Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Guida verificata con Ubuntu: 16.04 18.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Questa guida descrive la procedura di installazione della versione alternate di Lubuntu. Rispetto alla versione desktop presenta una modalità di installazione testuale anziché grafica.

Pertanto l'installazione tramite .iso alternate risulta utile con computer molto datati con limitate risorse hardware.

Attualmente le .iso alternate sono disponibili soltanto per la derivata Lubuntu nelle versioni 16.04 e 18.04.

Le immagini presenti nella guida fanno riferimento a Lubuntu 16.04. In altre versioni alcuni passaggi potrebbero differire sensibilmente dalle descrizioni presenti di seguito. Tuttavia la procedura generale rimane sostanzialmente invariata.

Operazioni preliminari

Come per altri tipi di installazione, è opportuno procedere con alcune operazioni preliminari.

  1. Verificare i requisiti di sistema.

  2. Se sul computer è presente un altro sistema operativo oppure altri dati, eseguire una copia di backup dei file che si desidera conservare.
  3. Se sul computer è installato Windows, per evitare di danneggiare quest'ultimo consultare questa pagina per informazioni sulle precauzioni da intraprendere.

  4. Scaricare la .iso alternate dai seguenti link a seconda della propria architettura:

  5. Scaricato il file .iso, creare il supporto di installazione su CD/DVD oppure su periferica USB.

Installazione

Avvio del supporto di installazione

Accendere il pc o riavviare il sistema per avviare il supporto di installazione precedentemente creato.

Prima schermata

Una volta avviata l'installazione apparirà questa schermata.
Spostarsi con i tasti freccia fino a selezionare Italiano (o un'altra lingua desiderata) e premere Invio.

Selezionare la prima voce Installa Lubuntu per iniziare l'installazione in modalità alternate.

Sono anche disponibili ulteriori opzioni:

  • Controlla difetti sul disco: esegue un controllo di integrità del CD

  • Test della memoria: esegue un test sulla memoria RAM del proprio computer

  • Boot dal primo disco rigido: avvia il sistema trovato nel primo disco rigido

  • Ripristina un sistema danneggiato: serve per eseguire un controllo su una precedente installazione per riparare ciò che si è danneggiato

Inoltre premendo il tasto F4 è possibile selezionare anche le seguenti opzioni:

  • Installazione OEM (per assemblatori): avvia il processo di installazione non creando alcun utente sul sistema; sarà in questo modo possibile offrire tale possibilità all'utilizzatore finale

  • Installa un sistema a riga di comando: avvia il processo di installazione creando un sistema minimale privo di interfaccia grafica

  • Installa un server LTSP: serve per i "costruttori" di computer che hanno bisogno di installare tante copie di Ubuntu su computer simili

Premendo F5 è possibile utilizzare alcuni strumenti per rendere l'installazione accessibile anche a persone diversamente abili.

Per una panoramica delle opzioni disponibili con il tasto F6, utili per sistemi con particolari configurazioni hardware, fare riferimento alla relativa guida.

Configurazione della tastiera

Nella seguente schermata, selezionare Italia (oppure un altro paese dove si risiede) e premere Invio.

Successivamente selezionare No oppure se si necessita identificare la tastiera in uso (in tal caso eseguire le istruzioni che compaiono nelle schermate successive).

Se si è selezionata o è stata identificata la tastiera italiana apparirà la schermata sottostante. Per proseguire selezionare dunque Italiana (oppure le altre opzioni se è in uso un particolare tipo di tastiera).

Configurazione automatica della rete

Attendere il termine del caricamento dei componenti aggiuntivi.
Quando sarà comparsa la schermata sottostante, inserire il nome che si vuole dare al computer per identificarlo nella propria rete locale. In questo caso è stato usato ubuntu.

Impostazione dell'utente

È necessario inserire il proprio nome completo.

Questo è il nome utente da utilizzare durante la fase di accesso (login) nel sistema una volta completata l'installazione.
Se il nome fornito dall'installazione può andare bene, selezionare Continua e premere Invio, altrimenti è possibile modificare il nome a proprio piacimento. Il nome deve iniziare con una lettera minuscola e non può contenere segni di punteggiatura.

Linux fa distinzione tra maiuscole e minuscole. Ad esempio, i nomi «mario» e «Mario» indicherebbero due utenti differenti.

Prendere nota del nome inserito. Una volta completata l'installazione, sarà l'unico utente ad avere accesso al sistema.

È necessario inserire una password da associare all'utente creato in precedenza (per una maggiore sicurezza si consiglia una password abbastanza lunga, contenente oltre ai caratteri anche numeri o segni di punteggiatura).

Annotare temporaneamente la password inserita per evitare di non aver accesso successivamente al sistema.
Come ulteriore sicurezza verrà chiesto di inserire nuovamente la password.

In via facoltativa è possibile cifrare la cartella personale per una maggiore sicurezza dei dati.

Selezionando questa opzione si corre il rischio di rendere difficoltoso o impossibile l'eventuale recupero dei dati in seguito a possibili malfunzionamenti del sistema. Inoltre questa opzione comporta una leggera diminuzione delle performance del sistema.

Partizionamento del disco fisso

Se sul PC è già presente Windows, il programma di partizionamento di Ubuntu potrebbe comprometterne l'integrità. Prima di procedere, è consigliato consultare la guida al partizionamento di Windows.

In questa fase dell'installazione vengono controllati i propri dischi fissi e le partizioni contenute.

È possibile scegliere una delle opzioni seguenti:

  • Guidato - usa l'intero disco: crea automaticamente le partizioni utilizzando l'intero disco.

  • Guidato - usa l'intero disco e imposta LVM: crea automaticamente le partizioni utilizzando l'intero disco e imposta LVM (Logical Volume Management) su di esso.

  • Guidato - usa l'intero disco e imposta LVM cifrato: crea automaticamente le partizioni utilizzando l'intero disco e imposta LVM cifrato su di esso.

  • Manuale: consente di modificare manualmente le partizioni, creando delle partizioni personalizzate (per utenti esperti).

In questa guida verrà utilizzata la seconda opzione: Guidato - usa l'intero disco e imposta LVM.

Nel caso sia necessario modificare manualmente le partizioni, si consiglia la lettura della seguente guida.

Selezionare il disco sul quale si desidera effettuare l'installazione di Lubuntu.

Confermare premendo Invio su (leggere le avvertenze segnalate).

Inserire la dimensione massima che è possibile utilizzare.

Sono permesse le seguenti diciture:

  • XX GB: sostituire a XX un numero per inserire un'esatta grandezza in GB (è possibile utilizzare anche MB) del disco;

  • XX%: sostituire XX con un numero compreso fra 0 e 100 per utilizzare una sola percentuale di disco;

  • max: per utilizzare l'intero contenuto del disco;

Quando compare la seguente schermata è possibile iniziare l'installazione premendo Invio su .

L'installazione del sistema di base avrà dunque inizio. Attendere quindi la fine delle operazioni.

Configurare il gestore di pacchetti

Apparirà dunque la seguente schermata.

Nei casi più comuni è preferibile lasciare in vuoto l'apposito campo. Nel caso fosse necessario è comunque possibile inserire l'indirizzo di un proxy per accedere alla rete esterna.

Attendere l'installazione del software. Nella seguente schermata selezionare per scaricare i pacchetti per la corretta localizzazione e traduzione di Ubuntu.

Partirà la fase di installazione che durerà alcuni minuti. Attendere che il processo termini.
Una volta comparsa la seguente schermata, confermare l'installazione del boot loader GRUB premendo Invio su .

Sincronizzazione dell'ora locale

Confermare la sincronizzazione dell'ora di sistema con l'ora locale premendo Invio su .

Installazione completata

Al termine dell'installazione di tutto il software, verrà presentata questa finestra.
Selezionare Continuare e premere Invio.

Se il computer non dovesse riavviarsi, eseguire il riavvio manuale estraendo il dispositivo CD/DVD o USB.

Primo avvio

Conclusa l'installazione, il sistema ottenuto da CD alternate sarà in tutto e per tutto simile a quello ottenuto con la normale installazione (in presenza di altri sistemi operativi questi compariranno nel boot loader GRUB, verranno richiesti il proprio nome utente e la password per accedere al sistema e caricare l'ambiente grafico ecc.).

Come di consueto, per eventuali problematiche consultare questa pagina oppure rivolgersi ai canali di supporto.

Ulteriori risorse


CategoryInstallazioneSistema