Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 34 del 2019, riferito alla settimana che va da lunedì 14 ottobre a domenica 20 ottobre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Ubuntu 19.10 (Eoan Ermine), cosa c'è di nuovo

Arriva Ubuntu 19.10 con molte novità tra cui alcune significative. Uno dei maggiori cambiamenti in Ubuntu 19.10 - che verrà apprezzato soprattutto dagli appassionati dei videogiochi - è la decisione di includere i driver NVIDIA nell'immagine di installazione ISO garantendo un elevato miglioramento delle prestazioni e permettendo così l'installazione di driver proprietari (closed source) per la propria scheda grafica. Un altro grande cambiamento fondamentale in questa versione è il supporto per l'installazione di Ubuntu utilizzando il file system ZFS: Ubuntu infatti, è la prima distribuzione Linux desktop ad offrire supporto nativo per ZFS. È stato modificato il modo in cui Ubuntu 19.10 supporta le app a 32 bit - di cui abbiamo discusso approfonditamente negli articoli 2019.024 e 2019.025 - con gli sviluppatori Ubuntu “impegnati” a garantire che la distribuzione abbia uno spazio utente a 32 bit funzionante per app e software legacy, inclusi Steam e WINE. Sono presenti anche le migliori funzionalità di GNOME 3.34, dove è possibile trascinare e rilasciare le app nel "Menù delle applicazioni" per creare "cartelle di app"; anche le velocità di avvio iniziali dovrebbero essere più veloci , grazie a una tecnologia di decompressione intelligente, mentre l'utente Intel potrebbe beneficiare di un avvio senza sfarfallio. Per concludere Ubuntu 19.10 a colpo d'occhio porta con sé:

  • Kernel Linux 5.3
  • GNOME 3.34
  • Opzione di installazione del file system ZFS sperimentale
  • Spedire i driver NVIDIA sulla ISO
  • PulseAudio 13.0

  • Avvio senza sfarfallio per gli utenti Intel
  • Cestino di Ubuntu Dock e icone di unità esterne
  • Rinnovato tema Yaru GTK
  • Supporto per temi per le app Snap
  • Fwupd disponibile come Snap

Ovviamente ci sono i nuovi sfondi da godere, incluso il nuovo sfondo predefinito di Ubuntu 19.10! È qui disponibile anche un video che illustra tutte le novità. Quindi che aspetti? Affrettati e scaricalo subito dal sito Ubuntu-it.

Fonte: omgubuntu.co.uk

Fonte: omgubuntu.co.uk

Rilasciate le derivate di Ubuntu 19.10 Eoan Ermine, ora disponibili per essere scaricate

Giovedì non c'è stato solamente l'uscita della tanto attesa Ubuntu 19.10, ma è avvenuto anche il rilascio di tutte le nuove versioni di Ubuntu MATE, Xubuntu, Ubuntu Budgie, Kubuntu. Scopriamo quali sono le novità!

  • Ubuntu MATE presenta numerose modifiche, come il nuovo applet "centro notifiche", nel quale è inclusa anche la modalità "non disturbare", per aiutare a non perdere mai un avviso, inoltre citiamo:

    • Mate desktop 1.22.2
    • Il client di posta elettronica Evolution sostituisce Thunderbird
    • GNOME MPV sostituisce VLC
    • Menu rapido aggiornato con vari nuovi layout
    • nuova lente d'ingrandimento dello schermo
    • modifiche assortite del tema

    e ancora tanto altro. Se ti incuriosiscono tutte queste novità, scarica la ISO dal seguente link.

  • Xubuntu arriva con la recente (e ben accolta) versione Xfce 4.14 che porta tantissime novità dando una visione pulita sul lavoro svolto in questo periodo. Tra le altre novità sono presenti:

    • Miglioramenti di Xfcewm, incluso Vsync, supporto HiDPI
    • Xfce Screensaver sostituisce Light Locker
    • Due nuove scorciatoie da tastiera:
      • ctrl+ d- mostra / nascondi desktop
      • ctrl+ l- blocca lo schermo
    • Nuovo sfondo

    e non finisce qui perché il fascino principale di Xubuntu è che offre un'esperienza utente funzionale, ma altrettanto affidabile, ricordando che vanta di essere una delle distribuzioni più leggere in circolazione. Se ti incuriosiscono tutte queste novità, scarica la ISO dal seguente link.

  • Ubuntu Budgie esibisci altrettanti graditi aggiornamenti e cambiamenti come:

    • Budgie desktop 10.5
    • Nemo file manager v4
    • Nuove opzioni nelle impostazioni del desktop Budgie
    • Nuove opzioni di accessibilità

    e tante altre migliorie. Se ti incuriosiscono tutte queste novità, scarica la ISO dal seguente link.

  • Kubuntu 19.10 viene fornito con il desktop KDE Plasma 5.16 e con:

    • KDE Applications 19.04.3
    • Qt 5.12.4
    • Supporto KDE4 rimosso

    Se ti incuriosiscono tutte queste novità, scarica la ISO dal seguente link.

  • Ubuntu Studio rappresenta il laboratorio creativo delle distribuzioni Linux e dispone delle seguenti modifiche:

    • Desktop Xfce 4.14
    • OBS Studio incluso per impostazione predefinita
    • Ubuntu Studio Controls 1.11.3
    • App aggiornate , tra cui Kdenlive, Audacity e altri

    e altri fantastici software open source per impostazione predefinita. Ubuntu Studio è una delle più pesanti immagini che occupa uno spazio di 3,2 GB! Se ti incuriosiscono tutte queste novità, scarica la ISO dal seguente link.

Fonte: omgubuntu.co.uk

Canonical e Debian rilasciano patch di sicurezza per il programma sudo

In questi giorni si è parlato tanto, oltre che del rilascio della nuova versione di Ubuntu 19.10, anche di una grave vulnerabilità di sicurezza che colpisce tutti i sistemi Linux, il programma sudo. Dove, nei sistemi operativi Unix e GNU/Linux, è presente un utente rinominato il più delle volte "super utente", che lo contraddistingue dall'avere un User ID uguale a 0 e nome utente root e rappresenta l'amministratore di sistema, cioè colui che opera senza nessuna restrizione all'interno della macchina (per saperne di più è possibile visitare la pagina dedica al comando sudo realizzata dalla comunità Ubuntu-it). Aperta questa piccola parentesi e tornando a noi, Canonical in stretta collaborazione con il progetto Debian prontamente hanno rilasciato una patch di sicurezza visto che il bug - CVE-2019-14287 - consentiva agli utenti di eseguire programmi con i privilegi di un altro utente.

Questa vulnerabilità è stata scovata da un ricercatore Apple, Joe Vennix, il quale spiega attraverso questa analisi che per un utente dotato dei normali privilegi in alcuni casi è possibile digitare semplicemente sudo -u#-1 oppure sudo -u#4294967295 per acquisire i diritti di root e tutto ciò va precisato perché questo è un pericolo solo per configurazioni Linux non standard dove attraverso il file sudoers vengono concessi privilegi per l’esecuzione di comandi specifici.
In questo caso, esortiamo tutti gli utenti ad aggiornare il prima possibile i loro sistemi Debian GNU/Linux e Ubuntu il prima possibile ricordando che la patch di sicurezza è già disponibile nei principali repository software di tutte le distribuzioni supportate. Naturalmente, anche le distribuzioni Arch Linux, Slackware e OpenSuSE, hanno prontamente aggiornato i pacchetti sudo nei loro repository software per correggere questa vulnerabilità critica.

Fonte: news.softpedia.com

Fonte: www.omgubuntu.co.uk


Notizie dal Mondo

Arriva l'ultimo aggiornamento di LibreOffice 6.2.8

The Document Foundation ha rilasciato l'ottavo e ultimo aggiornamento per la suite per ufficio open source e multipiattaforma, LibreOffice 6.2. Questa versione, uscita quasi un mese e mezzo dopo il rilascio della release 6.2.7, contiene importanti migliorie, infatti, offre un totale di 26 correzioni di bug che permettono una migliore stabilità e sicurezza. Essendo l'ultimo aggiornamento, la serie 6.2 raggiungerà l'End Of Life il 30 novembre, per questo TDF raccomanda vivamente di aggiornare immediatamente la propria piattaforma e di iniziare a prepararsi per l'aggiornamento alla versione di LibreOffice 6.3. Lo stesso Italo Vignoli in un annuncio ha dichiarato:

"Per le distribuzioni di classe enterprise, TDF consiglia vivamente di approvvigionare LibreOffice da uno dei partner dell'ecosistema per ottenere versioni supportate a lungo termine, assistenza dedicata, nuove funzionalità personalizzate e correzioni di bug e altri vantaggi. Inoltre, il lavoro svolto dai partner dell'ecosistema ha un doppio beneficio per il progetto LibreOffice, che va a vantaggio di tutti".

Fino ad allora consigliamo a tutti gli utenti di eseguire l'aggiornamento alla versione LibreOffice 6.2.8 il prima possibile. Ricordando che i requisiti minimi per i sistemi operativi proprietari sono disponibili nella seguente pagina, mentre per i sistemi GNU/Linux, si ricorda principalmente come regola generale, che è sempre consigliabile installare LibreOffice utilizzando i metodi di installazione raccomandati dalla propria distribuzione Linux, come ad esempio, l'uso dell' Ubuntu Software Center per Ubuntu. Gli utenti di LibreOffice, i sostenitori del software libero e i membri della comunità possono supportare The Document Foundation attraverso una piccola donazione. Le vostre donazioni aiutano The Document Foundation a mantenere la sua infrastruttura, condividere la conoscenza e a finanziare attività delle comunità locali.

Fonte: news.softpedia.com

KDE Plasma 5.17: ecco tutte le nuove funzionalità disponibili!

Il progetto KDE ha annunciato la disponibilità dell'ambiente desktop KDE Plasma 5.17 per i sistemi operativi Linux. KDE Plasma 5.17 offre numerose nuove funzionalità e miglioramenti, come per esempio, il supporto Night Color su X11, che per chi non lo avesse capito non è altro che una funzione nativa di "luce notturna" per aiutare a proteggere gli occhi dalla luce blu - che offrono tutti i principali sistemi operativi desktop, inclusi Ubuntu, macOS e Windows 10 - i miglioramenti multi-schermo e HiDPI, il supporto per la gestione e la configurazione dei dispositivi Thunderbolt, miglioramento delle notifiche, nonché il supporto del tema Breeze GTK per i browser Web Google Chrome e Chromium. Le novità naturalmente non finiscono qui, perché diverse pagine nelle Impostazioni di sistema sono state riprogettate per aiutare in modo più veloce e semplice gli utenti a configurare il proprio sistema KDE Plasma, System Monitor ora mostra le statistiche GPU NVidia e, ultimo ma non meno importante, Plasma si avvia molto più velocemente. Infatti, come si può si leggere tramite l'annuncio:

"Tra molte altre ottimizzazioni, gli script di avvio sono stati convertiti da Bash (un linguaggio interpretato lento) in C ++ (un linguaggio veloce e compilato) e ora vengono eseguiti in modo asincrono. Ciò significa che possono eseguire più attività contemporaneamente, invece di dover essere eseguiti uno dopo l'altro. Di conseguenza, il tempo necessario per passare dalla schermata di accesso al desktop completamente caricato è stato ridotto in modo significativo".

Altre modifiche degne di nota sono:

  • migliorato il supporto per gli accessi Wi-Fi pubblici;
  • una migliore UX per la modifica dei widget;
  • supporto per lo striping della formattazione del testo incollato in sticky note per impostazione predefinita

e tanto altro ancora. Se ti trovi ad usare l'ambiente desktop KDE Plasma 5 sulla tua distribuzione GNU/Linux, a breve, sarai in grado di aggiornare a KDE Plasma 5.17 non appena i nuovi pacchetti arriveranno nei repository software ufficiali. Ricordiamo anche, che questa è una versione supportata a breve termine che riceverà un totale di cinque aggiornamenti di manutenzione, a partire dal primo, che avverrà il 22 ottobre, proseguendo successivamente, con KDE Plasma 5.17.2 il 29 ottobre, KDE Plasma 5.17.3 il 12 novembre, KDE Plasma 5.17.4 il 3 dicembre e KDE Plasma 5.17.5 il 7 gennaio 2020.

Fonte: omgubuntu.co.uk

Fonte: news.softpedia.com

Fonte: pointieststick.com


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 135050, +114 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 374, −1 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 66735, +34 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:


Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione