Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

La newsletter della comunità

Collabora anche tu!

NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuto alla newsletter della comunità italiana di Ubuntu! Questo è il numero 36 del 2016, riferito alla settimana che va da lunedì 17 ottobre a domenica 23 ottobre. Per qualsiasi commento, critica o lode, contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Nextcloud Box: Il primo dispositivo al consumo per Snap

Il mese scorso ha visto l'uscita del Nextcloud Box, la prima apparecchiatura di consumo disponibile per pacchetti Snap; è utilizzabile come cloud privato e come strumento per la gestione IOT domestica, consentendo ai consumatori di riprendere il controllo sui propri dati personali.

Si compone di un disco rigido col proprio case ed è complementare ad una scheda Raspberry Pi 2 per ospitare una piattaforma cloud personale semplice ed economica, pur mantenendo un ambiente privato e sicuro; il sistema a pacchetti Snap è stato selezionato per via della sua architettura modulare semplice e che non necessita di manutenzione.

Tra i pacchetti snap disponibili su Nextcloud Box si trovano Rocket.Chat, openHAB e Codelabs.

  • Rocket.Chat è un server di chat di gruppo private open source per abitazioni, comunità e uffici, che alimenta la rivoluzione delle reti di privato sociale nel mondo.

  • openHAB è un fornitore di tecnologia e software interoperabili per l'automazione open source per la casa. Esso consente di integrare diversi sistemi e tecnologie di automazione domestica in un'unica soluzione con le regole di automazione generali e interfacce utente uniformi.

  • Codelabs è un insieme di guide passo dopo passo indirizzato agli sviluppatori, per conoscere i processi e i concetti che si trovano alla base di Snap e Snapcraft. Codelabs è disponibile come versione offline e sarà fino presto online.

Fonte: insights.ubuntu.com

Il nuovo servizio Livepatch di Canonical disponibile per Ubuntu 16.04 LTS

Il kernel Linux di Ubuntu 16.04 LTS include una nuova importante funzionalità di sicurezza: la possibilità di applicare patch di sicurezza senza dover riavviare la macchina, attraverso un meccanismo chiamato kernel livepatch.

Da pochi giorni Canonical ha pubblicamente lanciato il servizio Canonical Livepatch, un flusso autenticato e criptato di livepatch del kernel Linux da applicare alle architetture 64-bit Intel e AMD del kernel 4.4 di Ubuntu Xenial Xerus, per risolvere le più importanti e critiche vulnerabilità di sicurezza. Questo è particolarmente importante per i chi utilizza container come Docker o LXD: dato che condividono lo stesso kernel, tutte le istanze ne potranno beneficiare.

Canonical ha intenzione di fornire il servizio di Livepatch agli utenti della comunità di Ubuntu senza alcun costo, fino ad un massimo di 3 macchine (desktop, server, virtual machine o istanza cloud).

Per ricevere maggiori informazioni è possibile leggere l'articolo originale consultabile al collegamento seguente (in lingua inglese).

Fonte: blog.dustinkirkland.com


Notizie dalla comunità italiana

La newsletter italiana di Ubuntu in formato PDF

La comunità italiana di Ubuntu ha sempre bisogno di persone e idee nuove per migliorare e crescere. Da pochi giorni, grazie al contributo di un membro della comunità è possibile scaricare la newsletter italiana dell'anno 2016 in formato PDF, direttamente da questa pagina! Ringraziamo l'utente dd3my per tutto il lavoro svolto.

Se anche tu vuoi partecipare, imparare e collaborare con tante persone o hai nuove idee, non aspettare e fatti avanti oggi stesso!


Notizie dalla comunità internazionale

Rilasciato KDE Plasma 5.8 LTS

KDE ha annunciato il rilascio del primo desktop Plasma LTS (supporto a lungo termine), semplice e adatto ad un pubblico vasto, che siano imprese o gli utenti domestici.

Tra le novità troviamo:

  • Nuovo Login e blocco dello schermo, con visualizzazione dei plugin per i wallpaper;
  • Supporto grafico alle lingue con scrittura da destra a sinistra (come arabo ed ebraico);
  • Task manager migliorato, con supporto ai player multimediali.

Altre modifiche e miglioramenti:

Ora è più facile impostare e personalizzare le scorciatoie globali, il carattere Noto di Google è impostato come predefinito per il desktop, mentre gli appassionati del terminale potranno godere di un tutto nuovo font a spaziatura fissa chiamato Hack, inoltre ci sono correzioni di bug per il supporto multi-schermo, il driver grafico llvmpipe per KWin (il window manager di KDE), e una versione rinnovata del plasma Discover (il Software Store di KDE) che utilizza l’interfaccia convergente e mobile-friendly Kirigami.

È stato realizzato anche un video esplicativo, mentre l’elenco completo delle modifiche in Plasma 5.8.0 è disponibile qui.

Fonte: omgubuntu.com
Fonte: kde.org


Rubriche

Notizie dalla Documentazione Wiki

Il 13 ottobre è stato rilasciato Ubuntu 16.10 Yakkety Yak e come di consueto il gruppo documentazione ha organizzato il lavoro di aggiornamento e revisione delle principali pagine del wiki. Puoi consultare il resoconto delle attività svolte in questa pagina.

Poiché mancano ancora alcune pagine all'appello, se vuoi partecipare e aggiornare tu stesso la documentazione della comunità italiana di Ubuntu puoi consultare la pagina FAQ.
Cogliamo infine l'occasione per ringraziare l'utente cialu che ci ha aiutato.

Lo sapevi che...

Esistono diverse derivate ufficiali di Ubuntu ognuna con caratteristiche, funzionalità e programmi differenti. Per conoscerle tutte, consulta la pagina delle derivate sul nostro sito.


Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza sono consultabili nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 126757, +225 rispetto alla scorsa settimana.

  • Critici: 387, −1 rispetto alla scorsa settimana.

  • Nuovi: 62591, +97 rispetto alla scorsa settimana.

È possibile aiutare a migliorare Ubuntu, riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dal GruppoSviluppo della comunità italiana nell'ultima settimana:

Mattia Rizzolo

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.


Commenti e informazioni

"Noi siamo ciò che siamo per merito di ciò che siamo tutti"
La tua newsletter preferita è scritta grazie al contributo libero e volontario della comunità ubuntu-it. Per metterti in contatto con il Gruppo Social Media o se vuoi contribuire alla redazione di articoli per la Newsletter, puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per consultare tutti i numeri della newsletter o per scaricarla in formato pdf, consulta la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter