Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Guida verificata con Ubuntu: 16.04 18.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

In questa guida sono contenute le istruzioni utili all'installazione di uno scanner Epson.

Periferiche supportate

Le istruzioni contenute nella guida sono state verificate con i seguenti modelli:

  • GT-2500
  • Perfection V10
  • Perfection V30
  • Perfection V100 Photo
  • Perfection V200 Photo
  • Perfection V300 Photo
  • Perfection V330 Photo
  • Perfection V350 Photo
  • Perfection V700 / V750
  • Perfection 1200U
  • Perfection 1250
  • Perfection 1260
  • Perfection 1640SU
  • Perfection 1650
  • Perfection 1650 Photo
  • Perfection 1660 Photo
  • Perfection 1680
  • Perfection 2400 Photo
  • Perfection 2450 Photo
  • Perfection 3170 Photo
  • Perfection 3590 Photo
  • Perfection 4180 Photo
  • Perfection 4490 Photo
  • Perfection 4870 Photo
  • Perfection 4990 Photo
  • RX500
  • RX510
  • RX600
  • Stylus DX6050
  • Stylus SX100/SX110, SX322, SX405

Qualora il proprio scanner non fosse compreso nell'elenco precedente, sono disponibili le guide specifiche per i seguenti modelli: Modelli 2480/2580, Modello 3490. Per una lista completa degli scanner supportati da Snapscan consultare questa pagina.

Preparativi

Scaricare i driver

  1. Scaricare i pacchetti .deb da questo indirizzo, utilizzando l'apposito campo di ricerca, quindi selezionando il proprio modello, il rilascio di Ubuntu in uso e l'architettura del proprio sistema operativo.

  2. Scaricare l'archivio compresso contenente tutti pacchetti richiesti, chiamato anche All-in-one package, il cui nome può essere uno dei seguenti formati:

    • iscan-bundle-<VERSIONE>.<ARCH>.deb.tar.gz

    • iscan-<MODELLO>-bundle-<VERSIONE>.<ARCH>.deb.tar.gz

    • imagescan-bundle-<Ubuntu-RILASCIO>-<VERSIONE>.<ARCH>.deb.tar.gz

Se non è disponibile un archivio compresso con tutti i pacchetti richiesti per il proprio modello, scaricare i pacchetti indicati che possono essere:

  • iscan-data_<VERSIONE>_all.deb

  • iscan_<VERSIONE>_<ARCH>.deb

  • iscan-network-nt_<VERSIONE>_<ARCH>.deb

  • esci-interpreter-perfection-<MODELLO>_<VERSIONE>_<ARCH>.deb

In entrambi i casi la dicitura <MODELLO> rappresenta il modello dello scanner, <VERSIONE> la versione del driver, <Ubuntu-RILASCIO> il numero versione del rilascio, <ARCH> l'architettura del proprio sistema operativo (ad esempio: iscan-perfection-v330-bundle-1.0.1.x64.deb.tar.gz, imagescan-bundle-ubuntu-16.04-1.3.28.x64.deb).

Installare i pacchetti necessari

Installare i pacchetti sane, libsane-extras, libltdl7, libjpeg62 e xsltproc.

Pacchetti per la gestione grafica dello scanner

Oltre ad Image Scan fornito da Epson, è possibile usare lo scanner con altri programmi.
Di seguito sono riportati alcuni pacchetti relativi ai software più comuni:

Procedura preliminare per i modelli 660, 1270 e 1670

L'installazione dei driver per i modelli 660, 1270 e 1670 necessita di un'ulteriore procedura preliminare:

  1. Creare una cartella chiamata ~/epson digitando nel terminale:

    mkdir ~/epson
  2. Reperire dal CD dei driver dello scanner il file ModUsd.cab (potrebbe essere utile la funzione di ricerca, differente a seconda dell'ambiente grafico e dal file manager in uso).

  3. Una volta reperito il file, copiarlo all'interno della nuova cartella ~/epson.

  4. Installare il pacchetto cabextract.

  5. Digitare nel terminale i seguenti comandi:

    cd ~/epson
    cabextract ModUsd.cab
    sudo mkdir /usr/share/sane/snapscan
    sudo cp esfw*.bin /usr/share/sane/snapscan/esfw*.bin

Installazione

La procedura cambia a seconda della modalità utilizzata dal produttore per fornire i driver, ossia con o senza l'opzione All-in-one package, come descritto nel precedente paragrafo.

Opzione All-in-one package

  1. Verificare che la connessione Internet sia attiva.
  2. Estrarre il contenuto dell'archivio .tar.gz nella propria Home.

  3. Leggere il file README accluso con le istruzioni d'installazione e configurazione, ed eseguire le indicazioni.

Senza opzione All-in-one package

Installare i pacchetti .deb precedentemente scaricati, nell'ordine in cui sono elencati nel paragrafo dedicato.

Configurazione

  1. Aprire con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file/etc/sane.d/dll.conf e cercare la seguente riga:

    epson
  2. Commentare la riga modificandola in
    #epson
  3. Aprire o creare con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file /etc/udev/rules.d/45-libsane.rules.

  4. Verificare la presenza del proprio modello all'interno del file.
    Se il proprio modello non fosse presente nel file sopra citato sarà necessario aggiungere la stringa contenente i dati identificativi del proprio scanner.
    Per conoscere tali dati è necessario identificare la periferica, dopo averla collegata e accesa, col comando:

    lsusb

    Il risultato sarà simile al seguente:

    Bus 002 Device 003: ID 04b8:YYYY Seiko Epson Corp.
  5. Una volta ottenute tali informazioni, aggiungere la stringa dello scanner all'interno del file /etc/udev/rules.d/45-libsane.rules.
    Per identificare lo scanner dell'esempio precedente sarà necessario aggiungere la seguente stringa:

    ATTRS{idVendor}=="04b8", ATTRS{idProduct}=="YYYY", MODE="664", GROUP="scanner"

    Sostituendo la dicitura «YYYY» con i dati trovati precedentemente. Ad esempio:

    # Epson Perfection V10
    ATTRS{idVendor}=="04b8", ATTRS{idProduct}=="012d", MODE="664", GROUP="scanner"
  6. Salvare e chiudere il file.
  7. Creare con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file /etc/udev/rules.d/79-udev-epson.rules.
    Inserire nel file la seguente stringa:

    # chmod device EPSON group
    ATTRS{manufacturer}=="EPSON", DRIVERS=="usb", SUBSYSTEMS=="usb", ATTRS{idVendor}=="04b8", ATTRS{idProduct}=="*", MODE="0777"
  8. Salvare e chiudere il file.
  9. Al termine riavviare udev con il comando:

    sudo udevadm trigger
  10. Digitare nel terminale il seguente comando:

    sudo ln -sfr /usr/lib/sane/libsane-epkowa* /usr/lib/x86_64-linux-gnu/sane

Lo scanner sarà quindi pronto per l'utilizzo con Image Scan o altra applicazione (Simple Scan, Skanlite, XSane ecc.).

Risoluzione problemi

Scanner non funzionante

Qualora lo scanner integrato della stampante non funzionasse ancora correttamente dopo la procedura illustrata precedentemente, potrebbe essere risolutivo installare il pacchetto scanbd.

Salvataggio in formato .png

In Ubuntu 17.10 e versioni successive è presente un bug di Image Scan che non permette di salvare le scansioni nel formato .png.

Per risolvere il problema seguire le seguenti istruzioni:

  1. Scaricare il file .libpng12-0_1.2.54-1ubuntu1_amd64.deb da questo indirizzo.

  2. Installare il pacchetto appena scaricato.

In alternativa la procedura può essere eseguita digitando nel terminale i seguenti comandi:

wget http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/pool/main/libp/libpng/libpng12-0_1.2.54-1ubuntu1_amd64.deb
sudo dpkg -i libpng12-0_1.2.54-1ubuntu1_amd64.deb

Scanner di rete

Se lo scanner di rete non fosse riconosciuto automaticamente dal sistema:

  1. Verificare di aver installato il pacchetto iscan-network-nt, come descritto nel precedente paragrafo.

  2. Identificare l'indirizzo IP dello scanner nella propria rete utilizzando uno dei modi seguenti:
    • utilizzando le impostazioni dello stesso lo scanner, se presente la funzionalità (consultare in tal caso il manuale relativo al proprio modello);
    • utilizzando il pannello di controllo del proprio router (consultare se necesario il manuale relativo al proprio modello);
    • digitando in un terminale il comando:

      scanimage -L

      il cui risultato dovrebbe contenere una riga simile alla seguente:

      device `epson2:net:192.168.1.X' is a Epson PID XXXX flatbed scanner
  3. Aprire o creare con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file /etc/sane.d/epkowa.conf.

  4. Aggiungere al file appena aperto la seguente stringa, preceduta e seguita da una riga vuota:

    net 192.168.1.X

    avendo cura di sostituire 192.168.1.X con l'indirizzo IP ricavato precedentemente.

  5. Salvare e chiudere il file.

Ulteriori risorse


CategoryHomepage