• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati


Guida verificata con Ubuntu: 18.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

In questa guida sono descritte le istruzioni per installare pip su Ubuntu e derivate, nonché nozioni generali per l'utilizzo (per informazioni più approfondite si rimanda alla documentazione ufficiale del progetto).

pip (acronimo di Pip Installs Packages) è uno strumento a linea di comando che permette di installare software scritto in Python.
I pacchetti vengono reperiti da PyPI (Python Package Index). Quest'ultimo è un repository globale dove vengono archiviati migliaia di progetti e programmi relativi a Python, per essere quindi gestiti e organizzati in base alle versioni dei pacchetti e alle loro dipendenze.

Consigli generali

pip risulta molto utile per installare facilmente svariato software basato su Python, come moduli, librerie, frameworks e tanto altro (strumenti per sviluppo, ricerca scientifica, svago ecc.).

Inoltre pip può essere usato per installare alcuni programmi come alternativa alle consuete modalità di installazione (apt, snap, da sorgenti ecc.). Tuttavia si consiglia tale utilizzo soltanto:

  • se si ha una sufficiente esperienza con pip;

  • per motivi di istruzione, test o sviluppo, o comunque in sistemi non destinati alla produttività;
  • in ambienti "protetti", quali macchine virtuali, Python virtual environments ecc.
  • qualora il software desiderato sia disponibile soltanto tramite pip.

Icone/Piccole/warning.png

Poiché molti componenti essenziali di Ubuntu sono scritti in Python, si raccomanda di non installare e/o aggiornare tramite pip i pacchetti importanti per il sistema, poiché potrebbero renderlo instabile o non funzionante. Si raccomanda infine di non lanciare pip con i privilegi di amministrazione, se non in ambienti "protetti" (macchine virtuali, Python virtualenv ecc.).

Installazione

In Ubuntu 18.04 Python è presente sia nella versione 2.* che nella versione 3.*. Pertanto è possibile installare pip per entrambe le versioni.

Python2

  1. Verificare la versione di Python installata e l'assenza di problemi digitando nel terminale:

    python2 --version

    L'output sarà simile al seguente:

    Python 2.7.15rc1
  2. In caso di assenza di errori, installare il pacchetto python-pip.

  3. Per verificare la versione di pip installata digitare:

    pip --version

Python3

  1. Verificare la versione di Python installata e l'assenza di problemi digitando nel terminale:

    python3 --version

    L'output sarà simile al seguente:

    Python 3.6.6
  2. In caso di assenza di errori, installare il pacchetto python3-pip.

  3. Per verificare la versione di pip3 installata digitare:

    pip3 --version

Utilizzo

Icone/Piccole/note.png

Di seguito sono riportate le funzioni principali del programma, utilizzabili sia col comando pip che pip3. Per l'utilizzo delle opzioni, del file requirements.txt, di wheel, delle configurazioni avanzate e altre funzionalità si rimanda a questa guida.


Comandi principali

pip install nome_pacchetto

Installa un pacchetto desiderato.

pip search termine_di_ricerca

Cerca su PyPI i pacchetti relativi al termine di ricerca inserito.

pip install --upgrade nome_pacchetto

Aggiorna un pacchetto desiderato.

pip uninstall nome_pacchetto

Rimuove un pacchetto desiderato.

pip show nome_pacchetto

Mostra le informazioni disponibili su un pacchetto installato.

pip list

Elenca i pacchetti installati.

pip freeze

Elenca i pacchetti installati nei formati richiesti.

pip check

Controlla lo stato delle dipendenze dei pacchetti installati.

Icone/Piccole/warning.png

A differenza di apt, pip non supporta l'autocompletamento. Pertanto occorre digitare il nome esatto del pacchetto da installare e fare attenzione durante la digitazione, per evitare errori di battitura.

Di seguito sono riportati ulteriori esempi di utilizzo:

  • Installare specifiche versioni dei pacchetti:

    pip install nome_pacchetto==N

    dove N sta per la versione del pacchetto, come nel seguente esempio:

    pip install Django==1.0.4

    oppure versioni inferiori/superiori/uguali ad una specifica versione, come nel seguente esempio:

    pip install Django>=1.0.4
  • Installare versioni in sviluppo:

    pip install --pre nome_pacchetto
  • Installare un pacchetto salvato in locale:

    pip install ./Percorso/File/nome_pacchetto.tar.gz
  • Mostrare in una lista incolonnata i pacchetti che hanno versioni più recenti rispetto a quelle presenti nel sistema:

    pip list --outdated --format columns

Aggiornamento

Icone/Piccole/warning.png

Questa operazione è fortemente sconsigliata agli utenti poco esperti, perché potrebbe rendere non utilizzabile pip senza opportune modifiche alle configurazioni del programma.

Per aggiornare pip digitare nel terminale il comando:

pip install --upgrade pip

Ulteriori risorse


CategoryHomepage