Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 3 del 2010, riferito alla settimana che va da lunedì 18 a domenica 24 gennaio. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Canonical e le applicazioni proprietarie

Matthew Helmke, Amministratore del forum internazionale di Ubuntu, ha lanciato un sondaggio, nel quale chiede agli utenti di indicare quali sono le applicazioni proprietarie maggiormente usate, che in futuro potrebbero essere supportare in maniera nativa in Ubuntu, cioè senza l'utilizzo di Wine. Canonical è ovviamente convinta della bontà delle applicazioni open source. Al contempo però, la società di Shuttleworth, sembra anche molto interessata a mettere tutti gli utenti nella condizione di scegliere liberamente il software che stanno già utilizzando, oppure che vorrebbero utilizzare, anche se esso è proprietario. Ci sono infatti alcune grandi applicazioni popolari che non sono al momento ancora disponibili per un supporto ufficiale, anche se facoltativo. Non si tratta infatti di applicazioni che saranno incluse di default, ma installabili in modo aggiuntivo dai repository ufficiali. Le applicazioni sottoposte a referendum da parte degli utenti utilizzatori, per ora sono le seguenti: Spotify, Pandora, Adobe Photoshop, Apple iTunes, Hulu, Skype, World of Warcraft, Google Picasa, Steam, odeweavers ed Evernote. Per chi fosse interessato, è possibile votare cliccando a questo indirizzo.

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

Commisione Europea: il settore pubblico dovrebbe utilizzare standard aperti

Il Commissario europeo Neelie Kroes, già responsabile della Concorrenza, e ora designata come futuro commissario per la Digital Agenda, ha esposto quella che secondo lei sarà una questione importante per lo sviluppo informatico dell'Unione Europea: secondo i suoi piani, sarà prioritario puntare sullo sviluppo delle abilità ICT dei cittadini, e uno dei passi fondamentali per poter arrivare, sarà il rilancio degli standard aperti. Le amministrazione pubbliche secondo la Kroes, avrebbero il dovere di utilizzare i formati aperti, perchè se loro non li usano allo stesso modo, i cittadini non avrebbero motivo di usarli. Quindi l'impulso al passaggio agli standard aperti dovrebbe venire proprio dalle amministrazione pubbliche. La Kroes afferma che punterà su questo fattore insistendo a tutti i livelli della pubblica amministrazione, dal piccolo comune al parlamento Europeo.

Fonte

Linux 101 Hacks: tutti i segreti in un e-book gratuito

"Si presenta come un must per gli smanettoni ed una guida utile a chi è alle prime armi con la nobile arte della CLI (Command Line Interface)". Sì, ma chi?, vi starete chiedendo. Si chiama Linux 101 Hacks ed è un e-book HTML gratuito scritto da Ramesh Natarajan. In tredici capitoli, offre una vasta panoramica sull'utilizzo della console, partendo dalla semplice spiegazione dei comandi base, fino ad operazione di system monitoring ed altro. L'ebook, disponibile a questo indirizzo, può sicuramente considerarsi utile e azzeccato; per ora è solo in inglese ma credo che offerte di traduzione siano ben accette.

Fonte

Dallo stivale

Richard Stallman "in tour" in Italia

Inizio anno in giro per l'Italia per Richard Stallman, fondatore del progetto GNU, che ha presentato un talk dal titolo: “Free software and freedom in government, education, and your life", in due città italiane. Il primo evento si è tenuto il 18 gennaio presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi della Calabria, ospite dell'HACKLAB COSENZA - “Centro di Ricerca su Tecnologia e Innovazione”. Il secondo si è tenuto sabato 23 gennaio presso Aula Magna del Dipartimento di Chimica dell'Università di Bologna. L'iniziativa è servita per presentare il software libero alle pubbliche amministrazioni, infatti all'interno delle manifestazione è stata redatta una bozza di legge regionale per incrementare l'uso di tale software.

Fonte

Rubriche settimanali

Il pacchetto della settimana

I micro-blog sono utilizzati ormai dalla maggior parte delle persone nel mondo, ma dover controllare sempre la pagina o le pagine di tutti i micro-blog a cui siamo iscritti è un lavoraccio; per controllare i vari micro-blog, sono stati creati vari gestori, tra cui Gwibber, che permette di gestire una vasta gamma di micro-blog (Twitter, Identi.ca, Facebook, FriendsFeed, ecc). Una volta installato, è possibile leggere i messaggi dei vari micro-blog che si seguono, e si possono anche inviare i propri messaggi. Una funzionalità interessante è la possibilità di utilizzare un servizio "accorciamento" url automatico, da scegliere tra quelli supportati (tinyurl.com, is.gd, ecc).

Gwibber è scritto in Python ed utilizza le librerie GTK.

Per installarlo basta attivare il componente universe dei repository ufficiali, ed istallarlo tramite Ubuntu Software Center, oppure utilizzare il proprio gestore di pacchetti preferito.

Invece per gli amanti della linea di comando lanciare il seguente comando:

sudo apt-get install gwibber

Lo sapevi che...

... Shift + CTRL + T in Mozilla Firefox è possibile riaprire l'ultima scheda chiusa?

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 76540, +5 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 36, -1 rispetto la scorsa settimana;

  • Non assegnati: 39567, -40 rispetto la scorsa settimana;

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessandro Ghersi

Alessio Treglia

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata:

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter