• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 40 del 2018, riferito alla settimana che va da lunedì 26 novembre a domenica 2 dicembre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

OpenStack Summit Berlin 2018, il keynote di Mark Shuttleworth

Mark Shuttleworth, CEO di Canonical, ha tenuto un ricco keynote sul palco dell'OpenStack Summit di Berlino, focalizzandosi in particolare su prodotti, sicurezza e supporto, sulla piattaforma OpenStack di Ubuntu e sull'AI (Intelligenza Artificiale), scalabile dal cloud agli ambienti enterprise sempre grazie a Ubuntu. Canonical è in grado di consigliare le aziende sugli acquisti dell'hardware e, grazie alla neutralità di Ubuntu, l'unico sistema operativo che supporta tutte le principali architetture con OpenStack, Canonical incontra i favori di tutti i fornitori di server e dispone di dati complessi in grado di influenzare le decisioni di acquisto. "L'acquisto di hardware per un cloud è diverso dall'acquisto di hardware per le app che hai utilizzato in locale e che ora vuoi eseguire sul cloud", ha affermato Shuttleworth.

Lato software, la società ha sviluppato un pacchetto snap che contiene l'intera piattaforma OpenStack, tutti gli strumenti che servono a costruire e gestire piattaforme cloud sia pubbliche sia private. MicroStack, così è stato chiamato, può essere installato su una delle circa 45 diverse versioni di Linux. Spostando lo stack su Kubernetes inoltre, Canonical continua a funzionare con tutti i principali cloud pubblici, Microsoft Kubernetes ufficiale su Azure è basato su Ubuntu, come GKE di Google e come l'offerta di IBM, mentre Ubuntu è un'opzione standard con EKS di Amazon. MAAS, che è un motore di provisioning leggero che consente di distribuire i sistemi operativi sui server in remoto, vedrà la versione 2.5 rilasciata con la possibilità di utilizzare VMware, il che significa che sarà possibile eseguire un data center remoto, distribuire VMware su Windows, RHEL, CentOS e Ubuntu utilizzano MAAS.

Sull'Intelligenza Artificiale, che è uno dei grandi argomenti che attirano l'attenzione di tutti, Canonical promuove e distribuisce tutta la ricerca e lo sviluppo dell'IA fatta tramite Ubuntu. Lavora a stretto contatto con giganti del settore come Google, Nvidia, Amazon e OpenAI per consentire loro di pubblicare il proprio lavoro in modo efficiente per gli sviluppatori e per le imprese. DeepLens di Amazon, per esempio, è una fotocamera basata su Ubuntu che è stata progettata specificamente per creare una nuova classe di applicazione di riconoscimento delle immagini. Infine, Shuttleworth ha sottolineato, sul fronte rivolto alle aziende e alla sicurezza, il supporto a lungo termine di Ubuntu 18.04 ampliato a 10 anni e il livello di sicurezza raggiunto dall'attuale versione di Ubuntu OpenStack con supporto completo e aggiornato alla crittografia completa del disco, supporto a Bastion e utilizzo di Vault per l'archiviazione delle chiavi.

Si è trattato di un keynote decisamente ricco di novità e difficile da riassumere in poche righe; per approfondire, segnaliamo che nel link in calce sono presenti tutti i collegamenti agli approfondimenti e ai webinar messi a disposizione da Canonical.

Fonte: blog.ubuntu.com


Notizie dalla comunità internazionale

Full Circle Magazine Issue #139 in inglese

È stato pubblicato sul sito internazionale di Full Circle Magazine, il numero 139 in Inglese.

In questo numero troviamo:

  • Comanda e conquista
  • How-To: App Portatili con AppImage, Freeplane e Great Cow BASIC

  • Grafica: Inkscape
  • Le mie opinioni: GDPR Pt.1
  • Recensione del libro: Linux Philosophy per SysAdmins

  • Giochi di Ubuntu: Graveyard Keeper

... e molto altro ancora.

È possibile scaricare la rivista da questa pagina.


Notizie dal Mondo

LibreOffice: Novembre 2018

È stato un periodo intenso per la comunità di LibreOffice che a Novembre ha affrontato numerosi impegni. Questo è un breve riepilogo di tutti gli eventi sostenuti:

  • A novembre si è tenuto il mese di LibreOffice, con un grande lavoro di tutta la comunità; per ogni partecipante è possibile richiedere un pacchetto di adesivi, (vedi qui per i dettagli). Il prossimo mese di LibreOffice è in programma a maggio 2019!;

  • Sono stati rilasciati due nuovi aggiornamenti di LibreOffice: 6.0.7 e 6.1.3. La prima versione è raccomandata per le organizzazioni, insieme al supporto professionale offerto dagli sviluppatori certificati, mentre la seconda è adatta per il resto degli utenti;

  • Mentre ci si dirige verso la versione LibreOffice 6.2, che dovrebbe essere rilasciata alla fine di gennaio 2019, la comunità mondiale sta organizzando eventi per testare il software. Si può dare un'occhiata al rapporto dell'evento tenuto ad Ankara, in Turchia, dove i partecipanti hanno testato la versione alpha su Linux, Windows e macOS;

  • Le Amministrazioni locali in tutto il mondo stanno scoprendo i vantaggi del software libero e degli standard aperti. La municipalità di Tirana, in Albania, sta migrando a LibreOffice, come parte di una vasta distribuzione di tecnologie open source nell'infrastruttura IT della città, e segue la migrazione riuscita a Nextcloud;

...e tanti altri!

Fonte: blog.documentfoundation.org

Linus Torvalds dà il via allo sviluppo per Linux 5.0

Dopo una breve pausa di riflessione, Linus Torvalds è tornato per riprendere in mano lo sviluppo del kernel Linux, dando il via a un nuovo ciclo di sviluppo per le prossime sei settimana. Questa volta si parlerà ufficialmente della versione 4.20 e non della 5.0 come tutti si aspettavano. A confermarlo sarebbe stato lo stesso Linus in un annuncio tramite la mailing list, comunicando e confermando l'uscita della versione 5.0 per l'anno prossimo.

Ogni domenica verrà rilasciata una nuova Release Candidate fino alla Final Release che dovrebbe arrivare tra il 23 o il 30 Dicembre. Nel mentre il kernel Linux 4.20 RC1 comprende oltre il 70% di driver aggiornati, principalmente per GPU, architetture aggiornate incluse le x86, ARM, AArch64, PowerPC e il nuovo C-SKY, miglioramenti di rete, file di intestazione e modifiche al kernel. Quindi, se vuoi testarlo scarica subito il kernel Linux 4.20 RC1 dal sito ufficiale kernel.org.

Fonte: news.softpedia.com

Sostenere il movimento del software libero verso nuove frontiere

Ci stiamo avvicinando alla fine del 2018 e la Free Software Foundation (FSF) si prepara a esplorare nuove frontiere nel software libero. Le recenti donazioni permetteranno di finanziare molti più progetti, ma la fondazione ha costantemente bisogno di sostegno, soprattutto da parte dei nuovi membri, per vedere conclusi questi sforzi e portare il movimento ad un livello successivo. Questo è stato un anno di sfide significative per il movimento del software libero, perché con la forte ascesa tecnologica, si vede costantemente - ogni giorno - che la tecnologia utilizzata dalle persone si interseca direttamente con la loro libertà e privacy, violandola senza alcun timore, mentre diventa sempre più difficile contrastare queste tendenze. Il continuo spostamento del limite nelle leggi sul copyright sta tornando a discapito sia degli sviluppatori di software libero che degli utenti, compresa la Direttiva Europea sul Copyright, e sta minacciando la libertà del software e limitando la possibilità di riutilizzare codice.

Ma i tempi bui offrono grandi opportunità, specialmente quando persone che la pensano allo stesso modo lavorano insieme per una causa comune. Per questo, la FSF ringrazia infinitamente Pineapple Fund and Handshake per le notevoli donazioni. Questi finanziamenti sono un punto di svolta per tutto lo staff, perché permettono di far entrare nuove energie nei progetti chiave del software libero, di affrontare momenti difficili con maggior serenità e di incoraggiare altri utenti a dare una mano. Tra i vari progetti si possono citare:

  • Respects Your Freedom (RYF), i cui creatori stanno portando il software libero a nuovi livelli (2018.029). Grazie a questo progetto, sempre più aziende stanno realizzando prodotti che rispettano la libertà dell'utente e, soprattutto, sono in prima linea per rendere uno standard la libertà del software e dell'hardware;

  • La FSF promuove la prossima generazione di contributori ed esploratori di software libero attraverso i programmi di tirocinio della FSF;
  • La FSF mette a disposizione sia per i contributori di lunga data che per i nuovi arrivati, piattaforme ed eventi per connettersi e lavorare insieme: a partire dalla conferenza annuale di LibrePlanet, scrivendo e pubblicando sul software libero e sui problemi relativi al software libero, ecc.;

  • Viene aiutato lo sviluppo del software libero, inclusi i progetti GNU, a raggiungere nuove frontiere nella libertà del software fornendo un'infrastruttura solida. Nel 2018 sono stati sostituiti circa 50 server con un nuovo stack, GNUHope, e ne sono rimasti circa 50 da migrare nel prossimo anno.

...e tanti altri ancora!

Se lavoriamo tutti insieme riusciremo ad superare queste nuove frontiere, portando così a livelli ancora più alti il software libero. Per questo si chiede di sostenere o di partecipare e portare avanti gli ideali del software libero, facendo una piccola donazione nel sito FSF.

Fonte: fsf.org


Rubriche

Notizie dalla Documentazione Wiki

Aggiornamento pagina Thunderbird

Thunderbird è un software libero per la gestione della posta elettronica e dei feed RSS sviluppata dalla Mozilla Foundation. Integra diverse caratteristiche e funzionalità, fra cui:

  • gestione account email POP e IMAP;
  • filtro antispam;
  • gestione del calendario;
  • possibilità di utilizzo da riga di comando;

e tante altre.
Scopri come installare e configurare Thunderbird su Ubuntu grazie alla guida della wiki italiana.

Fonte: wiki.ubuntu-it.org


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 135629, +61 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 393, −10 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 66283, +70 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:


Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione