Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 35 del 2019, riferito alla settimana che va da lunedì 21 ottobre a domenica 27 ottobre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Canonical rilascia patch di sicurezza per Ubuntu 19.04

Canonical a poche ore dall'annuncio di Ubuntu 19.10 (Eoan Ermine), ha rilasciato una nuova patch di sicurezza del kernel Linux per Ubuntu 19.04 (Disco Dingo) che risolve alcuni problemi riguardanti la sicurezza. Infatti, il nuovo aggiornamento corregge un totale di sette bug, che principalmente interessano la versione 5.0 del kernel Linux. Tra le varie patch che citiamo, troviamo:

  • CVE-2019-15902 scoperta recentemente da Brad Spengler che potrebbe consentire a un attaccante locale di prelevare informazioni sensibili attraverso la vulnerabilità Spectre implementata in modo improprio nel susbsystem ptrace;

  • CVE-2019-14814, CVE-2019-14815, CVE-2019-14816 scoperti da Wen Huang risolve alcuni problemi nel driver del dispositivo Wi-Fi Marvell, che anche in questo caso, potrebbe consentire all'attaccante locale di causare una negazione di servizio o l'esecuzione di codice arbitrario;

  • oltre a un difetto CVE-2019-15504 scoperto da Hui Peng e Mathias Payer nel driver Wi-Fi 91x, che consente a un attaccante fisicamente vicino di arrestare il sistema.

Non è finita qui, perché tra gli altri problemi risolti è presente un difetto CVE-2019-14821 scoperto da Matt Delco nell'implementazione dell'hypervisor KVM del kernel Linux, che consentirebbe a un utente malintenzionato l'accesso e la scrittura nella directory /dev/kvm e causare un crash del sistema e un overflow di numeri interi CVE-2019-2181 scoperto nell'implementazione di Binder, che potrebbe consentire a un utente malintenzionato di aumentare i propri privilegi.
Canonical esorta naturalmente tutti gli utenti che utilizzano Ubuntu 19.04 (Disco Dingo) ad aggiornare il prima possibile le rispettive distribuzioni aggiornando i pacchetti del kernel Linux alla versione "linux-image 5.0.0-32.34", i quali si trovano già disponibili nei repository ufficiali per i sistemi a 64 bit, Raspberry Pi 2, processori Snapdragon, ambienti cloud, nonché sistemi Amazon Web Services (AWS), Microsoft Azure Cloud e Google Cloud Platform (GCP).

Fonte: news.softpedia.com

Ubuntu 20.04 LTS uscirà il 23 Aprile 2020

Nel mentre che Ubuntu 19.10 (Eoan Ermine) è uscito, Canonical sta pianificando l'uscita della prossima versione di Ubuntu, la 20.04 LTS, che in termini di numeri, rappresenterà la 32a versione di una delle maggiori distribuzioni GNU/Linux più popolari al mondo. Come ogni rilascio che si rispetti, Canonical per prima cosa ha annunciato il nome in codice "Focal Fossa" - ricordiamo infatti, che il nome in codice durante la fase di sviluppo descrive le caratteristiche e il carattere che tale versione dovrà avere; il nome in codice è un abbinamento di un aggettivo + animale, con le stesse lettere iniziali in ordine alfabetico crescente - insieme al programma di rilascio e alla data di rilascio finale. I lavori per la nuova release inizieranno il 24 Ottobre con il caricamento della toolchain basato su Ubuntu 19.10 (Eoan) Ermine) e la versione finale vedrà la luce il 23 Aprile 2020.

Fonte: news.softpedia.com


Notizie dalla comunità internazionale

Full Circle Magazine Issue #150 in inglese

È stato pubblicato sul sito internazionale di Full Circle Magazine, il numero 150 in Inglese.

In questo numero troviamo:

  • Comanda e conquista
  • Come fare: Python, automazione e Darktable
  • Grafica: Inkscape
  • Linux Loopback
  • Ogni giorno Ubuntu
  • Recensione del libro: sviluppo di giochi su Raspberry Pi
  • Recensione: Bodhi Linux
  • Intervista: Tsu Jan - FeatherPad Dev

  • Certificato Linux
  • Giochi Ubuntu: Pathway

... e molto altro ancora.

È possibile scaricare la rivista da questa pagina.


Notizie dal Mondo

"Linux on Dex" è morto, ad affermarlo è Samsung

Andiamo con ordine. Due anni fa nasceva l'ambizioso progetto targato Samsung, rinominato in un primo momento Linux on Galaxy per poi convertirlo in Linux on DeX. L'obbiettivo principale del progetto era quello di dare la possibilità a tutti gli utenti in possesso di un Samsung Galaxy e la docking DeX di utilizzare una qualsiasi versione di Linux tramite il kernel Android e quindi di connettersi a schermi più grandi utilizzando hardware dedicato, mouse e tastiera. Ripercorrendo i fatti accaduti, l'anno scorso, tuttavia, Samsung aveva avviato una stretta collaborazione con Canonical, per portare Ubuntu Linux su DeX, consentendo essenzialmente a Linux di funzionare su telefoni Galaxy S e Note. Questa idea, specialmente per la comunità di utenti GNU/Linux, era un qualcosa di veramente entusiasmante, però poche ore fa Samsung ha inviato una email a tutti gli utenti Linux on DeX Beta in cui comunicava la cessazione del progetto senza possibilità di ulteriore supporto:

"Grazie per il supporto di Linux on DeX Beta. Lo sviluppo di Linux su DeX è stato possibile grazie all'interesse di tutti gli utenti e al prezioso feedback. Sfortunatamente, stiamo annunciando la fine del nostro programma beta e non forniremo più supporto su future versioni del sistema operativo e dei dispositivi." NOTA: Linux su DeX non sarà supportato su Android 10 Beta. Dopo aver aggiornato il dispositivo su Android OS 10, non sarà possibile eseguire il rollback della versione su Android Pie. Se decidi di aggiornare il tuo dispositivo ad Android 10 Beta, ti consigliamo di eseguire il backup dei dati prima dell'aggiornamento."

Fonte: omgubuntu.co.uk

Fonte: news.softpedia.com

Xfce 4.16: ecco tutte le novità che usciranno a metà 2020

Gli sviluppatori di Xfce hanno ufficialmente dato il via alla fase di sviluppo del prossimo ambiente desktop Xfce 4.16, che porterà con sé alcuni interessanti cambiamenti come il passaggio a una nuova e moderna versione di GTK, la GTK3, dove lo stesso sviluppatore Simon Steinbeiß ha recentemente annunciato:"Nel ciclo 4.14 abbiamo provato a realizzare quello che era il nostro ambiente desktop Gtk2, evitando cambiamenti visivi. Nel ciclo 4.16 abbiamo in programma di armonizzare l'aspetto di alcuni elementi che sono diventati incoerenti". Tra le altre modifiche che saranno presenti in Xfce 4.16 riportiamo: una nuova dipendenza da libgtop per visualizzare informazioni sul sistema nella finestra di dialogo "Informazioni", un pannello scuro, supporto iniziale per le decorazioni sul lato client e alcuni miglioramenti e novità per il file manager Thunar, una nuova animazione "slide out" per le modalità di autohide del pannello, il supporto per la modalità mirror sarà disponibile in "Impostazioni di visualizzazione", nuova funzione "Luce notturna" in Power Manager per ridurre l'affaticamento degli occhi e tantissime altre novità. Detto ciò, Xfce 4.16 dovrebbe arrivare a metà del 2020 e probabilmente lo si vedrà installato di default nel prossimo sistema operativo Xubuntu 20.04 LTS (Focal Fossa) alla fine di aprile.

Fonte: news.softpedia.com

Arriva la prima point release di KDE Plasma 5.17

Il progetto KDE ha rilasciato la prima point release dell'ambiente desktop KDE Plasma 5.17 per i sistemi operativi Linux, che porta con sé molte correzioni e miglioramenti. La versione 5.17 è stata rilasciata la settimana scorsa - per maggiori informazioni leggere l'articolo nel numero 2019.034 - e introduce tanti piccoli particolari che migliorano l'esperienza utente nell'uso quotidiano, come per esempio l'introduzione del supporto Night Color su X11, i miglioramenti multi-schermo e HiDPI, il supporto per la gestione e la configurazione dei dispositivi Thunderbolt, miglioramento delle notifiche, nonché il supporto del tema Breeze GTK per i browser Web Google Chrome e Chromium e tanto altro ancora. Questo primo aggiornamento aggiunge un totale di 40 modifiche tra componenti e applicazioni di default, tra cui Plasma Workspace, Plasma Desktop, KWin, KScreen, Discover, Addon Plasma, Sistema Impostazioni, Plasma Audio Volume Control, SDDM KCM, integrazione browser-plasma e Plasma Networkmanager. Infatti, tra i punti salienti citiamo:

  • le notifiche persistenti nel gestore dei pacchetti Plasma Discover;
  • miglior supporto per i laptop in KScreen;
  • profilo di accelerazione migliorato su X11 per Mouse KCM,
  • impostare il full duplex su una connessione cablata
  • risolto il crash durante lo smontaggio di KCM con Qt5.14

e ancor tanto altro. Il rilascio della seconda point release dell'ambiente desktop KDE Plasma 5.17, è previsto per il 29 ottobre e molto probabilmente includerà ancora più correzioni di bug poiché gli obbiettivi principali del progetto KDE mirano a rendere l'ecosistema Plasma più stabile e affidabile. Quindi fino ad allora, ti consigliamo di installare l'aggiornamento di manutenzione di KDE Plasma 5.17.1 non appena i pacchetti sono disponibili nei repository della tua distribuzione GNU/Linux, ricordandoti di mantenere sempre aggiornato il tuo sistema operativo e i vari programmi. I dettagli completi sulle modifiche incluse in KDE Plasma 5.17.1 sono disponibili al seguente link.

Fonte: news.softpedia.com


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 135206, +156 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 376, +2 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 66788, +53 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero ha partecipato alla redazione degli articoli:

Ha inoltre collaborato all'edizione:


Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione