Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Richiesta revisione stilistica: Questo articolo non rispetta le regole stilistiche descritte nella pagina RegoleStilistiche.

Questa guida è stata verificata solo con versioni obsolete di Ubuntu, potrebbe non essere più valida. Vuoi contribuire ad aggiornarla? Clicca qui!

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Questa è una guida alla configurazione del sistema per l'utilizzo di un ricevitore/antenna GPS con trasmissione dati via bluetooth.

Si presuppone che il dispositivo bluetooth connesso al pc sia riconosciuto e configurato. Per problemi con i dispositivi bluetooh leggere la corrispondente guida.

Requisiti

Prima di procedere, è necessario possedere un computer preferibilmente di piccole dimensioni, dispositivo bluetooth compatibile con Ubuntu, antenna gps bluetooth e un touchscreen (opzionale)

Preparativi

Installare i pacchetti: bluez-pin, bluez-utils, gpsd.

Versioni precedenti ad Intrepid Ibex

È necessario modificare il file di configurazione dell'applicazione bluetooth.

  1. Aprire il file /etc/bluetooth/hcid.confcon un editor di testo e con i privilegi di amministrazione.

  2. Eliminare tutto il contenuto del file.
  3. Inserire nel file le seguenti righe:

    #
    # HCI daemon configuration file.
    #
    
    # HCId options
    options {
            # Automatically initialize new devices
            autoinit yes;
    
            # Security Manager mode
            #   none - Security manager disabled
            #   auto - Use local PIN for incoming connections
            #   user - Always ask user for a PIN
            #
            security user;
    
            # Pairing mode
            #   none  - Pairing disabled
            #   multi - Allow pairing with already paired devices
            #   once  - Pair once and deny successive attempts
            pairing multi;
    
            # PIN helper
            pin_helper /usr/bin/bluepin;
    
            # D-Bus PIN helper
            #dbus_pin_helper;
    }
    
    # Default settings for HCI devices
    device {
            # Local device name
            #   %d - device id
            #   %h - host name
            name "Nino's Laptop";
    
            # Local device class
            class 0x3e0100;
    
            # Default packet type
            #pkt_type DH1,DM1,HV1;
    
            # Inquiry and Page scan
            iscan enable; pscan enable;
    
            # Default link mode
            #   none   - no specific policy 
            #   accept - always accept incoming connections
            #   master - become master on incoming connections,
            #            deny role switch on outgoing connections
            lm accept;
    
            # Default link policy
            #   none    - no specific policy
            #   rswitch - allow role switch
            #   hold    - allow hold mode
            #   sniff   - allow sniff mode
            #   park    - allow park mode
            lp rswitch,hold,sniff,park;
    
            # Authentication and Encryption (Security Mode 3)
            #auth enable;
            #encrypt enable;
    }
  4. Salvare il file.
  5. Riavviare bluez-utils digitando il seguente comando all'interno di una finestra di terminale:

    sudo /etc/init.d/bluez-utils restart

Rilevare il dispositivo

  1. Avviare la scansione digitando il seguente comando all'interno di una finestra di terminale:

    sudo hcitool scan

    Il risultato sarà qualcosa di simile:

    Scanning ...
    00:16:CF:DC:B9:81 landsraad-0
    00:15:4B:01:33:C5 BTGPS-321
    Nell'esempio il MAC address è «00:15:4B:01:33:C5»
  2. Rintracciare la porta seriale digitando il seguente comando all'interno di una finestra di terminale:

    sudo sdptool browse 00:15:4B:01:33:C5

    Sostituire «00:15:4B:01:33:C5» con il proprio MAC address. Il risultato sarà qualcosa di simile:

    Browsing 00:15:4B:01:33:C5 …
    Service Name: SPP
    Service RecHandle: 0×90001
    Service Class ID List:
    “Serial Port” (0×1101)
    Protocol Descriptor List:
    “L2CAP” (0×0100)
    “RFCOMM” (0×0003)
    Channel: 1
    Language Base Attr List:
    code_ISO639: 0×656e
    encoding: 0×6a
    base_offset: 0×100
  3. Annotare il numero che segue la dicitura «Channel:».

Configurazione

  1. Aprire il file /etc/bluetooth/rfcomm.confcon un editor di testo con i privilegi di amministrazione.

  2. Inserire nel file le seguenti righe, avendo cura di sostituire «00:15:4B:01:33:C5» con il proprio MAC address e «1» con il proprio numero di porta seriale:

    rfcomm4 {
            bind yes;
            device 00:15:4B:01:33:C5;
            channel 1;
            comment "Serial Port";
            }
  3. Salvare il file.
  4. Aprire il file /etc/default/gpsd con un editor di testo con i privilegi di amministrazione.

  5. Modificare il contenuto per ottenere:

    START_DAEMON="true"
    DAEMON_OPTS=""
    DEVICES="/dev/rfcomm4"
    USBAUTO="false"
  6. Salvare e chiudere.
  7. Avviare il collegamento, digitare il seguente comando:

    sudo rfcomm bind 4
  8. Caricare il demone, digitare il seguente comando:

    sudo gpsd /dev/rfcomm4

Verificare il funzionamento

Per assicurarsi che il dispositivo sia funzionante, avviare xgps, digitando il seguente comando all'interno di una finestra di terminale:

xgps

Utilizzo

La modifica al file /etc/default/gpsd fa in modo che al momento in cui un programma per la gestione gps interroghi gpsd, quest'ultimo si connette all'antenna GPS automaticamente, basterà quindi installare un programma di navigazione a propria scelta. Due dei più diffusi sono GpsDrive e Navit.


Ulteriori risorse


CategoryDaRevisionare CategoryHardware