• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 34 del 2018, riferito alla settimana che va da lunedì 15 ottobre a domenica 21 ottobre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Benvenuto Ubuntu Desktop 18.10

É arrivato Ubuntu 18.10 e rappresenta il primo passo verso la prossima versione LTS che sarà rilasciata nell'aprile 2020. Questa versione di Ubuntu viene fornita con 9 mesi di supporto e porta con sé il kernel Linux 4.18 con il supporto per la GPU AMD Radeon RX Vega M, alcune nuove funzionalità e il nuovo tema Yaru. Le novità non finisco certo qui, infatti sono presenti:

  • Ultima versione di GNOME 3.30 che offre numerosi miglioramenti, potenziamenti delle prestazioni e nuove funzionalità, quali:

    • l'applicazione Dischi può decifrare e montare volumi di archiviazione crittografati con VeraCrypt, consentendo di condividere i dati in modo più sicuro;

    • l'applicazione Impostazioni ha un nuovo pannello di controllo per gestire i dispositivi Thunderbolt e ora mostra i pannelli relativi all'hardware solamente quando viene rilevato/montato l'hardware pertinente, mantenendo l'elenco dei pannelli più ordinato;

    • dal lato delle prestazioni, lo zoom del desktop è molto più fluido e la sovrapposizione delle anteprime delle finestre è condizionato dalla disponibilità di CPU/GPU, questo garantisce che le applicazioni impegnate non rallentino l'intero sistema quando sono visibili le anteprime delle finestre;
    • è stata aggiunta l'opzione ricordare la tua scelta quando viene richiesto di inviare un rapporto di errore. Se selezionata, tutti i futuri rapporti sugli arresti anomali verranno inviati automaticamente e aiuteranno gli sviluppatori a stabilire le priorità delle correzioni.

  • Stack di impronte digitali di base sono arrivati con le librerie fprintd e libfprint promossi nell'archivio principale. Le impronte digitali possono essere utilizzate per sbloccare una sessione a cui è già stato effettuato l'accesso e non per accedere a una nuova sessione. Questa è una considerazione di sicurezza poiché le impronte digitali sono considerate equivalenti ai nomi utente, non alle password. Poiché gli utenti possono già scegliere di accedere automaticamente o optare per non dover sbloccare lo schermo con una password. Per poter utilizzare le impronte digitali occorrerà aver bisogno dei driver per il proprio lettore di impronte digitali per farne pieno uso.

  • Aggiunta l'estensione GS Connect nelle impostazioni predefinite. Il pacchetto è disponibile per l'installazione nei repository e per chi volesse installarlo da riga di comando, basta aprire il terminale e digitare:

    sudo apt-get install gnome-shell-extension-gsconnect
  • Il team web ha lavorato sul sito pubblico per condividere i risultati dei sondaggi Ubuntu Report. Il sito web è ora disponibile al seguente link. È inoltre possibile visualizzare una suddivisione dei dati da parte degli utenti che utilizzano Ubuntu su macchina fisica e virtuale.

E tanto altro ancora...
Questi sono stati mesi intensi, come sempre e Cosmic Cuttlefish alla fine si è rivelato un desktop di alta qualità, solido, affidabile e continua a migliorare ed evolversi. La scelta di GNOME come desktop fornisce un ecosistema desktop altamente integrato e sicuro, rilasciato con cadenza regolare. Nel frattempo, scarica Ubuntu 18.10 e leggi le note di rilascio.

Fonte: blog.ubuntu.com


Notizie dalla comunità internazionale

Ubuntu 18.10. Miglioramenti anche nelle prestazioni di gioco

Multi-cloud, nuovo tema desktop e integrazione snap avanzata. Il nuovo Ubuntu 18.10, appena rilasciato da Canonical, presenta diverse novità interessanti e sottolinea ancor più il ruolo di sistema operativo leader per lo sviluppo di software AI e per il machine learning.

"Ubuntu è ora la piattaforma di riferimento mondiale per l'ingegneria e l'analisi dell'intelligenza artificiale", ha dichiarato Mark Shuttleworth, CEO di Canonical. "Acceleriamo la produttività degli sviluppatori e aiutiamo le aziende a operare con maggior velocità e su scala, attraverso cloud multipli e dispositivi evoluti".

Oltre alle novità maggiori, Ubuntu 18.10 presenta uno spiccato miglioramento delle prestazioni in ambito ludico. Il kernel 4.18 di Linux, unito agli ultimi aggiornamenti di Mesa e X.org, migliora significativamente le prestazioni di gioco del nuovo sistema operativo. Il comparto grafico si aggiorna e ora include il supporto per le schede grafiche AMD Radeon RX Vega M, il supporto completo per Raspberry Pi 3B, 3B+ e per processori Qualcomm Snapdragon 845, molti miglioramenti per USB 3.2 e Type-C, per grafica Intel Cannonlake, significativi miglioramenti di risparmio energetico, driver P-State con supporto per i server Skylake X. Oltre al lato videoludico, segnaliamo il supporto per le chiavi di protezione della memoria POWER, supporto KVM per la virtualizzazione crittografata sicura di AMD, abilitazione delle comunicazioni di memoria condivisa remote e dirette (SMC-R/D), Open for Business (OFB) e zcrypt su IBM Z.

Ubuntu 18.10 introduce inoltre il desktop GNOME 3.30 e Yaru, il nuovo tema predefinito sviluppato dalla comunità Ubuntu. Una grafica migliorata, un miglior supporto grafico e un incremento delle prestazioni di gioco: non resta che scegliere il vostro videogioco preferito e testarlo adeguatamente con la nuova versione del sistema operativo di Canonical.

Fonte: blog.ubuntu.com

Canonical e Ubuntu - Statistiche utente

Come nei precedenti e già discussi articoli 2018.026 e 2018.006, Canonical si interessa e si preoccupa dei suoi utenti, per questo vuole essere il più trasparente possibile e condividere i nostri dati con tutti voi attraverso il rapporto sulle statistiche degli utenti di Ubuntu. Questo non deve essere un campanello d'allarme - come molti dicono - ma un modo per perfezionare il sistema operativo, dove i rapporti generati provengono da dati di sistemi non identificabili forniti dagli utenti durante l'installazione di Ubuntu 18.04 LTS. In fin dei conti Canonical e Ubuntu sono intrecciati tra di loro, come una famiglia e il successo di uno supporta l'altro e viceversa.

Per questo in tutta serietà e serenità Canonical, apprezza e ringrazia per la fiducia data nella gestione di questi dati e promette di concentrarsi ancora di più per i futuri sviluppi su dove è più importante per gli utenti. É inoltre possibile leggere il report pubblicato nel blog al seguente link.

Fonte: blog.ubuntu.com

Eventi di Ubuntu a novembre

Novembre è alle porte e il team di Ubuntu sarà in giro per il mondo in una serie di grandi eventi. Quindi, se vuoi sapere dove puoi raggiungerci e conoscere gli ultimi sviluppi, puoi trovarci qui:

Eventi Cloud

  • OpenStack Summit Berlin/Berlino, Germania (13-15 novembre) - Il team Ubuntu si troverà nello stand B10 e intraprenderà vari discorsi, dove tra questi, sarà esposta una nota chiave da parte di Mark Shuttleworth, CEO e fondatore di Canonical.

  • Big Data London/Londra (13-15 novembre) - Per Ubuntu questa è la prima apparizione all'evento e si unirà a Spicule presso lo stand 272. Se questo non fosse già abbastanza allettante, ci saranno alcune dimostrazioni della tecnologia utilizzata. Per saperne di più visita la seguente pagina.

Eventi IoT

  • Embedded Conference Nordics/Kistamässan (6 novembre) - La conferenza di quest'anno promette di offrire un programma che consiste in una serie di sessioni con le aree principali di: Software integrato, Soluzioni hardware, IoT e IIoT, Sistemi Cyber-Physical (CPS) e Sicurezza. Il team di Ubuntu sarà presente allo stand 73.

  • Unità SPS IPC/Norimberga, Germania (27-29 novembre) - L'evento copre l'intero spettro dell'automazione intelligente e digitale, dai semplici sensori alle soluzioni intelligenti, da ciò che è fattibile oggi alla visione di un mondo industriale digitalizzato in modo completo.

  • IoT Tech Expo/Santa Clara, California (28-29 novembre) - Ultimo, ma certamente non meno importante è l'evento a Santa Clara, California di cui siamo sponsor platino e nel quale si prevedono oltre 13.000 partecipanti, 500 relatori e oltre 350 espositori. Ovviamente, il team di Ubuntu sarà presente, non solo con una presenza di stand (stand 219), ma anche con un keynote e una tavola rotonda.

Fonte: blog.ubuntu.com


Notizie dal Mondo

GNOME Conference GUADEC 2019 si terrà in Grecia tra il 23 e il 28 Agosto

La Fondazione GNOME ha annunciato le date ufficiali e la città ospitante per l'evento GUADEC (GNOME Users and Developers European Conference) del prossimo anno per l'ambiente desktop GNOME, che si svolgerà tra il 23 e il 28 agosto 2019 a Salonicco, in Grecia. GUADEC è uno dei più grandi eventi in cui tutti gli sviluppatori, collaboratori e appassionati di GNOME si riuniscono per condividere le loro idee e per pianificare le funzionalità della prossima versione. Dall'annuncio si può leggere che:

"La Fondazione GNOME è lieta di annunciare che GUADEC 2019 si terrà dal 23 al 28 agosto a Salonicco, in Grecia, mentre GUADEC, la Conferenza Europea degli utenti e sviluppatori di GNOME, riunisce centinaia di utenti e sviluppatori ogni anno per promuovere il progetto GNOME ed è uno dei nostri eventi più antichi e degni di nota".

GUADEC 2019 sarà anche l'evento per introdurre GNOME 3.34, per questo verrà soprannominato "Salonicco". Tuttavia, non essendo ancora annunciato si attende comunque il prossimo rilascio di GNOME 3.32 che è attualmente in programma per il 13 marzo 2019. Ricordando inoltre che l'ambiente desktop GNOME è utilizzato in numerosi sistemi operativi basati su Linux, tra cui il popolare Ubuntu. La Fondazione GNOME dà il benvenuto a tutti coloro che amano l'ambiente desktop GNOME per partecipare alla conferenza GUADEC del prossimo anno nella splendida e soleggiata Salonicco, la seconda città più grande della Grecia. Per saperne di più su visita il sito ufficiale.

Fonte: gnome.org

Fonte: news.softpedia.com


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 135457, −25 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 414, +9 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 66000, +88 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:


Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione