Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuto alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 35 del 2016, riferito alla settimana che va da lunedì 10 ottobre a domenica 16 ottobre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Rilasciato Ubuntu 16.10 Yakkey Yak!

Giovedì 13 ottobre è stata finalmente rilasciata la nuovissima Yakkety Yak, l'ultima versione di Ubuntu e delle sue derivate con cuore Linux. Questa versione non-LTS sarà supportata per 9 mesi, fino a luglio 2017. Ecco le novità più importanti.

Ubuntu

Ubuntu 16.10 Yakkety Yak utilizza il nuovo kernel Linux 4.8, il quale porta numerosi aggiornamenti e novità rispetto al kernel 4.4 di Ubuntu 16.04, tra i quali:

  • Supporto iniziale per la nuova scheda grafica AMD Radeon RX 480 "Polaris" tramite il driver open source amdgpu.

  • Miglioramenti nel supporto per il Raspberry Pi. In particolare il SoC Broadccom BCM2837 del Raspberry Pi 3 è supportato nativamente.
  • Supporto per alcune nuove tastiere Corsair e Asus.
  • Numerosi miglioramenti ai driver open source radeon e amdgpu pre-installati nel sistema, sempre più stabili e robusti.

  • Ulteriori aggiornamenti per i driver open source nouveau.

  • Miglioramenti per alcuni portatili Dell e Alienware, incluso il popolare laptop Dell XPS 13 Skylake.

L'ambiente grafico Unity di Ubuntu è stato ulteriormente migliorato, ora alla versione 7.5.0. È inoltre presente la nuova sessione sperimentale Unity 8, introdotta come alternativa a Unity 7. Unity 8 è la nuova versione dell'interfaccia desktop di Ubuntu già utilizzata in Ubuntu per smartphone e tablet. È da considerarsi ancora una versione in pieno sviluppo, dato che questo nuovo DE è stato sempre orientato, per la maggior parte, verso l'utilizzo mobile. Questa sessione con Unity 8 è utilizzabile unicamente tramite driver open source. Se installati i driver proprietari per la scheda grafica, non sarà possibile effettuare l'accesso alla sessione Unity 8.

Altri miglioramenti riguardano Aggiornamenti software, che ora mostra il changelog anche dei pacchetti forniti tramite PPA.
Le applicazioni fornite da GNOME sono state tutte aggiornate almeno alla versione 3.20. Alcune di queste inoltre, sono presenti alla versione 3.22.

Infine LibreOffice, nota suite per l'ufficio open source, è ora alla versione 5.2. Sono numerose e interessanti le caratteristiche di questa nuova versione, tra le quali si annoverano:

  • Miglioramento delle funzionalità e delle performance generali, con numerosi bug corretti.
  • Aggiunta la funzione "stampa su file" dalle opzioni di stampa.
  • Aggiunti nuovi strumenti per il disegno.
  • Aggiunta la doppia autenticazione all'integrazione con Google Drive.
  • Writer e Calc: aggiunta una modalità opzionale a singola barra degli strumenti, invece che la classica doppia barra in alto, contenente tutte le funzioni più spesso utilizzate. Utile per evitare di perdere l'attenzione durante la scrittura.

  • Calc: aggiunte numerose nuove funzioni, elencate nelle note di rilascio.

  • Impress: migliorata la barra laterale delle animazioni.

  • Impress: nuovo strumento "Diapositiva" accessibile dalla barra laterale di Impress, che permette di cambiare velocemente la dimensione delle diapositive, l'orientazione e lo sfondo.

Ubuntu GNOME

Per la prima volta Ubuntu GNOME non include le librerie Qt di default. È presente inoltre una nuova sessione sperimentale con Wayland, avviabile selezionando GNOME con Wayland nella schermata di login.

Come per Ubuntu, anche Ubuntu GNOME è aggiornato al desktop GNOME 3.20 ma molte applicazioni sono state aggiornate alla versione 3.22.

  • Photo aggiornata alla versione 3.22, permette la condivisione di immagini online.

  • Video aggiornata alla versione 3.22, supporta la regolazione della velocità di riproduzione.

  • Books ora supporta il formato .epub.

  • Maps aggiornata alla versione 3.22.

Lubuntu

Questa derivata di Ubuntu è stata sottoposta ad una massiccia operazione di bug-fixing, in attesa del passaggio ad LXQt, l'ambiente grafico che prenderà il posto di LXDE probabilmente nelle future versioni del sistema operativo.

Ubuntu MATE

  • Aggiornamento dell'intera suite MATE Desktop per allinearsi con Mate 1.15.x e 1.16.x.
  • Temi aggiornati per migliorare la compatibilità con GTK 3.20.
  • Migliorata la guida introduttiva.
  • Aggiunte le applicazioni Deja-Dup, Brasero, gElemental, GNS3, Thunderbird e Skype per Linux Alpha.

Novità ed aggiornamenti per le altre derivate ufficiali sono elencate nelle note di rilascio qui sotto.

Fonte: wiki.ubuntu.com
Fonte: wiki.documentfoundation.org
Fonte: phoronix.com

Annunciato Ubuntu 17.04 Zesty Zapus!

Mark Shuttleworth ha annunciato il nome in codice di Ubuntu 17.04, prevista per aprile 2017. La scelta è ricaduta su un piccolo roditore, lo zapus, un topo saltatore lungo al più appena undici centimetri. L'aggettivo scelto è zesty, piccante. Aspettiamo quindi il rilascio di Ubuntu 17.04 Zesty Zapus!

Fonte: markshuttleworth.com

Ubuntu Core 16 beta disponibile al download

Il team Snappy è felice di annunciare il completamento delle funzionalità di Ubuntu Core 16. Tutte le caratteristiche principali previste per le immagini stabili della serie 16 sono state implementate e il lavoro delle prossime settimane sarà costituito esclusivamente da interventi di stabilizzazione e miglioramento. Le immagini di Ubuntu Core 16 sono disponibili per PC (amd64, i386), mentre quelle per Raspberry PI2/Pi3 e Dragonboard arriveranno a breve al seguente indirizzo: http://cdimage.ubuntu.com/ubuntu-core/xenial/daily-preinstalled/

Fonte: insights.ubuntu.com

Disponibili nuove patch per il kernel Linux

In data 11 ottobre 2016, sono stati pubblicati diversi avvisi di sicurezza per informare gli utenti di Ubuntu sui nuovi aggiornamenti del kernel Linux, che correggono numerose vulnerabilità.

La prima falla di sicurezza è una ricorsione illimitata nella VLAN del kernel Linux che potrebbe permettere a un attacco remoto di mandare in crash il sistema. È stata scoperta da Vladimír Beneš e colpisce Ubuntu 16.04 LTS e 14.04 LTS.

La seconda vulnerabilità riguarda la gestione delle code di ritrasmissione TCP da parte del kernel Linux, può consentire attacchi remoti in grado di mandare in crash il sistema o l'esecuzione di codice dannoso. Il problema è stato scoperto da Marco Grassi e colpisce Ubuntu 16.04 LTS, Ubuntu 14.04 LTS, e Ubuntu 12.04 LTS.

Il terzo problema risiede nel driver di console s390 SCLP e consente di recuperare informazioni delicate dalla memoria del kernel. Questa vulnerabilità è stata scoperta da Pengfei Wang e colpisce solo gli utenti del sistema operativo Ubuntu 16.04 LTS, con esclusione del kernel Raspberry Pi 2.

La quarta falla è stata scoperta da Pengfei Wang nel driver del sottosistema di controllo del controller RAID Adaptec AAC del kernel Linux e può consentire attacchi che portino a crash del sistema.

Si consiglia di aggiornare i propri sistemi il prima possibile.

Fonte: softpedia.com
Fonte: ubuntu.com


Notizie dallo Stivale

Roma passa al software libero

Il Comune di Roma opera una svolta importante e approvando un’apposita delibera si prepara a migrare all’uso del software libero per i propri sistemi informatici. Come spiega l'assessore a Roma Semplice Flavia Marzano “Niente più scelte che vincolino l'amministrazione ad un solo fornitore, ma soluzioni aperte e modulabili nel tempo che permettano un confronto concorrenziale tra diversi operatori. Obiettivo di questo provvedimento, e di questa Giunta, è quello di favorire il pluralismo informatico e la diffusione del software libero nell'amministrazione capitolina come strumento di maggiore efficienza, trasparenza, sostenibilità e indipendenza nell'esercizio delle proprie funzioni”.

Nelle volontà dell’Amministrazione non si tratta quindi di un generico provvedimento inteso semplicemente al risparmio economico dovuto alla non acquisizione delle licenze di software proprietario, ma di una scelta fatta per le sue capacità di generare valore economico e sociale.

Vi è quindi la consapevolezza che il software libero è in grado di garantire all’amministrazione comunale il pieno controllo sulle scelte operate in ambito informatico ed è uno strumento importante per la diffusione della conoscenza e del libero sapere.

Fonte: askanews.it
Fonte: marcosbox.org


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 126532, +327 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 388, +3 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 62494, +168 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter