• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 33 del 2018, riferito alla settimana che va da lunedì 8 ottobre a domenica 14 ottobre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Congelamento finale di Cosmic Cuttlefish (18.10)

Ubuntu 18.10 Cosmic Cuttlefish è entrato nel periodo di congelamento finale in preparazione per l'ultima versione di Ubuntu il prossimo 18 ottobre. I caricamenti correnti in coda verranno esaminati, e accettati o rifiutati in base alla compatibilità agli standard di pre-congelamento, per il resto sono ammessi solo gli errori critici che riguardano le immagini ISO o gli installer negli archivi. Sono stati chiusi anche i Language Pack di Ubuntu 18.10, il che significa che tutte le traduzioni devono essere ormai fatte. Sono stati inoltre chiusi i cronjobs e distribuite le immagini Release Candidate di Ubuntu 18.10 per i test finali.

Cosmic Cuttlefish presenterà l'ultimo ambiente desktop GNOME 3.30 ed eseguirà il kernel più recente, Linux 4.18; sarà una versione a breve durata supportata per i prossimi nove mesi, fino a luglio 2019.

Fonte: lists.ubuntu.com

Fonte: news.softpedia.com


Notizie dalla comunità internazionale

GNOME Desktop. Addio ai menu delle applicazioni a partire dalla versione 3.32

I menu delle applicazioni o app menu, come spesso vengono chiamati, sono i menu visualizzati nella barra superiore di GNOME 3, con il nome e l'icona dell'app correntemente in uso. Questi menu sono stati utilizzati inizialmente nella versione 3.0 del desktop environment di GNOME ed è stata vagliata da parte dell'esecutivo di GNOME la possibilità di attuarne il ritiro a partire dalla prossima versione del DE, ovvero la versione 3.32.

I menu delle app sono stati introdotti perché pensati per giocare due ruoli principali: in primo luogo, dovevano contenere voci di menu a livello di applicazione, come Preferenze, Informazioni su, ed Esci; in seconda istanza, dovevano indicare quale app era focalizzata. Sfortunatamente, i menu delle app in GNOME 3, nonostante gli sforzi che sono stati fatti per migliorarli, non hanno mai incontrato il favore degli utenti nel corso degli anni. Inoltre, l'adozione da parte di applicazioni di terze parti è stata decisamente limitata, lasciando spesso vuoti che hanno incentivato ancor più gli utenti a ignorare i menu delle applicazioni. Come risultato di questi problemi, c'è un vasto consenso sul fatto che debbano essere rimossi.

Si sta quindi cercando di rimuovere i menu delle applicazioni da GNOME in tempo per la prossima versione 3.32. Il menu dell'applicazione non verrà più visualizzato nella barra in alto (non verranno visualizzati né il menu né il nome dell'applicazione e l'icona) e gli elementi dal menu app verranno spostati in un menu all'interno della finestra dell'applicazione. Per le app che non riusciranno ad aggiornarsi in tempo alle nuove linee guida, il menu verrà visualizzato nella barra di intestazione dell'applicazione, utilizzando l'interfaccia utente di fallback che è già fornita da GTK.

Le modifiche tecniche relative alla rimozione dei menu delle app sono abbastanza semplici, ma ci sono moltissime applicazioni da convertire, perciò si tratta di una grande opportunità per i nuovi contributori di essere coinvolti nel progetto GNOME.

Fonte: blogs.gnome.org

Firefox ESR 60 è ora disponibile su Ubuntu

Canonical ha annunciato finalmente l'ultima versione del famoso browser Web, Mozilla Firefox ESR (Extended Support Release) rendendola disponibile su Ubuntu come Snap. Il concetto di Extended Support Release (ESR) è simile al concetto utilizzato nelle versioni di Ubuntu LTS. Infatti questa versione è rilasciata con una cadenza specifica e riceverà supporto per circa un anno. Tale scelta offrirà a tutti gli utenti un accesso alle ultime versioni di ESR di Firefox che sono principalmente destinate alle aziende partner che desiderano una versione di Firefox supportata a lungo termine. Canonical sul suo blog afferma che:

"La versione ESR di Firefox è destinata alle società che desiderano avere un maggiore controllo sulla versione di Firefox installata dai propri dipendenti".

Mozilla consiglia agli utenti di rimanere nella versione Rapid Release se desiderano le nuove funzionalità del prodotto offerte da Firefox. Le versioni Snap del browser sono create da Mozilla Release Engineering e saranno supportate per almeno un anno, inoltre esse sono perfette per chi usa la versione di Ubuntu LTS (Long Term Support), dato che Mozilla è selettivo sulle patch che vengono inserite nella versione ESR di Firefox.

La grande novità per gli utenti Ubuntu è che la versione ESR di Firefox è già disponibile come Snap. Per installarla basta semplicemente aprire un terminale e scrivere:

snap install -channel = esr/stable firefox

Oppure per coloro che non amano la riga di comando possono installarlo tramite l'Ubuntu Software.

Fonte: news.softpedia.com

Fonte: blog.ubuntu.com

GNOME aggiorna il gestore dei file e mette in guardia sui rischi per la sicurezza

L'ambiente desktop GNOME 3.30 sta per rilasciare l'ultima release programmata, la versione 3.30.2. Tra le tante novità GNOME aggiorna il file manager, dove secondo il changelog interno, Nautilus 3.30.2 migliora il supporto:

  • per l'apertura di file archiviati sugli account Google Drive;
  • migliora la ricerca affrontando vari arresti anomali;
  • corregge il triplo clic del gesto del mouse nella barra degli indirizzi per ridurre al minimo la finestra principale, così come la "/" e "~" caratteri che non aprono la barra degli indirizzi;
  • corregge anche lo stile della barra di intestazione per temi di terze parti.

Un altro cambiamento interessante sempre incluso nella versione 3.30.2 di Nautilus è che il file manager ora avverte gli utenti sui potenziali rischi per la sicurezza quando le librerie libseccomp e bubblewrap sono disabilitate su CPU non supportate. Le versioni di Nautilus 3.30.2 dovrebbero essere disponibili per la maggior parte degli utenti di GNOME 3.30 alla fine del mese, ma se sei curioso è possibile scaricare il sorgente e compilarlo.

Fonte: news.softpedia.com


Notizie dal Mondo

KDE Plasma 5.14: affidabile, leggero e innovativo

Il progetto KDE continua a crescere e lo fa rilasciando la versione desktop KDE Plasma 5.14. Ricordiamo che Plasma è uno dei più leggeri ambienti desktop Linux e in questi ultimi mesi sono state apportate tante nuove funzionalità e correzioni di bug. Tra le novità più significative introdotte in Plasma 5.14 vanno sicuramente citate:

  • la possibilità di gestire gli aggiornamenti del firmware di alcune periferiche direttamente dal gestore degli aggiornamenti Discover (software manager di Plasma), senza dover ricorrere all'aggiornamento manuale;
  • Nuovi effetti del gestore di finestre KWin;
  • Integrazione del supporto Snap, il formato di impacchettamento con sandbox sponsorizzato da Canonical.
  • Nuovi widget, tra cui:
    • widget di configurazione dello schermo, utile per le presentazioni;
    • widget Volume audio ora ha una funzione di test degli altoparlanti incorporata;
    • widget Network ora funziona di nuovo per i tunnel SSH e VPN;
  • Il menu globale ora supporta le applicazioni GTK. Questa era un'anteprima tecnologica in 5.13, ma ora integrata nella 5.14;

  • Miglioramento dell'affidabilità e della stabilità attraverso una serie di correzioni di bug;
  • È possibile visualizzare e ordinare le app in base alla data di rilascio;
  • Vedere le dipendenze del pacchetto di un'app;

e tanto altro..
Per sfogliare il changelog completo di Plasma 5.14 per scoprire ulteriori modifiche e correzioni di bug puoi visitare la seguente pagina.

Fonte: kde.org

Krita 4.1.3 Released

Nel bel mezzo della campagna di raccolta fondi del 2018 svolta per continuare a correggere gli eventuali bug, è uscita l'ultima versione di Krita, la 4.1.3, dove ci sono circa cento correzioni. Krita è un programma che nasce per il disegno, la modifica delle immagini e la pittura digitale ed è paragonabile ad altri programmi di grafica, come GIMP o Adobe Photoshop. In questa nuova versione ci sono anche altre novità, tra cui:

  • Nuova schermata di benvenuto dove sono presenti link utili, un elenco di file usati di recente, un collegamento per creare o aprire un file e un suggerimento dove puoi trascinare e rilasciare le immagini nella finestra vuota per aprirle;
  • Miglioramento della modalità Anteprima istantanea, la quale funziona calcolando una versione ridotta dell'immagine e mostrandola;

  • Risoluzione dei problemi con la lingua.
  • Risoluzione dei diversi problemi con l'esportazione dei metadati EPUB.

.. e tanto altro ancora. È possibile quindi, installare Krita tramite PPA:

sudo add-apt-repository ppa:kritalime/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install krita

mentre si sta ancora lavorando ad uno snap aggiornato.

Fonte: krita.org

Il desktop KDE Plasma 5.13 ha raggiunto l'End Of life

KDE Plasma 5.13.5 è arrivato il 4 settembre 2018, come ultima versione di punta per la serie di ambienti desktop KDE Plasma 5.13 di breve durata, che non riceverà ulteriori aggiornamenti o correzioni di sicurezza. In un'annuncio pubblicato sul sito ufficiale si legge: "Plasma 5.13 è stato rilasciato a giugno con molti perfezionamenti e nuovi moduli per completare l'esperienza desktop. Questa versione aggiunge un mese di nuove traduzioni e correzioni dai contributori di KDE. Le correzioni dei bug sono in genere piccole ma importanti".

I punti salienti della versione di KDE Plasma 5.13.5 includono:

  • il supporto per l'aggiornamento dello sfondo ogni giorno nella funzione Immagine del giorno;

  • la possibilità di impedire le operazioni di copia/incolla nell'apposito armadietto;
  • correzione per il componente QFileDialog, che non ricorderà più l'ultima directory visitata.

Un log completo di tutte le modifiche è disponibile al seguente link.

Fonte: news.softpedia.com


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 135482, −168 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 405, +5 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 65912, +48 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:


Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione