Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 17 del 2010, riferito alla settimana che va da lunedì 26 aprile a domenica 2 maggio. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Uscita Ubuntu 10.04 Lucid Lynx

Il giorno è arrivato, è nata la Lince! Come previsto, il 29/04/2010, è stata ufficialmente rilasciata Ubuntu 10.04 LTS, nome in codice "Lucid Lynx", nelle sue versioni Desktop e Server.

Dettagli sulle caratteristiche delle due versioni, sono disponibili nelle pagine dei comunicati stampa (Ubuntu 10.04 LTS Desktop, Ubuntu 10.04 LTS Server). Inoltre è disponibile il comunicato stampa ufficiale Italiano nella seguente pagina.

Questo nuovo rilascio porta avanti la tradizione di Ubuntu volta ad integrare i migliori programmi open source in una distribuzione Linux di alta qualità. Il supporto è garantito per 3 anni sulla versione desktop e 5 sulla versione server.

Grazie al supporto della comunità internazionale, Ubuntu è disponibile in 29 lingue; la lista completa delle lingue supportate è disponibile nella seguente pagina.

Nella stessa giornata è stata anche rilasciata Ubuntu 10.04 Netbook Edition, che però non è LTS (quindi non prevede un supporto a lungo termine); inoltre sono disponibili anche i rilasci 10.04 di Kubuntu, Xubuntu, Edubuntu, Mythbuntu e Ubuntu Studio.

E' disponibile anche una variante ottimizzata per architetture ARM, che include una soluzione web-based di office e gestione della posta.

E' possibile sia scaricare Lucid Lynx che effettuare l'upgrade del proprio rilascio, anche se gli utenti di Hardy Heron 8.04 potrebbero voler attendere il rilascio di Lucid Lynx 10.04.1, previsto per il prossimo luglio. Per chi fosse sprovvisto di accesso veloce ad internet è anche possibile richiedere un CD di installazione di Lucid Lynx; per ulteriori informazioni vedere la pagina del Progetto CD.

Fonte

Un Menu Globale per Ubuntu 10.10 Netbook Edition

Per coloro che utilizzano Ubuntu su un netbook, è in arrivo una grande novità, che verrà inserita nel prossimo rilascio in uscita a ottobre: per chi usa un netbook, uno dei problemi principali, è il fatto di avere a che fare con uno schermo che risulta piccolo, specialmente sull'asse verticale. Con tutte le applicazioni, spesso si è costretti a dover utilizzare molto lo scroll verticale per poter vedere tutto ciò che interessa; questo è ancor più evidente nel caso della navigazione in internet, che di fatto è una delle attività principali sui netbook. La soluzione proposta da Ubuntu, prevede di spostare il menu di ogni singola applicazione su un unico pannello di menu globale, in cima allo schermo. Non più quindi un menu per ogni applicazione inserito nella finestra, ma un menu condiviso posizionato in alto, in modo un po' simile a quanto avviene già da tempo nei MAC. Secondo gli sviluppatori, questo farà risparmiare circa un 4% dello spazio verticale, migliorando di molto l'esperienza di utilizzo del netbook. Questa soluzione verrà proposta di default solo per le Netbook Edition, perchè si ritiene che per la versione Desktop non sia necessario risparmiare in questo modo lo spazio a schermo, ma chi volesse cimentarsi con questo nuovo sistema, ne avrà comunque la possibilità su tutte i rilasci di Ubuntu. Anzi, si può dire che l'utilizzo è sicuramente consigliato a tutti coloro che vogliono testare questo sistema; infatti oltre alle difficoltà tecniche per la realizzazione di questo nuovo menu condiviso da tutte le applicazioni, un punto cruciale sarà quello di superare le difficoltà che potrebbero incontrare gli utenti nel suo utilizzo e che potranno essere superati grazie alla collaborazione di tutti.

Fonte

Canonical lancia una nuova certificazione indipendente

Canonical abbandona la partnership con Linux Professional Institute, per fornire le proprie certificazioni delle competenze Ubuntu/Linux, in modo del tutto indipendente. Con il rilascio di Ubuntu LTS 10.04, Canonical sta infatti lanciando l'Ubuntu Certified Professional Certification. In sostanza, Canonical fornirà la propria certificazione nei confronti degli amministratori di sistema di primo livello, e delle aziende di piccole dimensioni, per coadiuvarli nei rispettivi ambienti di lavoro.

Ha detto Billy Cina, direttore della Formazione presso Canonical: "Dopo aver consegnato centinaia di certificazioni negli ultimi quattro anni, abbiamo ascoltato le richieste degli studenti e dei partner per la formazione... Noi abbiamo risposto e siamo sicuri che il cambiamento andrà a beneficio degli studenti a livello globale".

Per iscriversi i discenti interessati non sono tenuti ad avere avuto una precedente esperienza di Linux IT e il corso di certificazione avrà una durata di cinque giorni, sia con la presenza fisica in classe sia in autoformazione via e-learning. Gli esami dureranno 60-90 minuti presso strutture di formazione Ubuntu Partner. Il prezzo complessivo non è stato ancora fissato con precisione ma si prevede che sarà intorno ai $ 300/$ 350.

Al termine del corso professionale di certificazione delle competenze targato Canonical, i partecipanti saranno abilitati a:

  • Installare e configurare i sistemi Ubuntu
  • Eseguire operazioni di amministrazione di routine, gli account utente e gestore di file system, mantenendo il tutto in sicurezza
  • Configurare la connettività e i servizi fondamentali di rete
  • Lavorare proficuamente con la riga di comando di Linux

Fonte

Notizie dalla comunità

I nuovi temi di ubuntu-it

Qualcuno probabilmente se ne sarà già accorto, e tutti gli altri potranno andare a vedere dopo aver letto la notizia: Il portale ubuntu.it ha cambiato veste allineandosi con le nuove regole stilistiche adottate in occasione del lancio di Lucid Lynx. Un vero ringraziamento va a Leo Iannacone che si è occupato di quasi tutto il lavoro: ringraziamento che lo stesso Leo gira subito a tutti coloro che lo hanno aiutato e che cita lui stesso nel suo blog e cioè Volans, Lorenzo (twilight) Sfarra, Alessio (quadrispro) Treglia, Luca (elleuca) Ferretti, Paolo (xdatap) Sammicheli, Milo (gwaihir) Casagrande, Flavia (deindre) Weisghizzi e i membri tutti di ubuntu-it.

Precisione, affidabilità, collaborazione e libertà. Queste sono i volori del nuovo tema Ubuntu e su cui si è basato tutto lo sviluppo grafico e le modifiche della home del wiki e del planet sono proprio in linea con questi concetti.

Uno stile che rende le pagine molto più "ariose" in perfetta sintonia con la nuova idea di leggerezza che Ubuntu a partire da questo nuovo rilascio vuole trasmettere. Un'occhiata a parte va data proprio alla home che con grande originalità, riprende le slide dell'installazione di Ubuntu per creare non solo un messaggio semplice e chiaro ma anche una piccola immersione del visitatore dentro il mondo di Ubuntu e dargli un assaggio di ciò che lo aspetta. Buona navigazione a tutti!

Fonte

Italians do artwork better: i vincitori

I membri della Comunità Italiana di Ubuntu avevano indetto nello scorso mese di febbraio il concorso "Italians do artwork better", per l'elaborazione di alcuni sfondi desktop da includere in un pacchetto .deb in occasione del rilascio di Lucid Lynx. Secondo le indicazioni guida, le opere dovevano essere originali, ovvero prive di elementi (come immagini e campioni) di terze parti, ad eccezione dei loghi ufficiali di Ubuntu e della Comunità Italiana.

Ecco allora l'elenco dei vincitori, in rigoroso ordine alfabetico:

Fabrizio Biasotti: lucid_light_purple.png e lucid_purple_fog.jpg Copyright: 2003, Licenza: GPL-3

Claudio Ciccotelli: ubuntu_pure_energy.png Copyright: 2010, Licenza: GPL-3

Francesco Rizzo: cigno.jpg Copyright: 2010, Licenza: Artistic-2.0

Un sentito ringraziamento va naturalmente a tutti coloro che hanno deciso di partecipare, mettendo in gioco idee e capacità artistiche.

Per chi fosse interessato, il pacchetto .deb pronto per l'installazione, si può scaricare qui.

Fonte

Lucid Lynx: speciale FCM

Per festeggiare l'uscita di Lucid Lynx, il gruppo dei traduttori di Full Circle Magazine ha pensato di regalare ai suoi lettori un'edizione speciale, che contiene alcuni articoli scelti tra quelli pubblicati negli ultimi anni. La rivista ha il formato di un pdf di 52 pagine, pensato per essere apprezzato a tutto schermo. I contenuti sono divisi per argomento e l'immagine di copertina è una bellissima foto di Andreas Solberg.

Potete scaricare questa edizione speciale di FCM qui o visualizzarla direttamente online seguendo questo link.

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

Germania: Medaglia al merito al fondatore della FSFE

Questa settimana, il fondatore della FSFE (Free Software Foundation Europe), Georg Greve, ha ricevuto la Croce al merito della Repubblica Federale Tedesca. Questo titolo gli è stato conferito per l'enorme lavoro fatto per il software libero e gli standard aperti. «FSFE è molto orgogliosa di avere un "cavaliere" nella sua squadra», dice il presidente Karsten Gerloff, «L'enorme dedizione di Georg, sulla libertà nella tecnologia è stata una forza trainante per il Software Libero in Europa e in tutto il mondo. Ha messo il software libero nelle agende politiche, e ha creato le strutture per utilizzare l'energia della comunità per raggiungere i nostri comuni obiettivi. Il suo duro lavoro ha portato enormi progressi per il Software Libero». Georg Greve ha avuto anche il merito di aver portato il Software Libero nelle Nazioni Unite attraverso il "World Intellectual Property Organization" (WIPO) e il "World Summit on the Information Society" (WSIS). Con la FSFE Freedom Task Force, ha creato un centro di competenza sugli aspetti giuridici del Software Libero, e ha redatto i concetti fondamentali per la manutenzione legale dei progetti liberi. Ha combattuto numerose battaglie, tra le quali quella contro il formato OOXML di Microsoft e quella contro il proliferare dei brevetti software in Europa.

Per ulteriori informazioni potete visitare il suo profilo del sito della FSFE.

Fonte

UE: standard aperti e interoperabili

I ministri dell'UE e la Commissione europea, hanno recentemente concordato a Granada, in maniera giuridicamente non vincolante, l'adozione degli standard aperti e interoperabili per l'e-government, l'e-procurement e lo sviluppo proattivo della fatturazione elettronica. Si tratta di un "documento quadro" denominato Dichiarazione dell’agenda digitale di Granada, che ha lo scopo di spingere tutti gli Stati membri verso una armonizzazione delle rispettive normative nazionali.

Nella riunione, è stato concordato l'impegno a rendere internet più sicuro e veloce, abbattendo le barriere al libero commercio elettronico tra gli stati dell'Unione, nonchè la garanzia della copertura totale della banda larga entro il 2013. Alla conferenza stampa dopo la riunione del consiglio, Miguel Sebastián ha sottolineato come "le nuove tecnologie hanno implicazioni importanti per l'economia e la produttività" e che "non c'è tempo da perdere" nell'applicazione della strategia, nonostante l'attuale situazione difficile per le finanze europee.

Sono diverse le barriere europee ancora da abbattere: la carenza di investimenti in reti internet veloci; l'assenza di un singolo mercato digitale; la scarsità di personale qualificato nelle Ict; ecc. A proposito della situazione italiana, Corrado Calabrò, presidente dell’Agcom, ha dichiarato molta preoccupazione. Questo perchè, dal suo osservatorio privilegiato, ha rilevato che l’Italia è in forte ritardo negli investimenti nel settore IT: O si decolla quest’anno, o il divario con gli altri paesi crescerà.

Fonte

Rubriche settimanali

Lo sapevi che...

... CTRL + I in nautilus, visualizza le proprietà dei file e delle cartelle selezionate?

Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu, Netbook... Che confusione!

<elleuca> l3on_, digli che ci sono così tante opzioni per scaricare che serve un momento di riflessione

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 79386, +500 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 26, -2 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 35649, -234 rispetto la scorsa settimana;

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessandro Ghersi

Alessio Treglia

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter