Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Guida verificata con Ubuntu: 18.04 20.04 22.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

In questa guida sono presenti istruzioni utili per l'installazione e la configurazione di Opera, browser web proprietario e multipiattaforma, distribuito con licenza freeware, sviluppato dall'azienda Otello Corporation ASA (precedentemente nota come Opera Software ASA).

Le versioni più recenti si basano su Chromium e utilizzano il motore di rendering Blink.

Le release fino alla 12.16 erano invece costruite su Presto. Per maggiori informazioni sull'utilizzo di questa vecchia versione, per scopi di test o sviluppo, consultare la relativa guida.

Requisiti di sistema

Le ultime versioni di Opera (successive alla 45) richiedono un sistema con architettura 64 bit.

Per maggiori informazioni sui requisiti di sistema consultare questa pagina.

Installazione

In Ubuntu 18.04 è installabile solo come pacchetto snap. In merito seguire le indicazioni di questo paragrafo.

Pacchetto deb

  1. Scaricare il pacchetto .deb da questo indirizzo.

  2. Una volta scaricato il pacchetto, procedere con la sua installazione.

Al termine della procedura, sarà possibile avviare Opera.

Se si desidera installare la versione in sviluppo scaricare il file .deb relativo alla propria architettura da questo link. Si sconsiglia di utilizzare le versioni developer per scopi diversi dallo sviluppo software. Per maggiori informazioni visitare questa pagina.

Da Ubuntu 22.04 e successivi in fase di aggiornamento potrebbe apparire la segnalazione «apt-key deprecato». Per risolvere la causa della segnalazione consultare questa pagina.

Aggiornamento

In fase di installazione viene chiesto se aggiungere il repository stabile di Opera alle sorgenti software.

In questo modo Opera verrà mantenuto aggiornato effettuando i normali aggiornamenti di sistema.

Tramite aggiunta repository

  1. In Ubuntu 20.04 creare con i privilegi di amministrazione la cartella /etc/apt/keyrings.

  2. Importare la chiave di firma dei pacchetti del repository Opera digitando nel terminale il comando:

    wget -qO - https://deb.opera.com/archive.key | gpg --dearmor | sudo tee /etc/apt/keyrings/opera.gpg -
  3. Importare il repository di Opera con il comando:

    echo "deb [signed-by=/etc/apt/keyrings/opera.gpg] https://deb.opera.com/opera-stable/ stable non-free" | sudo tee /etc/apt/sources.list.d/opera.list
  4. Assicurarsi che il file /etc/apt/keyrings/opera.gpg e i relativi permessi di esecuzione siano attribuiti all'utente root. In caso contrario modificarli con le istruzioni contenute in questa guida.

  5. Aggiornare la lista dei pacchetti.

  6. Installare il pacchetto opera.

Terminata l'installazione, sarà possibile avviare Opera.

Se si desidera installare una delle versioni sperimentali installare rispettivamente i pacchetti opera-beta per la versione pre-rilascio, o opera-developer per la versione sviluppo. Si sconsiglia di utilizzare queste versioni per scopi diversi dalla sperimentazione di software. Per maggiori informazioni visitare questa pagina.

Pacchetto snap

Per installare il programma da pacchetto snap, leggere questa pagina.

Funzionalità principali e utilizzo

Di seguito sono elencate alcune delle funzioni disponibili per il browser Opera:

  • Sincronizzazione dei segnalibri su altri dispositivi
  • Installazione di temi e componenti aggiuntivi
  • Barra degli indirizzi con motori di ricerca integrati
  • Lettore file .pdf integrato (attraverso Chrome PDF Viewer)

  • Gesti del mouse per la navigazione
  • Scorciatoie da tastiera
  • Accelerazione hardware
  • Ad-block integrato

  • Client VPN

  • Modalità risparmio energetico
  • Badge di sicurezza (fornisce informazioni sulla sicurezza della pagina web visitata)
  • Compatibilità con le estensioni per Chromium e Google Chrome

  • Screenshot rapido
  • Varie app di messaggistica integrate

Per semplificare l'accesso alle varie funzionalità digitare opera://settings nella barra indirizzi e utilizzare l'apposito campo di ricerca Cerca nelle impostazioni.

Una guida all'utilizzo del browser Opera è consultabile in questa pagina. Nei paragrafi successivi sono illustrate alcune delle personalizzazioni e configurazioni principali.

Installazione plugin comuni

Javascript

Analogamente a Chromium e Chrome, nelle versioni più recenti di Opera non non sono più supportati i plugin NPAPI.

Per consentire o impedire ai siti l'esecuzione di Javascript seguire le seguenti istruzioni:

  1. Digitare opera://settings nella barra indirizzi e seguire il menu Avanzate → Riservatezza & Sicurezza → Impostazioni sito → Javascript.

  2. Abilitare l'opzione desiderata.

Estensioni

È necessario scaricare le estensioni integrative direttamente dal browser Opera.

Per Opera sono disponibili molti componenti aggiuntivi. Per cercare e installare le estensioni disponibili per Opera visitare questa pagina.

  1. Digitare opera://settings nella barra indirizzi e seguire il menu Di base → Gestisci barra laterale → Barra laterale.

  2. Abilitare l'opzione desiderata.

Nelle ultime versioni di Opera sono supportate anche le estensioni presenti nel Chrome Web Store.

Wallpaper e temi

È necessario scaricare gli sfondi aggiuntivi direttamente dal browser Opera.

Si possono impostare per il browser diversi sfondi e temi.

Per gestire gli sfondi seguire le seguenti istruzioni:

  1. Digitare opera://settings nella barra indirizzi e seguire il menu Avanzate → Sfondi.

  2. Abilitare l'opzione Attiva sfondi se disattivata.

  3. Selezionare lo sfondo desiderato.
  4. Se si desidera ulteriori sfondi, fare clic su scarica altri sfondi.

  5. Fare clic sul nome del tema desiderato.
  6. Fare clic prima in alto a destra nella pagina su Aggiungi a Opera e poi su Installa per installare il tema.

Si segnala infine che sono disponibili dei temi appositamente dedicati agli ambienti grafici GNOME e KDE.

Aspetto e caratteri

Per configurare l'aspetto seguire le seguenti istruzioni:

  1. Digitare opera://settings nella barra indirizzi e seguire il menu Avanzate → Aspetto.

  2. Abilitare l'opzione desiderata.
  3. Configurare le caratteristiche dei caratteri.

Scelta della lingua

Per impostare il linguaggio seguire le seguenti istruzioni:

  1. Digitare opera://settings nella barra indirizzi e seguire il menu Avanzate → Lingue.

  2. Abilitare le opzioni desiderate.
  3. Impostare il linguaggio.

Impostare Opera come browser predefinito

Per impostare Opera come browser predefinito:

  1. Digitare opera://settings nella barra indirizzi.

  2. Seguire il menu Avanzate → Browser.

  3. Fare clic su Rendi predefinito.

In alternativa è possibile selezionare Opera come browser predefinito direttamente dal centro di controllo di Ubuntu o derivate

Abilitare accelerazione hardware

Consultare la relativa guida.

Risoluzione dei problemi

Mancato adeguamento al linguaggio di sistema

Nel caso il navigatore non si configuri automaticamente sulla lingua impostata del sistema, eseguire la seguente procedura.

  1. Chiudere Opera se aperto.

  2. Aprire con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file /usr/share/applications/opera.desktop.

  3. Modificare le voci Exec=opera %U, Exec=opera --new-window e Exec=opera --incognito , in Exec=opera %U --lang=it, Exec=opera --new-window --lang=it e Exec=opera --incognito --lang=it.

  4. Salvare e chiudere il file.
  5. Aggiornare il database digitando nel terminale il seguente comando:

    sudo update-desktop-database
  6. Riavviare Opera.

Ulteriori risorse


CategoryInternet