Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 14 del 2011, riferito alla settimana che va da lunedì 4 a domenica 10 aprile. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

ShipIt è stato chiuso!

E' stato annunciato che ShipIt, il servizio gratuito di spedizione di CD che Canonical mantiene sin dall'inizio di Ubuntu, sarà interrotto. Jono Bacon ha così commentato:"So che alcuni LoCo potrebbero essere preoccupati per questo, così ho voluto chiarire alcuni dettagli subito. Un paio di motivi. In primo luogo, la distribuzione del CD non è davvero così efficace come in passato, ed è costosa. In questi giorni, in particolare con la disponibilità crescente di Internet ad alta velocità e a basso costo in tutto il mondo, sempre più persone preferiscono semplicemente scaricare le immagini ISO e masterizzarle su un CD o installarle da una chiavetta USB. Canonical pensa che sia meglio ridurre l'investimento nella distribuzione di CD via posta (definita lumaca) ed invece concentrarsi più sui LoCo Team in modo da utilizzare tali risparmi per investirli in altri settori del progetto. Riguardo i Loco Team? Ecco il punto chiave - Forniremo ancora i CD ai Loco Team approvati! Riconosciamo il contributo estremamente prezioso del lavoro dei Loco nel sostenere Ubuntu e l'aiuto fornito alle persone ad usarlo, per questo continueremo a fornire i CD ai Loco team da utilizzare in questo lavoro di supporto. Come prima incoraggiamo il riutilizzo e la condivisione di questi CD - un CD di Ubuntu chiuso in un armadio a raccogliere la polvere non porta alcun vantaggio a nessuno! Prendi il CD, condividilo e riutilizzalo. Come faranno i Loco Team a procurarsi il CD? Vi è un nuovo modulo da riempire. Basta collegarsi qui. Perché solo le squadre LoCo autorizzate possono procurarsi i CD? La fornitura di CD gratuiti di Canonical è un servizio costoso teso a potenziare i Loco Team nella diffusione del il significato di Ubuntu. Un Loco Team approvato ha dimostrato significativi e sostanziali contributi e, forte di questa solida reputazione, confidiamo che tali risorse non andranno sprecate. I team non approvati non hanno ancora riscosso una appropriata reputazione; quando otterranno l'approvazione saranno i benvenuti nella procedura di richiesta e ricezione dei CD."

Fonte

Conto alla rovescia per Ubuntu

Se volete contribuire alla diffusione del Verbo di Ubuntu, ecco pronti (finalmente!) gli ufficiali "conti alla rovescia", vale a dire degli accattivanti banner inseribili liberamente nelle pagine web dei nostri siti e blog, attraverso degli appositi script.

L'intento, con questa iniziativa, è quello di ricordare e ritmare in Internet l'imminente rilascio di Ubuntu 11.04 "Natty Narwhal", che presenterà importanti novità.

Per farlo, basta copiare da qui alcune righe di codice e incollarle nella pagina web. In questo modo, ogni giorno che passa l'immagine verrà aggiornata automaticamente, segnalando i giorni mancanti al rilascio della nuova versione di Ubuntu.

Un grazie va al The Web Presence Team di Ubuntu, per aver contribuito alla costruzione di questi simpatici elementi grafici.

Fonte

Notizie dalla comunità

Claudinux è Ubuntu Member!

Nuovi festeggiamenti all'interno della comunità italiana per la nomina di Claudio Arseni ad Ubuntu Member nell'ultima riunione della Regional Board EMEA, tenutasi il 5 Aprile scorso sul canale #ubuntu-meeting. Claudio, noto ai più come Claudinux su IRC, ha ottenuto l'ambito riconoscimento grazie alla sua contribuzione nelle attività del LocoTeam italiano, segnatamente nell'ambito dei gruppi Traduzione, Test e Promozione, ed è stato eletto all'unanimità con 6 voti su 6.

A nome della Comunità Italiana di Ubuntu, tante congratulazioni!

Noi Siamo Ubuntu parla al femminile: intervista a Eugenia

Noi Siamo Ubuntu si tinge di rosa questa settimana, grazie all'intervista a Eugenia, la prima dedicata ad un'utente della nostra distribuzione preferita. Eugenia ha 22 anni, partecipa alle iniziative del progetto Ubuntu-it-women e dice di "sentirsi una persona migliore" grazie all'utilizzo di software libero e legale. L'intervista completa è disponibile, come sempre, sul sito di Noi Siamo Ubuntu.

Fonte

Il wiki Ubuntu-it ha bisogno di te!

Il prossimo 24 e 29 aprile terminerà il supporto a Hardy Heron e Karmic Koala, quindi molte guide presenti nel Wiki di Ubuntu-it, per essere ancora indicizzate, avranno bisogno di un aggiornamento, in caso contrario saranno cestinate. Se hai testato qualche programma o qualche portatile con un rilascio di cui il supporto è in corso, aiutaci ad aggiornare le guide!

Le guide segnalate per l'aggiornamento sono presenti in queste pagine:

In questa pagina invece, è presente la procedura da seguire per revisionare le vecchie guide.

Altre notizie

Dal mondo

I deputati vogliono che la Commissione riveli i dettagli sull'accordo del software proprietario

Quattro membri del Parlamento europeo hanno chiesto alla Commissione europea di rivelare i dettagli in materia di aggiudicazione di un appalto per le licenze di software proprietario per il sistema operativo dei suoi 36.000 computer desktop. I deputati dicono che la procedura di aggiudicazione della Commissione esclude tutti i produttori di software tranne uno.

Con le loro domande, i deputati europei Bart Staes, Indrek Tarand, Eva Lichtenberger e Heide Rühle (Verdi/Alleanza libera europea), replicano ad una decisione adottata dalla Commissione nel dicembre scorso finalizzata all'aggiornamento dei propri PC alla versione più recente del sistema operativo desktop di Microsoft.

I deputati sottolineano che il contratto software è in contraddizione con la precedente dichiarazione della Commissione europea inerente il fatto che le amministrazioni pubbliche non dovrebbero fare affidamento su un unico fornitore e che questo è uno spreco di denaro pubblico.

I quattro membri del Parlamento europeo vogliono sapere quale procedura è stata utilizzata per selezionare i fornitori di software in grado di competere per il contratto. "Se è stata utilizzata una procedura negoziata, in che modo la Commissione può giustificare l'utilizzo di tale procedura ai sensi del regolamento finanziario? E, per una questione di politica, come la Commissione può giustificare l'uso di tale procedura, alla luce della sua approvazione pubblica riguardo processi ICT aperti e trasparenti? "

Fonte

UK: Openforum Europe dà il benvenuto alla nuova strategia ICT del Regno Unito e auspica una immediata implementazione a livello locale

Negli ultimi anni in varie zone d'Europa si è visto come molte realtà locali abbiano preso delle iniziative in favore degli Open Standard e del software libero. Iniziative in un certo senso pionieristiche che hanno però spesso trovato la difficoltà di essere isolate e di dover interagire con soggetti che, generalmente, avevano optato per scelte differenti rimanendo legati a software proprietari con standard proprietari.

La soluzione a questo problema poteva essere solo di tipo politico e avrebbe dovuto essere di livello globale: infatti, per esempio, solo coinvolgendo globalmente tutta la Pubblica di Amministrazione di un intero Paese si sarebbe potuto eliminare le difficoltà di interazione tra enti diversi dovute all'utilizzo di software e standard diversi.

Ora, in anticipo rispetto a tutta l'Unione Europea, il governo del Regno Unito ha proprio preso questa direzione pubblicando il 30 marzo scorso la nuova strategia ICT che rende obbligatori gli standard aperti e apre la strada al software open source. Come sottolinea OpenForumEurope, una organizzazione no-profit che si propone di accelerare e favorire l'adozione di software libero presso aziende, consumatori e governi, questa è una linea d'azione di grande importanza per lo sviluppo e la diffusione del software libero; nella pratica, si tradurrà in nuovi appalti per le forniture di software a cui sono esplicitamente incoraggiate a partecipare le piccole e medie imprese produttrici di software libero. Ad ogni modo il successo di questa linea si potrà dire tale solo quando, nei fatti, le realtà locali, ora riluttanti, abbracceranno in pieno questa strategia adottando gli standard aperti; riguardo a questo però, per riportare le parole di G. Taylor, Amministratore Delegato di OpenForumEurope "la determinazione del governo è ormai chiara".

La linea intrapresa dal Regno Unito potrebbe presto influenzare altri paesi o le politiche future dell'Unione Europea: anche per questa ragione non possiamo che accodarci a OpenForumEurope nel lodare la scelta del governo inglese e auspicare di vederne presto le conseguenze.

Fonte

Linux compie 20 anni

Sono passati 20 anni dal famoso post di Linus Torvalds nel newsgroup comp.os.minix, che ha dato ufficialmente il "la" al noto kernel open source:

"Hello everybody out there using minix - I'm doing a (free) operating system (just a hobby, won't be big and professional like gnu) for 386(486) AT clones... I'd like to know what features most people would want. Any suggestions are welcome, but I won't promise I'll implement them :-)"

Per festeggiare l'evento, la Linux Foundation ha dedicato un'intera sezione del suo sito: http://www.linuxfoundation.org/20th/ , nella quale è possibile registrasi per il grande evento che si terrà a Vancouver, in Canada, o partecipare ad una serie di concorsi legati a linux e al suo brand, come il "Video Contest" e il "T-Shirt Contest".

Non tutti sanno, però, che linux è dappertutto: nelle televisioni, nelle macchine fotografiche, nei navigatori satellitari, nei telefonini Android® e perfino nei distributori di benzina e nelle macchine sportive. Per questo, la Linux Foundation, ha realizzato un simpatico video che ripercorre tutta la sua storia, dalla brillante idea di Linus, al suo grande successo nel mondo.

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 85806, +1313 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 32, -9 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 48199, +232 rispetto la scorsa settimana;

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessio Treglia

Lorenzo De Liso

Devid Antonio Filoni

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter