Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Guida verificata con Ubuntu: 18.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Sound Juicer consente di estrarre le tracce audio di un CD e di convertirle in diversi formati liberi e proprietari, come Ogg Vorbis, Flac, Mpeg 4 audio e Mp3. Se si dispone di una connessione a Internet, è possibile reperire le informazioni sulle tracce dal servizio gratuito MusicBrainz.

Installazione

Installare il pacchetto sound-juicer.
Per installare il supporto ai formati proprietari fare riferimento alla relativa pagina.

Per abilitare la conversione nel formato Mp3, è necessario:

Regolare le proprietà audio (solo Ubuntu 14.04 LTS)

Creazione e modifica dei profili esistenti

  1. Installare il pacchetto gnome-media-profiles.

  2. Digitare il seguente comando in una finestra di terminale:

    gnome-audio-profiles-properties
  3. Per aggiungere un nuovo profilo audio, fare clic su Nuovo, assegnargli un nome, ad esempio «Qualità CD, MP3» e infine impostare i vari parametri. Una configurazione tipicamente utilizzata per codificare i brani nel formato .mp3 è descritta di seguito:

    Configurazione

    Nome del profilo

    Qualità CD, MP3

    Descrizione profilo

    Per convertire in qualità CD audio, ma con il codec MP3 con perdita. Consigliato per la preparazione di file da copiare su dispositivi che supportano solamente il codec MP3. L'uso di questo formato potrebbe essere illegale nel proprio paese, contattare il proprio avvocato per maggiori informazioni.

    Pipeline GStreamer

    audio/x-raw-int, rate=44100, channels=2 ! lame name=enc mode=0 vbr-quality=6 ! id3v2mux

    Estensione file

    mp3

  4. Spuntare la casella Attivo? e fare clic su Chiudi.

Personalizzazione dei parametri di GStreamer

In caso di esigenze specifiche è possibile personalizzare i parametri, cambiandoli a proprio piacimento nella casella di testo Pipeline GStreamer. In questa sezione sono contenute le istruzioni relative ai formati più comuni.

Codifica in MP3

Quelli che seguono sono i parametri da inserire nella casella Pipeline GStreamer al fine di ottenere dei brani codificati nel formato .mp3:

Parametro

Descrizione

audio/x-raw-int

Specifica relativa al formato, da inserire all'inizio.

rate=n

Frequenza di campionamento in Hz, sostituire «n» con un valore a scelta tra 8000, 11025, 12000, 16000, 22050, 24000, 32000, 44100 (consigliato) e 48000.

channels=n

Numero dei canali per la riproduzione, sostituire «n» con 1 (mono) o 2 (stereo).

! lame name=enc

Necessario per attivare la codifica con il codec lame.

mode=n

Sostituire «n» con 0 per «stereo», 1 per «joint stereo», 2 per «dual channel», 3 per «mono», 4 per «auto».

bitrate=n

Bitrate in kbit/s, sostituire «n» con un valore a scelta tra 8, 16, 24, 32, 40, 48, 56, 64, 80, 96, 112, 128, 160, 192, 224, 256 e 320.

Bitrate costante

quality=n

Qualità della codifica, sostituire «n» con un valore compreso fra 0 (qualità massima) e 9 (qualità scarsa). Questo parametro influisce sulla velocità del processo di codifica, non sulla reale qualità del file di output.

vbr=n

Modalità da utilizzare se si desidera impostare un bitrate variabile. Sostituire «n» con 0 per disattivarlo, 2 per utilizzare il vecchio algoritmo, 3 per un bitrate medio, 4 per utilizzare il nuovo algoritmo.

Bitrate variabile

vbr-quality=n

Sostituire «n» con un valore compreso fra 0 (qualità massima) e 9 (qualità scarsa). Questo parametro influisce sia sulla velocità del processo di codifica che sulla reale qualità del file di output.

! id3v2mux

Inserisce l'ID3 versione 2 compilato all'interno del file, contenente le informazioni riguardanti l'artista, il brano e l'album.

I parametri per le due diverse modalità di codifica sono mutuamente esclusivi.

Per avere un elenco completo dei parametri a disposizione da utilizzare per la codifica con lame, procedere come segue:

Ulteriori risorse


CategoryMultimedia