• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuta/o alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 37 del 2018, riferito alla settimana che va da lunedì 5 novembre a domenica 11 novembre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Ubuntu in prima linea per la sicurezza

Canonical, la società dietro Ubuntu, fornisce a tutte aziende le tecnologie e i mezzi che consentono la conformità e il rispetto di particolari regolamenti come HIPAA, MiFID II o GDPR. Ubuntu una delle distribuzioni maggiormente utilizzata da varie aziende e di diverse aree geografiche, ha a cuore la fiducia di tutti i suoi clienti, li protegge e per questo fornisce una piattaforma conforme su cui condurre gli affari. L'importanza di essere conformi non può essere sottovalutata per questo lo strumento di gestione permetterà di garantire che le patch più recenti siano in funzione evitando così di non essere in linea con gli standard applicati dal regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). Inoltre, Canonical mette a disposizione per tutte le aziende il supporto Extended Security Maintenance (ESM), cioè per coloro che non possono o non vogliono aggiornare a una nuova versione di Ubuntu, è possibile a pagamento ottenere un'estensione di tutti gli aggiornamenti di sicurezza una volta finito il supporto LTS, evitando potenziali costi di fermo delle strutture non pianificati. Le affidabili soluzioni di sicurezza e conformità di Ubuntu sono in prima linea nella risoluzione di tali problemi in un ampia gamma di settori, per questo ci si può iscrivere al webinar il 28 novembre per informazioni su:

  • Problemi di conformità e sicurezza verso il 2019;
  • Come Ubuntu sta proteggendo i settori più pesantemente regolamentati, come ad esempio: governo, servizi finanziari e assistenza sanitaria;
  • Una guida alla sicurezza e alla conformità su Ubuntu, inclusa la gestione di GDPR.

Fonte: blog.ubuntu.com


Notizie dalla comunità internazionale

KubeCon e CloudNativeCon

Questo dicembre, Canonical sarà presente al KubeCon e CloudNativeCon a Seattle. Durante l'evento il team Ubuntu avrà modo di mostrare i propri progressi su Kubernetes e di mettere in evidenza ciò che rende Ubuntu la piattaforma preferita dagli sviluppatori. Infatti ciò che distingue Canonical da tutti gli altri è che ha una stretta collaborazione con Google e con i pionieri di Kubernetes - noti anche come K8s - offrendo una versione di Ubuntu che funziona su ogni cloud. Dalle statistiche infatti è possibile notare come Ubuntu è alla base della maggior parte delle iniziative relative ai container, essendo partner attivo di Docker e membro della Cloud Native Compute Foundation. Perciò cosa aspetti a venire allo stand del KubeCon e CloudNativeCon per saperne di più sul nostro componente aggiuntivo AI/ML per Discoverer e Discoverer Plus e scoprire come possiamo far sì che la tua azienda sfrutti appieno la potenza dell'intelligenza artificiale. Inoltre durante l'evento si avrà modo di parlare con numerosi esperti di Ubuntu e dove vi saranno una serie di presentazioni, tra cui:

  • Installazione di microK8s
  • La storia di Ubuntu AI raccontata con esempi di istanze virtuali su AWS, il modello di Juju K8s, l'hub di Jupyter, Kaggle e una dashboard di Tensorflow.
  • Uno sguardo alla piattaforma Cloud Native, tra cui: K8s, Rancher, Jfrog e altro ancora.

Se quindi sei interessato puoi prenotare un incontro con qualcuno del team.

Fonte: blog.ubuntu.com


Notizie dal Mondo

La versione del Kernel Linux 4.19 è qui!

Linux Kernel 4.19 è qui e a renderlo ufficiale è Kreg Kroah-Hartman, il sostituto temporaneo di Linus Torvalds - come annunciato nel numero 2018.032 - che stava gestendo la manutenzione del kernel. Come annunciato già nella mailing list del Linux Kernel, questa non è una grande versione del kernel, ma è pensata principalmente per avere un supporto a lungo termine. Le principali nuove funzionalità di questa nuova versione sono:

  • Supporto migliore per il sottosistema Low Power Intel (LPSS) di Intel;
  • Miglioramenti sulle architetture ARM a 64 bit;
  • Miglioramenti DRM
  • Migliore gestione energetica
  • Miglioramento del touchscreen
  • Supporto iniziale per la WLAN 802.11ax
  • Miglioramenti del Filesystem

e tante altre. Per informazioni dettagliate è possibile leggere il changelog.

Fonte: itsfoss.com

KDE Plasma 5.14.3 migliora il supporto per i formati universali Flatpak e Snap

Il progetto KDE ha annunciato la terza versione di aggiornamento del desktop KDE Plasma 5.14, una release di bugfix che continua la tendenza a migliorare la stabilità e l'affidabilità di questo ambiente grafico ampiamente utilizzato da numerosi sistemi operativi basati su Linux. Questa include miglioramenti alla nuova funzionalità di aggiornamento del firmware implementata nel gestore grafico di pacchetti di Plasma, oltre al supporto per i formati binari universali Flatpak e Snap. Plasma 5.14 è stato rilasciato in ottobre con molte funzionalità aggiornate e nuovi moduli per completare l'esperienza desktop, questa versione aggiunge nuove traduzioni, correzioni e bugfix.

Inoltre, l'aggiornamento KDE Plasma 5.14.3 migliora l'applet Plasma Audio Volume Control e ne rende possibile l'utilizzo con sistemi dotati di PulseAudio con Qt 5.12 beta 3 o versioni successive. Le icone appropriate sono ora utilizzate per l'applet Plasma Audio Volume Plasmoid e per l'applet Plasma Networkmanager (plasma-nm), gli effetti KWin Desktop Grid, Present Windows, Invert e Thumbnail Aside hanno ricevuto vari miglioramenti, e sono presenti alcune modifiche minori al tema di default Breeze, nonché all'area di lavoro, a Plasma Workspace, Plasma SDK, e agli add-on per Plasma.

Il prossimo passo nel ciclo di rilascio della serie dell'ambiente desktop KDE Plasma 5.14 è la release KDE Plasma 5.14.4, che dovrebbe arrivare il 27 novembre con un ulteriore livello di miglioramenti e correzioni di bug per rendere questo rilascio uno dei rilasci più stabili e affidabili di sempre.

Fonte: news.softpedia.com

Linus Torvalds è di nuovo responsabile dello sviluppo del Kernel Linux

Alcune settimane fa, Linus Torvalds ha annunciato che momentaneamente si sarebbe preso un periodo di pausa dallo sviluppo del kernel Linux per migliorare il proprio comportamento. Tutto questo accadeva alcuni giorni dopo aver firmato il nuovo controverso codice di condotta di Linux. Greg Kroah-Hartman ha assunto il comando dello sviluppo del kernel Linux in sua assenza e ha annunciato il rilascio del Linux Kernel 4.19, concludendo l'email di annuncio di rilascio con la frase:

Linus, ti sto restituendo l'albero del kernel. Puoi avere la gioia di gestire la finestra di fusione :)

Infatti Linus Torvalds si trova già a Edimburgo, ma non parteciperà a nessun evento pubblico nel Summit Open Source. Tuttavia, parteciperà al Linux Kernel Maintainer Summit dove si riuniscono i migliori 30-40 sviluppatori di Kernel Linux e l'evento non è aperto al pubblico. Si aspetta ancora una risposta da parte di Linus nella mailing list ma sembrerebbe altamente probabile che prenderà nuovamente in carico lo sviluppo del kernel.

Fonte: itsfoss.com


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 135373, −146 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 405, −2 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 66143, −34 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Ha inoltre collaborato all'edizione:


Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua casella di posta, cambiare le impostazioni di ricezione o annullare la tua iscrizione alla newsletter, consulta questa pagina.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter CategoryComunitaPromozione