• Pagina non alterabile
  • Informazioni
  • Allegati


Guida verificata con Ubuntu: 16.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

MLDonkey è un programma per il peer to peer estremamente potente con funzione client e server. Le sue caratteristiche principali sono la possibilità di eseguirlo come servizio di sistema e il supporto per numerosi protocolli peer-to-peer differenti (eDonkey, kademlia, bittorrent ecc.).

Il programma può essere avviato in modo automatico, senza interfaccia, eseguendolo da un apposito utente «mldonkey», che non ha alcun permesso all'interno del sistema. Ciò lo rendendo più sicuro rispetto agli altri client forniti dal sistema, come aMule o Frostwire, i quali devono essere avviati come un utente normale. Il programma, inoltre, permette di separare l'applicazione vera e propria dalla sua interfaccia, con anche la possibilità di collegarsi da remoto tramite un'altra interfaccia (basterà che l'indirizzo IP sia nell'elenco di quelli consentiti da MLDonkey).

Installazione

Installare il pacchetto mldonkey-server.

Durante l'installazione del pacchetto verrà chiesto se si desidera avviare MLDonkey durante il boot del sistema.
È possibile in ogni caso l'avvio manuale digitando in un terminale il seguente comando:

mldonkey

Icone/Piccole/note.png

Per questa guida si assume di aver impostato l'avvio automatico del server MLDonkey.

Interfacce disponibili

WebUI

Con il pacchetto mldonkey-server viene installata in modo predefinito un'interfaccia web, alla quale si può accedere attraverso un semplice browser digitando nella barra degli indirizzi:

localhost:4080

Tramite questa interfaccia, disponibile nella sola lingua inglese, è possibile effettuare qualsiasi modifica ai parametri del server. È inoltre possibile eseguire la ricerca e il download di file.

Telnet

Un altro modo molto rapido per accedere al programma è avviare una sessione telnet, digitando in un terminale il seguente comando:

telnet 127.0.0.1 4000

Interfacce grafiche

Sono disponibili numerose interfacce alternative per il server MLDonkey. In questa sede si riportano le seguenti:

Icone/Piccole/note.png

Le istruzioni riportate di seguito nella guida fanno riferimento a WebUI.

Configurazione

Digitare nella barra degli indirizzi del proprio browser:

localhost:4080

Verificare i protocolli

Seguire il percorso Options → Net per verificare quali protocolli sono attivi. MLDonkey è un server peer-to-peer multiprotocollo. È quindi necessario verificare che le reti che si vogliono utilizzare siano state attivate nel server.

In questa guida verranno utilizzati kademlia e donkey. Selezionare dal menù a tendina l'opzione true per entrambi.

Porte e ID Alto

Seguire il percorso Help → Sysinfo per verificare quali sono le porte in uso dal server, in modo tale da creare eventuali regole ad hoc nel firewall e nel router.

Verificare la connessione

  • Per verificare la connettività del protocollo kad seguire il percorso Statistics → Kademlia. Se viene visualizzato a schermo un messaggio del tipo:

    Kademlia Connectivity: Got enough online peers
    vuol dire che il protocollo è connesso e operativo.
  • Seguendo il percorso Servers → Connected servers si ottiene la lista dei server donkey cui si è connessi. A differenza degli altri client p2p MLDonkey si connette a 4 server contemporaneamente. Tre di questi slot di connessione sono fissi mentre uno è a disposizione del programma per il walking tra la lista dei servers disponibili. In questa schermata, nella colonna contrassegnata dalla stringa ID, è possibile verificare lo stato del proprio ID. «Hi» sta per ID Alto, «Lo» per ID Basso.

Cartelle Incoming e Temp

Selezionare Options → Shares per la gestione delle cartelle designate a raccogliere i file completi.

Icone/Piccole/note.png

Il programma distingue i singoli file completi dalle cartelle di file. I primi vengono commissionati (committed) alla cartella identificata dalla strategia incoming_files. Le seconde sono raccolte nella cartella con strategia incoming_directories. Se non viene designata nessuna cartella, MLDonkey provvede a crearle automaticamente nel percorso predefinito ~/.mldonkey/Incoming.

  • Per modificare la cartella dove vengono salvati i file completi, selezionare Add Share ed inserire la seguente stringa:

    0 /percorso_cartella incoming_files

    sostituendo «percorso_cartella» con il percorso della cartella desiderata.

  • Per modificare la cartella dove vengono salvate le cartelle di files, selezionare Add Share ed inserire la seguente stringa:

    0 /percorso_cartella incoming_directories

    sostituendo «percorso_cartella» con il percorso della cartella desiderata.

  • Impostare la cartella per i file temporanei in Options → All → temp_directory.

    Icone/Piccole/note.png

    Le cartelle create in modo predefinito da MLDonkey devono essere eliminate tramite l'opzione Unshare.

Limiti di Upload e Download

  1. Seguire il menu Options → Settings.

  2. A seconda delle proprie esigenze, modificare le seguenti voci:
    • max_hard_upload_rate: per impostare il limite di upload;

    • max_hard_download_rate: per impostare il limite di download.

Server preferiti

È possibile impostare uno o più server come preferiti, in modo tale che verranno connessi automaticamente all'avvio del programma.

  1. Seguire il menu Servers → All servers e scegliere i server preferiti cliccando sulla colonna P.

  2. Premere Enter e ricaricare la pagina. Verrà visualizzata una «P», segno che il server è stato aggiunto come preferito.

Per far si che all'avvio di Mldonkey si connetta solo ai server predefiniti, procedere come descritto di seguito:

  1. Selezionare Options → All.

  2. Cercare l'opzione ED2K-connect_only_preferred_server e impostarla su True.

  3. Premere Invio per salvare le modifiche.

Importazione file provvisori

MLDonkey usa metodi diversi da eMule o aMule per conservare i file provvisori. Tuttavia si può importare una cartella temporanea di eMule o aMule in questa lista digitando nell'apposito campo posizionato in alto nella WebUI:

import_temp percorso/intero/della/vecchia/cartella/temporanea

e premendo quindi Invio.

Verranno aggiunti tutti i file parzialmente completati dalla cartella indicata a quella temporanea di MLDonkey, aggiungendoli inoltre alla lista dei downloads.

Utilizzo

Ricerca e download dei file

Per effettuare una ricerca è sufficiente cliccare su Search e inserire la stringa da cercare all'interno del campo keywords.

Si otterrà un output del tipo:

Sending query !!!Query 2 sent to 4 server(s) 

Seguendo il percorso Search → Search result è possibile visualizzare i risultati della propria ricerca. Per effettuare il download di un file è sufficiente cliccare sul file desiderato.

Download di file Torrent

Se si è scelto di utilizzare MLDonkey anche per gestire il protocollo torrent è possibile aggiungere i file da scaricare utilizzando il campo di digitazione della WebUI.

A titolo di esempio, per scaricare il file .iso di Ubuntu 18.04 è sufficiente digitare:

dllink http://releases.ubuntu.com/18.04/ubuntu-18.04-desktop-amd64.iso.torrent

Icone/Piccole/note.png

Si utilizza il comando dllink seguito dall'indirizzo del file .torrent da scaricare.

Download in corso

Si può vedere l'avanzamento e lo stato dei download accedendo al menu Transfer.

Risoluzione dei problemi

Problemi Telnet

Avviando la sessione come precedentemente detto

telnet 127.0.0.1 4000

Si può incorrere nel seguente messaggio d'errore:

Trying ::1...
Trying 127.0.0.1...
Connected to localhost.
Escape character is '^]'.
Telnet connection from 127.0.0.1 rejected (see allowed_ips setting)
Connection closed by foreign host.

In tal caso riavviare mldonkey-server (potrebbe risolvere tale problema almeno durante la prima configurazione).

Problemi di DNS

Se all'avvio viene visualizzato questo messaggio di errore:

[DNS] Resolving [www.mldonkey.net] ...

DNS resolution does not work! Looking up www.mldonkey.net failed with Not_found.
The core therefore is unable to get eDonkey serverlists and loading
.torrent files via dllink from websites is also impossible.
If you are using MLDonkey in a chroot environment you should
consider reading this article to get DNS support back:
http://mldonkey.sourceforge.net/Chroot

digitare il seguente comando per risolvere il problema:

cvs -d:pserver:anonymous@cvs.sv.gnu.org:/sources/mldonkey co -P mldonkey

Errore PID

Se all'avvio di mlnet il terminale dà il seguente messaggio di errore:

This means another MLDonkey process could still be working
in this directory. Please shut it down before starting
a new instance here. If you are sure no other process uses
this directory delete mlnet.pid and restart the core.

spostarsi nella cartella ~/.mldonkey e eliminare il file mlnet.pid.

Errore Config_files_space

Se viene visualizzato il seguente messaggio di errore:

This means another MLDonkey process could still be working
in this directory. Please shut it down before starting
a new instance here. If you are sure no other process uses
this directory delete config_files_space.tmp and restart the core.

spostarsi nella cartella ~/.mldoney e eliminare il file config_files_space.tmp.

Mlnet non si avvia

Qualora mlnet non si avvii e compaia questo messaggio:

2007/04/30 19:19:17 [cO] loaded language resource file
2007/04/30 19:19:17 [DNS] Resolving [HP-laptop] ...
2007/04/30 19:19:17 [DNS] Resolving [www.mldonkey.org] ...
2007/04/30 19:19:17 [cO] Logging in /home/daniel/.mldonkey/mlnet.log

è rimasto in sospeso il processo mlnet. In tal caso terminare il processo mlnet tramite una delle due seguenti modalità:

  • Utilizzando un programma con funzioni di task manager/monitor di sistema, di solito disponibile nel centro di controllo.

  • Utilizzando la linea di comando:

    1. Per individuare il process ID di mlnet digitare:

      pidof mlnet
    2. Terminare il processo digitando:

      kill N

      sostituendo N con il numero ricavato dal comando precedente.

Ulteriori risorse


CategoryInternet