Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments



Guida verificata con Ubuntu: 18.04 20.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Questa guida descrive le procedure per creare, modificare, o installare i temi grafici e i menù testuali dello sfondo per il boot loader GRUB.

Menù testuale

Il Grub permette di configurare sia il tipo di carattere che i colori usati, nel seguito viene mostrato come configurare entrambe le caratteristiche.

Personalizzare famiglia caratteri

Per utilizzare una famiglia di caratteri alternativa in Grub, occorre preventivamente convertirli al formato .pf2 e successivamente aggiornare la configurazione di Grub.

Convertire formato caratteri

  1. Scegliere una famiglia di caratteri tra quelle installate nel sistema, digitando il comando:

    find /usr/share/fonts -name '*.ttf'

    Nel seguente esempio è stata scelta la famiglia di caratteri DejaVuSans.ttf della dimensione di 20 px.

  2. Se assente creare la directory /boot/grub/fonts, digitando il seguente comando:

    sudo mkdir /boot/grub/fonts
  3. Convertire e allocare la famiglia di caratteri scelti nella directory /boot/grub/fonts, digitando il seguente comando:

     sudo grub-mkfont --output=/boot/grub/fonts/DejaVuSans.pf2 --size=20 /usr/share/fonts/truetype/dejavu/DejaVuSans.ttf

Integrazione nella configurazione

  1. Aprire con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file /etc/default/grub.

  2. Aggiungere in fondo dopo una linea vuota le stringhe:

    #Set owner font
    GRUB_FONT="/boot/grub/fonts/DejaVuSans.pf2"
  3. Salvare e chiudere il file
  4. Aggiornare Grub digitando il comando:

    sudo update-grub
  5. Riavviare il sistema per vedere l'effetto nella schermata di Grub.

Personalizzare i colori

La schermata del menù testuale e suddivisa in tre diverse parti, in ciascuna si può impostare un colore di primo piano e un colore di sfondo personale.

Il menù di Grub riconosce 16 colori differenti, da impostare in inglese come listati nella seguente tabella.

Tabella dei colori

Nome colore

Colore

black

gray

blue

brown

cyan

green

magenta

yellow

white

red

light-gray

light-blue

light-cyan

light-green

light-magenta

light-red

I colori mostrati in tabella sono indicativi, quelli realmente mostrati nel menù di Grub dipendono, tra l'altro, dalla resa grafica dello schermo e della scheda grafica, illuminazione dell'ambiente di lavoro, ora del giorno, proprie condizioni psicofisiche, ecc.

Impostazione dei colori

Esistono le tre seguenti voci, come da tabella:

Stringa

Uso

menu_color_highlight=colore primo piano/colore sfondo

Colore testo e sfondo della voce selezionata

menu_color_normal=colore primo piano/colore sfondo

Colore testo e sfondo delle voci non selezionate

color_normal=colore primo piano/colore sfondo

Colore testo e sfondo al di fuori della cornice

Esecuzione

  1. Aprire con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file /etc/grub.d/05_debian_theme;

  2. Fare clic su Ctrl+F e cercare la riga:

    echo "if background_image make_system_path_relative_to_its_root" $ {1} " ; then"
  3. Aggiungere sotto queste tre righe:

    echo "${1}set color_normal=colore primo piano/colore sfondo"
    echo "${1}set menu_color_normal=colore primo piano/colore sfondo"
    echo "${1}set menu_color_highlight=colore primo piano/colore sfondo"
  4. Impostare i colori desiderati usando i nomi della seguente tabella;

  5. Salvare il file cambiando il nome in /etc/grub.d/06_custom_theme;

  6. Dare i permessi d'esecuzione al file /etc/grub.d/06_custom_theme;

  7. Aggiornare Grub digitando il comando:

    sudo update-grub
  8. Riavviare il sistema per vedere il risultato nella schermata di Grub.

Tutti i file nella directory /etc/grub.d/, vengono eseguiti in ordine numerico. Se sono presenti due file di tema, 05_debian_theme e 06_custom_theme , il secondo viene eseguito successivamente, permettendo di mantenere intonso il primo.

Il nome del file in 06_custom_theme è un esempio generico, si può usare il nome che si preferisce purché si mantenga la struttura base del nome del file 0×_<nome scelto>_theme, sostituendo il × con un numero da 6 a 9 e <nome scelto> con uno a piacere senza spazi interposti.

Menù con immagine di sfondo

Le immagini di sfondo possono essere recuperate da pacchetti disponibili nei repository ufficiali, scaricate dalla rete tramite un browser o create in proprio.

L'immagine di sfondo è consigliato sia in formato .tga, altresì sono pure supportate immagini nei formati .jpg, .jpeg e .png.

Si consiglia di utilizzare una risoluzione d'immagine uguale alla risoluzione del monitor.

In tutti i casi per visualizzare l'immagine di sfondo è indispensabile porre a black il colore dello sfondo delle impostazioni set color_normal=colore primo piano/black e set menu_color_normal=colore primo piano/black nel menù testuale.

Nel prosieguo si farà riferimento all'immagine col nome generico foo.tga.

Immagine da repository

  1. Installare il pacchetto grub2-splashimages.

  2. Visualizzare i nomi delle immagini installate digitando il comando:

    ls /usr/share/images/grub/*
  3. Aprire con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file /etc/default/grub.

  4. Digitare il nome dell'immagine scelta nella linea GRUB_BACKGROUND="":

    GRUB_BACKGROUND="/usr/share/images/grub/<nome.tga>
  5. Salvare e chiudere il file /etc/default/grub.

  6. Aggiornare Grub digitando il comando:

    sudo update-grub
  7. Riavviare il sistema per vedere il menù coll'immagine di sfondo.

Immagine da rete

  1. Avviare il browser e cercare l'immagine di sfondo gradita.

  2. Spostarsi nella cartella dove è stata salvata l'immagine foo.tga scaricata.

  3. Creare la cartella specchio in cui allocare l'immagine:

    sudo mkdir -p /usr/local/share/images/grub
  4. Copiare l'immagine nella cartella creata:

    sudo cp foo.tga /usr/local/share/images/grub

  5. Collegare staticamente l'immagine alla cartella di sistema:

    sudo ln -s /usr/local/share/images/grub/foo.tga /usr/share/images/grub
  6. Aprire con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file /etc/default/grub.

  7. Digitare il nome dell'immagine scelta alla linea GRUB_BACKGROUND="":

    GRUB_BACKGROUND="/usr/share/images/grub/foo.tga
  8. Salvare e chiudere il file /etc/default/grub.

  9. Aggiornare Grub digitando il comando:

    sudo update-grub
  10. Riavviare il sistema per vedere l'immagine foo.tga nella schermata di Grub.

L'uso della cartella specchio serve per evitare che un eventuale aggiornamento possa cancellare l'immagine. Se dopo un aggiornamento l'immagine non venisse visualizzata, basterà ridare il comando del collegamento statico e aggiornare Grub per ripristinare la visione.

Sostituire l'immagine

Per sostituire l'immagine di sfondo è sufficiente modificare il nome dell'immagine e aggiornare Grub.

Installazione altri temi

Installando temi di terze parti le impostazioni predefinite di Grub saranno sovrascritte.

  1. Scaricare il tema desiderato da questo indirizzo o quest'altro indirizzo, in una cartella della propria Home;

  2. Spostarsi nella cartella dove è stato scaricato il tema come archivio compresso;

  3. Estrarre il tema decompresso.

  4. Copiare il tema decompresso nel sistema:

    sudo cp <nome_tema> /usr/share/grub/themes
  5. Aprire con i privilegi di amministrazione e con un editor di testo il file /etc/default/grub;

  6. Aggiungere in fondo questa riga:

    GRUB_THEME="/usr/share/grub/themes/<nome_tema>/theme.txt
  7. Salvare e chiudere il file;
  8. Aggiornare Grub digitando il comando:

    sudo update-grub
  9. Riavviare il sistema per vedere il risultato nella schermata di Grub.

Presumere il percorso_tema_decompresso sia nella $HOME utente. Il nome_tema è il nome archivio scaricato


CategoryAmministrazione