• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati

Redirezione dalla pagina "PassareAUbuntu"

Nascondi questo messaggio


Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Cos'è Ubuntu

  • Ubuntu è un sistema operativo, ossia un insieme di software accuratamente realizzati e testati per far funzionare computer, server, tablet, smartphone, dispositivi IoT e molto altro. Ubuntu è basato su Debian - il sistema operativo universale - e rilasciato con licenza GNU GPL. Ubuntu è inoltre una distribuzione GNU/Linux, essendo Linux e GNU le due parti storicamente più importanti del sistema operativo.

  • Ubuntu sarà sempre gratuito.

  • Ubuntu viene fornito con pieno supporto commerciale da Canonical, sponsor principale della distribuzione, e da centinaia di altre aziende di tutto il mondo.

  • Ubuntu contiene solamente applicazioni e software libero. Scaricate Ubuntu, usatelo e condividetelo con i vostri amici, familiari e colleghi di lavoro.
  • Il team di Ubuntu rilascia una nuova versione del sistema operativo ogni 6 mesi, sia in versione server che desktop, per offrire agli utenti software sempre aggiornato e innovativo.

Caratteristiche di Ubuntu

L'ambiente di lavoro

Ubuntu utilizza una particolare interfaccia grafica, definita Unity. Essa è composta da tre elementi principali che consentono di accedere a tutti i programmi, i file e le impostazioni del sistema:

  1. Launcher: presente sul lato sinistro dello schermo, è una "barra delle applicazioni" che gestisce i programmi aperti e le partizioni del computer. È possibile aggiungervi le applicazioni utilizzate più frequentemente, aprire il cestino e la Dash.

  2. Dash: è il "menu" di Ubuntu e consente di avviare i programmi installati, cercare i propri documenti, la musica e in generale tutti i file presenti nel PC.

  3. Barra dei menù: presente sul lato superiore dello schermo, contiene i menu delle applicazioni aperte e consente di gestire le connessioni di rete, il volume e le applicazioni multimediali, l'ora e la data, i messaggi ricevuti e molto altro.

In realtà, Unity è fornito di molte altre funzionalità e strumenti molto potenti per organizzare il lavoro e gestire tutti i programmi in esecuzione. Per maggiori informazioni sull'ambiente grafico di Ubuntu, è possibile consultare la pagina Unity.

Unity Tweak Tool è un programma estremamente utile per personalizzare gli elementi dell'ambiente Unity, le icone, i tipi di caratteri, il tema e molto altro. Per ottenerlo è sufficiente installare il pacchetto unity-tweak-tool.

Internet e posta elettronica

Ubuntu è fornito delle principali applicazioni utili per la navigazione web, la messaggistica e la gestione della rete:

Firefox: è un browser web per la navigazione in internet, estremamente potente e personalizzabile.
Thunderbird: consente di gestire una o più caselle di posta elettronica contemporaneamente e la Rubrica.
Transmission: è un semplice gestore di file torrent.
Remmina: è un client per connessioni a desktop remoti.

È possibile installare altre applicazioni per sfruttare al massimo la propria connessione internet. Per maggiori informazioni, consultare la pagina Internet e rete.

ubuntu02.png

Documenti, fogli elettronici, presentazioni e applicazioni per ufficio

LibreOffice è una suite per ufficio completa, preinstallata in Ubuntu. Essa contiene un programma per la scrittura di documenti, un foglio elettronico, un programma per la realizzazione di presentazioni, un programma per l'elaborazione di formule matematiche, un programma di disegno vettoriale e un gestione di database.
In Ubuntu sono preinstallate anche altre applicazioni:

Calendario: è un gestore di eventi.
Evince: è un visualizzatore di documenti quali PDF e XPS.
Editor di testo: è un semplice blocco note.
Simple scan: consente di effettuare scansioni di fogli tramite scanner e stampanti multifunzione.

Per maggiori informazioni, consultare la pagina Ufficio.

ubuntu03.png

Applicazioni multimediali e di grafica

Ubuntu può agevolmente leggere tutti i file multimediali più comuni. Per installare tutti i codec richiesti per riprodurre DVD e Blu-Ray, MP3, filmati Flash e altro, consultare la guida Multimedia/FormatiProprietari.
I seguenti programmi sono preinstallati in Ubuntu:

Rhythmbox: riproduce la collezione musicale, gestisce Podcast, internet radio e riproduttori musicali portatili.
Video: riproduce filmati da DVD, da file sul PC o da internet.
Shotwell: è un organizzatore di fotografie e un semplice editor d'immagini.

Molti altri programmi possono essere installati, ad esempio editor di immagini come Krita, editor video come Blender, software per la masterizzazione e tanto altro. Per maggiori informazioni, consultare le pagine Multimedia e Grafica.

ubuntu04.png

Installare nuovi programmi

Ubuntu Software è un gestore di applicazioni utile per cercare, installare e rimuovere migliaia di programmi in Ubuntu con un semplice clic del mouse. Non sarà più necessario eseguire ricerche nel web per trovare i programmi da scaricare ed installare, seguendo differenti procedure d'installazione e dovendo accettare lunghissime e complicate licenze d'uso che in pochi hanno davvero la pazienza di leggere. Inoltre, la maggior parte delle applicazioni disponibili per Ubuntu è open source e gratuita.
Per maggiori informazioni, consultare le pagine Programmi e Installare programmi.

Ubuntu dispone anche di moltissimi giochi, sia gratuiti che a pagamento. È possibile installare singoli giochi o piattaforme di distribuzione come Steam e Lutris.

ubuntu05.png

Il terminale

Un terminale, detto anche "riga di comando", è solo un altro modo di usare il computer. Anziché fare clic sulle icone e usare il mouse, è possibile scrivere dei comandi specifici per ottenere determinati risultati.

Sebbene l'uso delle interfacce grafiche nel mondo GNU/Linux sia fortemente evoluto ed esistano procedure grafiche per fare praticamente tutto, imparare a usare il terminale può rivelarsi molto utile anche per l'utente "medio". L'uso del terminale, infatti, viene spesso proposto nelle guide di aiuto ed è utile per eseguire operazioni complesse, che richiederebbero un maggiore dispendio di tempo e risorse se effettuate da interfaccia grafica.

Per maggiori informazioni sul terminale, consultare le pagine Terminale e Comandi base.

ubuntu06.png

Privilegi di amministrazione e Permessi dei file

La maggior parte delle mansioni amministrative su Ubuntu, come l'aggiunta di nuovi utenti o l'installazione di applicazioni, richiede i privilegi di amministrazione. È possibile ottenere temporaneamente tali privilegi sia tramite il comando sudo, sia tramite interfaccia grafica.
Questa gestione dei permessi presenta molti vantaggi. Ad esempio è molto difficile apportare danni medio gravi al proprio sistema senza i privilegi di amministrazione; inoltre solo alcuni utenti possono avere accesso a tali privilegi, quindi non si rischia di incorrere in problemi qualora una mano "maldestra" tenti di effettuare procedure amministrative che non gli sono concesse.

Saprete quando i privilegi di amministrazione sono richiesti perché Ubuntu chiederà la password dell'amministratore. Inizialmente soltanto l'utente che ha effettuato l'installazione potrà utilizzare tali privilegi, essendo appunto l'amministratore del sistema. Per permettere ad altri utenti di usare i privilegi di amministrazione, bisognerà aggiungerli al gruppo Amministratore. Per maggiori informazioni, consultare la pagina Sudo.

ubuntu07.png

In Ubuntu, ogni file è di proprietà di un determinato utente (di solito coincide con l'utente che lo ha creato). Il proprietario di un file ha quindi il permesso di leggere il file, può eseguirlo (nel caso sia un programma), modificarlo o anche cancellarlo. I permessi di accesso per un file sono divisi in tre tipi:

• permessi per il proprietario del file;
• permessi per i membri di un gruppo particolare;
• permessi per tutti gli altri utenti.

Per cambiare i permessi per un file, cliccare con il tasto destro del mouse su di esso e selezionare Proprietà → Permessi. Per maggiori informazioni, consultare la pagina PermessiFile.

ubuntu08.png

Supporto hardware

Quando si acquista una periferica (stampante, scheda video ecc.), si è abituati a trovare incluso nella confezione un CD contenente il driver da installare per poter utilizzare la periferica. Ubuntu al contrario dispone di una moltitudine di driver liberi già inclusi nel sistema, quindi nella maggior parte dei casi non si dovrà scaricarli e installarli. Le varie periferiche verranno riconosciute e funzioneranno automaticamente già al primo avvio del sistema operativo.

Se invece si avesse la necessità di installare un driver proprietario per far funzionare una determinata periferica, ad esempio una scheda video o una scheda wifi, è possibile utilizzare lo strumento Driver aggiuntivi.
Per maggiori informazioni, consultare la pagina Hardware.

ubuntu09.png

Sicurezza

Un problema abbastanza frequente per gli utenti di altri sistemi operativi non GNU/Linux (soprattutto di Windows) è quello della sicurezza. Virus o altri tipi di software dannosi possono installarsi contro la volontà dell'utente per compiere azioni non richieste, quasi sempre lesive della privacy propria e altrui.

Anche se qualunque sistema operativo può essere affetto da virus, la maggior parte degli adware, spyware e altri malware generici hanno come bersaglio specifico i sistemi Windows, perciò su Ubuntu non hanno alcun effetto. Ovviamente Ubuntu non fa certo affidamento su questo pur vantaggioso dato di fatto; la sicurezza di Ubuntu (e più in generale del mondo GNU/Linux) è un aspetto trattato con estrema serietà e rigore:

  • il firewall è integrato in Ubuntu e pronto ad essere configurato tramite interfaccia grafica o testuale;

  • gli aggiornamenti di sicurezza vengono rilasciati con prontezza dal team di Ubuntu e sono automaticamente rilevati dal sistema;

  • i programmi open source sono liberamente analizzabili fin nelle viscere da chiunque abbia le conoscenze per farlo; questo permette di individuare tempestivamente eventuali programmi che compiano azioni indesiderate e/o illecite (venendo quindi segnalati e banditi immediatamente);

  • quando viene scoperto un problema di sicurezza, chiunque abbia le competenze necessarie può aiutare a risolverlo, rendendo molto più veloce la sua correzione;

  • il sistema e la politica di permessi e privilegi di Ubuntu è efficace nell'impedire che vengano modificate parti importanti del sistema;

  • gli antivirus non sono attualmente ritenuti necessari su Ubuntu e non vengono forniti con il sistema, ma rimangono comunque installabili successivamente.

Per maggiori informazioni, consultare la pagina Sicurezza.

Derivate ufficiali

Ubuntu è anche il sistema operativo utilizzato per realizzare diverse distribuzioni derivate come Linux Mint, Elementary OS e tante altre. Tra le tante derivate di Ubuntu, alcune hanno ottenuto lo status di derivate ufficiali, poiché adoperano le stesse modalità di aggiornamento, sviluppo e lo stesso Codice di condotta adottato da Ubuntu. Le derivate ufficiali di Ubuntu sono le seguenti:

  • Kubuntu: basata sull'ambiente grafico KDE.

  • Lubuntu: basata sull'ambiente grafico LXDE, è particolarmente adatta per PC poco prestanti.

  • Xubuntu: basata sull'ambiente grafico XFCE, è adatta per PC mediamente prestanti.

  • Ubuntu Budgie: l'ultima arrivata nella famiglia Ubuntu, ha fatto il suo debutto come derivata ufficiale a partire dalla versione 17.04.

  • Ubuntu GNOME: basata sull'ambiente grafico GNOME.

  • Ubuntu MATE: basata sull'ambiente grafico MATE, fornisce una esperienza più tradizionale e simile alle vecchie versioni di Ubuntu.

  • Ubuntu Studio: è rivolta agli appassionati e ai professionisti di audio, video e grafica e fotografia.

Edubuntu e Mythbuntu sono altre due derivate ufficiali di Ubuntu, ma di cui è stato abbandonato lo sviluppo. Le ultime versioni di questi sistemi operativi saranno disponibili finché non raggiungeranno il termine di supporto.

Passare a Ubuntu

Ci sono alcuni aspetti cruciali da valutare, prima di procedere con l'installazione di Ubuntu:

  1. Ubuntu supporta tutto l'hardware del computer, le stampanti e gli altri dispositivi collegati?

  2. Ubuntu dispone dei programmi che mi servono?

  3. È necessario fare una installazione in dual-boot?

Una volta valutati i punti precedenti, qualora Ubuntu fosse adatto alle proprie esigenze è possibile procedere con la sua installazione.

Ubuntu supporta tutto l'hardware del computer, le stampanti e gli altri dispositivi collegati?

Provare Ubuntu sul proprio PC è una procedura abbastanza semplice da effettuare. Essa consente di avviare la cosiddetta Live di Ubuntu, una modalità di prova estremamente utile per testare Ubuntu da un supporto di installazione (sia esso un DVD o una chiavetta USB) senza installarlo sul PC. Per non incappare in facili errori, si consiglia vivamente di seguire la procedura indicata nella pagina Installare Ubuntu fino al paragrafo Test hardware. Tale procedura permetterà di:

  1. scaricare Ubuntu e preparare un supporto di installazione DVD o USB;

  2. avviare la Live di Ubuntu;

  3. verificare il supporto hardware per la scheda grafica, la scheda audio, la stampante, la webcam e tutti gli altri dispositivi.

A causa della natura della Live (il sistema operativo non è installato sul PC, bensì funziona da un dispositivo DVD o chiavetta USB), Ubuntu sembrerà meno veloce rispetto a quanto non sia in realtà. Sentitevi liberi di esplorare: niente sul vostro sistema verrà modificato.

Ubuntu dispone dei programmi che mi servono?

Se si proviene da un altro sistema GNU/Linux, quasi sicuramente sarà possibile utilizzare in Ubuntu le medesime applicazioni che si usano quotidianamente.

Se invece si proviene da sistemi operativi Windows o Mac, ci si può trovare dinanzi a tre situazioni:

  • Programmi multipiattaforma: sono sviluppati per funzionare su più sistemi operativi, come ad esempio Windows e Ubuntu (o altri). Ne sono un esempio i browser web Firefox, Google Chrome e Opera, il client e-mail Thunderbird, la suite per ufficio LibreOffice, il lettore multimediale VideoLan Vlc o l'editor di immagini Gimp.

  • Programmi multipiattaforma con versioni separate: è il caso di programmi che, pur essendo disponibili per più sistemi operativi, dispongono di versioni separate per i vari sistemi operativi. A seconda dei casi le differenze fra le versioni possono essere più o meno evidenti: diversa interfaccia grafica (o anche assenza di quest'ultima), diverse funzionalità ecc. Un esempio di programma presente in questa categoria è Skype.

  • Programmi non disponibili per Ubuntu: altri software invece sono sviluppati per funzionare solo in Windows oppure, pur essendo multipiattaforma, non dispongono di una versione per Ubuntu. Ne sono un esempio la suite per ufficio Microsoft Office, Autodesk AutoCAD o Adobe PhotoShop.

Qualora si utilizzino programmi non disponibili per Ubuntu, non si deve assolutamente disperare. Infatti Ubuntu e più in generale i sistemi operativi GNU/Linux dispongono di migliaia di applicazioni alternative e open source, anche più funzionali e di facile utilizzo rispetto ai programmi utilizzati su Windows o Mac. Un elenco delle applicazioni più note è consultabile nella pagina Programmi.

Se infine non si trova un'applicazione per Ubuntu alternativa ad un programma che si era soliti utilizzare su Windows o Mac, è possibile tentare l'emulazione del programma stesso su Ubuntu tramite software come Wine o Play on Linux, oppure installare il sistema operativo che si usava precedentemente in una macchina virtuale tramite strumenti come VirtualBox, Vmware e altri.
Per maggiori informazioni, consultare la pagina Virtualizzazione.

È necessario fare una installazione in dual-boot?

Ubuntu può essere installato con due "modalità" differenti:

  • come unico sistema operativo: in questo caso la memoria interna del PC viene formattata e, terminata l'installazione, il PC sarà "nuovo di zecca".

  • accanto ad altri sistemi operativi: in questo caso lo spazio dedicato al sistema operativo già installato nel PC sarà ridotto, in modo da installare Ubuntu in una partizione separata nella memoria del PC. All'avvio del PC sarà possibile scegliere quale sistema operativo avviare.

Se si sceglie di installare Ubuntu accanto ad un altro sistema operativo (installazione detta in dual-boot), tramite Ubuntu sarà possibile leggere e scrivere tutti i file salvati nella partizione di Windows, Mac o dell'altro sistema GNU/Linux installato. Nel caso di installazione in dual-boot accanto a Windows, quest'ultimo non sarà invece in grado di leggere i file contenuti nella partizione di Ubuntu.
Questa caratteristica risulta molto utile anche qualora Windows fosse infettato da virus o altro software maligno: è possibile infatti scansionare tutti i file di Windows alla ricerca di virus tramite un qualunque antivirus installato in Ubuntu.

Supporto tecnico

Ubuntu è differente da Windows o dal Mac: Ubuntu nasce come progetto della comunità!
I programmatori ascoltano direttamente le richieste degli utenti, voi stessi fate parte della comunità e dovrete quindi far valere la vostra opinione.

La comunità di Ubuntu-it offre moltissimi servizi di supporto, liberamente accessibili:

È possibile contribuire in maniera libera a tutte le attività svolte dalla comunità italiana o internazionale di Ubuntu, segnalare bug sul sito Launchpad o scrivere software per Ubuntu e GNU/Linux.

Ulteriori risorse


CategoryComunita