Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Introduzione

Nell'utilizzo dell'implementazione di Ltsp fatta da Ubuntu si sono riscontrate alcune cose non funzionanti, di seguito sono riportate le soluzione a problemi noti.

PXE Boot

Se viene utilizzato il boot via PXE da un server Ltsp passando da un singolo switch, le cose dovrebbero funzionare senza alcun problema, mentre se si necessita di collegare i Thin Clients attraverso più switch, alcuni a 100Mbit altri a 1Gbit, è possibile riscontrare problemi con il boot da PXE, in particolare nella fase di trasferimento dell'immagine del kernel via TFTP o mentre si cerca di montare e caricare le informazioni via NFS.

Questo problema si manifesterà con una serie di avvisi di errore ICMP fragmentation, apparentemente questo problema è causato da alcuni dispositivi nella rete che interrompono delle chiamate RFC che non dovrebbero essere interrotte, corrompendo così il traffico UDP.

La soluzione consiste nel far montare ai client il loro filesystem root attraverso TCP, in questo modo il problema viene risolto senza avere nessuna controindicazione importante.

Eseguire sul server DHCP la seguente procedura:

  1. Digitare il seguente comando da una finestra di terminale:

    sudo chroot /opt/ltsp/i386 /bin/bash --login
  2. Aprire con un editor di testo e i privilegi di amministrazione il file /etc/mkinitramfs/initramfs.conf ed aggiungere la riga:

    NFSOPTS="-o retrans=10,tcp"
  3. Digitare il seguente comando da una finestra di terminale:

    mkinitramfs -o /boot/initrd.img-$versione-tcp $versione-386
  4. Sostituire la dicitura «$versione» con la versione del kernel utilizzato.

  5. Digitare il seguente comando da una finestra di terminale per uscire dall'ambiente «chroot»:

    exit
  6. Copiare il nuovo «initramfs» all'interno del file /var/lib/tftpboot digitando il seguente comando da una finestra di terminale:

    sudo ltsp-update-kernels
  7. Digitare il seguente comando da una finestra di terminale:

    ln -sf initrd.img-$versione-386-tcp initrd.img
  8. Sostituire la dicitura «$versione» con la versione del kernel utilizzato.

  9. Aprire con un editor di testo e i privilegi di amministrazione il file dhcpd.conf, copiando al suo interno il seguente testo:

     ddns-update-style none;
     ignore client-updates;
     default-lease-time              86400;
     max-lease-time                  86400;
    
     subnet 10.1.0.0 netmask 255.255.255.0 {
       interface eth1;
       range 10.1.0.100 10.1.0.199;
       option domain-name "mydomain.co.uk";
       option domain-name-servers 10.1.0.1;
       option broadcast-address 10.1.0.255;
       option routers 10.1.0.4;
       option subnet-mask 255.255.255.0;
       filename "/ltsp/pxelinux.0";
       option root-path "/opt/ltsp/i386";
     }

Gli indirizzi IP sono di esempio quindi vanno modificati con quelli da voi utilizzati.

Configurazione audio

Se l'audio non dovesse funzionare procedere come segue:

Aprire con un editor di testo e i privilegi di amministrazione il file /etc/X11/Xsession.d , copiando al suo interno il seguente testo:

REMOTESOUNDIP=`echo $SSH_CLIENT | cut -d" " -f1`
REMOTESOUNDPORT="16001"
export ESPEAKER=${REMOTESOUNDIP}:${REMOTESOUNDPORT}

Stampanti usb

  1. Aprire con un editor di testo e i privilegi di amministrazione il file /opt/ltsp/i386/etc/lts.conf, copiando al suo interno il seguente testo:

     [Default]
            SERVER             = 10.1.0.4
            XSERVER            = auto
            X_MOUSE_PROTOCOL   = "PS/2"
            X_MOUSE_DEVICE     = "/dev/psaux"
            X_MOUSE_RESOLUTION = 400
            X_MOUSE_BUTTONS    = 3
            USE_XFS            = N
            XkbLayout          = it
            SOUND             = Y
            PRINTER_0_DEVICE   = /dev/usblp0
            PRINTER_0_TYPE     = P
  2. Sostituire l' IP del parametro «Server» con l'indirizzo del server di stampa.

  3. Aprire con un editor di testo e i privilegi di amministrazione il file /opt/ltsp/i386/etc/inittab , copiando al suo interno il seguente testo:

    a:2345:respawn:/usr/lib/ltsp/start_printer 0
  4. Modificare il file /usr/lib/ltsp/start_printer e correggere il path della funzione ltsp_functions da /etc/ a /usr/lib/ltsp/.

GDM

Per poter utilizzare Gdm per il login remoto invece di Ldm, procedere come segue:

  1. Digitare il seguente comando da una finestra di terminale:

    sudo chroot /opt/ltsp/i386 /bin/bash --login
  2. Installare il pacchetto gdm

  3. Digitare il seguente comando da una finestra di terminale per impostare un proprietario e dare i permessi:

    chown root /var/lib/gdm
    chmod 1770 /var/lib/gdm
  4. Aprire con un editor di testo e i privilegi di amministrazione il file /etc/default/ltsp-client-setup, copiando alla fine del file le seguenti righe:

    rw_dirs="$rw_dirs /var/lib/gdm /var/run/network"
    copy_dirs="$copy_dirs /home"
    vi 
  5. Aprire con un editor di testo e i privilegi di amministrazione il file /etc/X11/gdm/gdm.conf, commentare la riga 0=Standard e decommentare la riga 0=Chooser.

Problemi con la scheda grafica

Aprire con un editor di testo e i privilegi di amministrazione il file /etc/X11/xorg.conf, ed aggiungere le seguenti righe nella sezione «Device»:

Option "XaaNoPixmapCache" "true"
Option "XaaNoOffscreenPixmaps" "true"
VideoRam 16384

Ulteriori risorse


CategoryHardware CategoryDaRevisionare