Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Guida verificata con Ubuntu: 16.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Di seguito sono riportate le istruzioni per installare e configurare una sessione Openbox in Ubuntu e derivate.

Openbox è un windows manager leggero e facilmente personalizzabile, preinstallato in LXDE ed utilizzabile anche in altri ambienti grafici.
Può essere utilizzato anche come ambiente grafico a sé stante, come descritto nella presente guida.

Inoltre è utile sapere che una sessione di base di Openbox:

  • non prevede la presenza di barre o altri pulsanti sulla Scrivania: per accedere al menu di sistema è sufficiente premere il tasto destro del mouse in un qualsiasi punto vuoto del desktop.

  • comporta l'installazione di pochi pacchetti e dipendenze: se già presenti altri ambienti grafici, solitamente influisce per nulla o in minima parte sulla stabilità e sull'aspetto estetico di questi ultimi.

Se è già installato LXDE, la sessione Openbox sarà già abilitata e disponibile per l'accesso.

Per eventuali altre istruzioni e informazioni non contenute in questa guida consultare la documentazione ufficiale del progetto.

Requisiti di sistema

Openbox impiega una quantità abbastanza limitata di risorse hardware, tanto da funzionare bene in computer molto datati.
Per informazioni generiche sull'ambiente grafico e sui requisiti di sistema consultare questa pagina.

Installazione e primo avvio

Installare il pacchetto openbox.

Completata l'installazione, per avviare la sessione:

  • Se già si dispone di un ambiente grafico terminare la sessione corrente e al login selezionare la sessione openbox .

  • Se si è su sistema minimale, installare il pacchetto xinit se non presente (per abilitare il server grafico). Successivamente, a seconda delle proprie esigenze:

Ecco come si presenta il desktop di Openbox:

La sola installazione della sessione comporta la presenza di un ambiente di lavoro scarno, privo dei normali elementi utili al suo utilizzo (gestore di file, pannelli, pulsanti ecc.). Per ottimizzare l'ambiente grafico consultare i paragrafi seguenti.

Configurazione

I file di configurazione dell'ambiente grafico Openbox sono contenuti nella cartella nascosta ~/.config/openbox (solitamente visualizzabile in un file manager con la combinazione di tasti Ctrl + H).
Questi file gestiscono i principali componenti del desktop ed è possibile modificarli con l'utilizzo di un qualsiasi editor di testo o crearli se assenti. Nel dettaglio:

  • Menu: accessibile con il click destro del mouse su un punto libero della Scrivania, è configurabile editando il file menu.xml.

  • Funzioni principali: esse comprendono tema, aspetto, scorciatoie da tastiera, effetti del mouse, effetti di visualizzazione delle finestre ecc. Sono configurabili editando il file rc.xml.

  • Avvio automatico: i comandi, le operazioni e i programmi in esecuzione all'avvio della sessione di Openbox sono configurabili editando il file autostart.sh (uno script bash).

Di seguito sono illustrate le procedure per configurare queste funzioni, utilizzando tool grafici ove disponibili.

Contiene le impostazioni del menu principale di Openbox. È possibile personalizzare il menu di Openbox tramite lo strumento grafico Obmenu. Per utilizzarlo:

  1. Se assente, installare il pacchetto obmenu.

  2. Avviare il programma seguendo da menu il percorso Debian → Applicazioni → Sistema → Amministrazione → Openbox Menu Editor oppure digitare in un terminale il comando:

    obmenu

Qualora nel menu non venga visualizzata la voce per le applicazioni (chiamata di default Debian) installare il pacchetto menu, quindi terminare la sessione ed eseguire nuovamente il login.

Funzioni principali

La personalizzazione di queste configurazioni è eseguibile tramite lo strumento Gestore Configurazione di Openbox. Per utilizzarlo:

  1. Installare il pacchetto obconf se assente.

  2. Avviare il programma da menu seguendo il percorso Debian → Applicazioni → Sistema → Amministrazione → Openbox Configuration Manager oppure digitare in un terminale il comando:

    obconf

Avvio automatico

Per gestire le applicazioni da avviare automaticamente all'avvio di Openbox consultare l'apposita guida.

Strumenti utili

Per completare l'installazione dell'ambiente grafico e per ottimizzare il normale utilizzo, può risultare utile aggiungere alcuni elementi presenti in altri ambienti grafici più completi, come gestori di file, pannelli, dockbar ecc.

Terminale

Per eseguire la riga di comando all'interno della sessione di Openbox è necessario un emulatore di terminale. Se quest'ultimo non è disponibile, installare il pacchetto xterm (o in alternativa un altro emulatore di terminale preferito).

Una volta installato il pacchetto sarà possibile avviare il terminale tramite la voce del menu Terminal emulator.

Gestore di file

È possibile utilizzare in Openbox la maggior parte dei file manager disponibili per i vari ambienti grafici (Nautilus, Nemo, PCManFM, Thunar, Xfe ed altri). Di seguito ne vengono riportati alcuni, così da poter scegliere quello più adatto in base alle proprie preferenze e al computer in uso.
Installare, a seconda delle proprie esigenze:

  • pcmanfm: file manager predefinito di LXDE. Per abilitare la gestione della Scrivania aggiungere all'avvio automatico il seguente comando:

    pcmanfm --desktop &
  • rox-filer: semplice gestore di file, basato sulla libreria GTK2. Per permettere la gestione della Scrivania aggiungere all'avvio automatico il seguente comando:

    rox --rox-session &
  • spacefm: file manager leggero e multi-pannello, che offre diverse funzionalità e supporta librerie GTK2 e GTK3.

Abilitando la gestione della Scrivania con alcuni file manager (tra cui PCMmanFM e ROX-Filer) non è possibile utilizzare il menu di Openbox sul desktop.

Pannelli e dockbar

Per abilitarli la procedura generale prevede:

Pannelli

È possibile abilitare in Openbox la maggior parte dei pannelli disponibili per i vari ambienti grafici (LXPanel, xfce4-panel, fbpanel, ltpanel, hpanel ed altri). Per preservare la leggerezza e l'usabilità dell'ambiente di lavoro, si consiglia l'installazione di uno a scelta fra i seguenti:

  • tint2: preinstallato solitamente nelle distribuzioni GNU/Linux che utilizzano Openbox. È personalizzabile modificando con un editor di testo il file ~/.config/tint2/tint2rc.

  • perlpanel: semplice pannello con menu, configurabile modificando con un editor di testo il file ~/.perlpanelrc.

  • fspanel: semplice pannello con taskbar e orologio. Per maggiori informazioni consultare la relativa guida.

Dockbar

Per informazioni sull'installazione delle dockbar disponibili consultare questa pagina. Una volta completata l'installazione, aggiungere il programma all'avvio automatico.

Alcune dockbar richiedono per il loro utilizzo un composite manager installato e funzionante sul sistema, che comporta un maggior impiego di risorse hardware.

Spegnimento, riavvio, sospensione e ibernazione

Con le impostazioni di default il menu di Openbox permette il solo logout dalla sessione.
Pertanto si rende necessario utilizzare il terminale con i privilegi di amministrazione per arrestare e riavviare il sistema, rispettivamente tramite i comandi

sudo halt

e

sudo reboot

Per ovviare a tale limitazione, quindi, può risultare molto utile abilitare strumenti per accedere rapidamente e in modalità grafica allo spegnimento, il riavvio, la sospensione, l'ibernazione ecc. In questa guida viene descritto come abilitare e utilizzare la finestra di dialogo di obsession. A tale scopo:

  1. Installare il pacchetto obsession.

  2. Per utilizzare lo strumento digitare nel terminale:

    obsession-logout

    oppure creare una voce per questo comando nel menu e/o nel pannello.

Personalizzazione

Temi e icone

Scrivania

Immagine di sfondo

Se non è installato un file manager in grado di gestire lo sfondo della Scrivania, è possibile utilizzare a tale scopo un programma che svolga tale funzione. Di seguito verranno descritte la procedure attraverso nitrogen (gestore di sfondi) e feh (visualizzatore di immagini che integra questa funzione).
A seconda delle proprie esigenze utilizzare uno dei due strumenti.

  • nitrogen:

    1. Installare il pacchetto nitrogen.

    2. Aggiungere nitrogen alle applicazioni di avvio automatico inserendo la stringa

      nitrogen --restore
    3. Riavviare il sistema.
    4. Avviare nitrogen seguendo da menu il percorso Debian → Applicazioni → Sistema → Amministrazione → nitrogen e selezionare l'immagine di sfondo desiderata.

  • feh:

    1. Installare il pacchetto feh.

    2. Aggiungere il seguente comando per l'esecuzione di feh alle applicazioni di avvio automatico inserendo la stringa

      sh ~/.fehbg &
    3. Digitare in un terminale:

      feh --bg-scale /percorso/immagine/sfondo.jpg

      sostituendo /percorso/immgine/sfondo.jpg con il nome dell'immagine desiderata.

Abilitare le icone

Se non è installato un file manager in grado di gestire le icone sulla della Scrivania, è possibile utilizzare a tale scopo un programma che svolga tale funzione.

Di seguito è descritta la procedura attraverso Idesk:

  1. Installare il pacchetto idesk.

  2. Creare una cartella nascosta chiamata .idesktop all'interno della propria Home.

  3. Creare all'interno della suddetta cartella dei file con estensione .lnk.

  4. Tramite un editor di testo, inserire all'interno dei file il seguente testo generico:

    table Icon
      Caption: NOME_ICONA
      Command: COMANDO
      Icon: ICONA
      Width: LARGHEZZA_ICONA 
      Height: ALTEZZA_ICONA
      X: XXX 
      Y: YYY 
    end
    avendo cura di modificarne i valori seguendo le indicazioni di questa tabella:

    Valore

    Significato

    NOME_ICONA

    Il nome che si vuole visualizzare per l'icona. Es: Browser web Firefox

    COMANDO

    Il comando da eseguire. Es: firefox

    ICONA

    Il percorso dell'immagine da utilizzare per l'icona. Es: /usr/share/pixmaps/firefox.png

    LARGHEZZA_ICONA

    La misura in pixel dell'icona desiderata. Es: 48

    ALTEZZA_ICONA

    La misura in pixel dell'icona desiderata. Es: 48

    XXX

    Il valore della coordinata X per la posizione dell'icona sullo schermo. Es: 86

    YYY

    Il valore della coordinata Y per la posizione dell'icona sullo schermo. Es: 295

  5. Aggiungere il seguente comando per l'esecuzione di idesk alle applicazioni di avvio automatico:

    idesk &

Conky

Conky è un programma che permette di monitorare direttamente sulla propria Scrivania diverse variabili di sistema (CPU, RAM, swap, spazio disco, temperature, processi, comandi personalizzati ecc.). Per l'installazione e la configurazione consultare la relativa guida.

In base al programma scelto per la gestione della Scrivania è possibile che Conky non risulti visibile, pur essendo attivo. In tal caso è sufficiente aggiungere al file di configurazione di conky (~.conkyrc) la seguente riga:

own_window_hints undecorated,below,sticky,skip_taskbar,skip_pager

Visualizzazione composita

È possibile utilizzare un composite manager per abilitare alcuni effetti grafici (trasparenze, ombre, animazioni delle finestre ecc.). Openbox è compatibile con i compositor più comuni. In questa guida si consiglia l'installazione di Compton, che richiede un consumo limitato di risorse.

Per installare Compton, impostarlo per l'avvio automatico e configurarlo consultare questa guida.

Ulteriori risorse


CategoryGrafica