Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Duplicity effettua il backup producendo archivi compressi in formato .tar salvandoli su destinazioni locali io remote. Utilizza GPG per cifrare o firmare gli archivi.

In questa guida verranno mostrati degli esempii di utilizzo di Duplicity compiendo dei salvataggi su un server FTP remoto.

Installazione e configurazione

  • Installare il pacchetto duplicity.

  • Preparare il percorso per ricevere i file di backup. Per quanto concerne la configurazione del proprio server FTP si veda la relativa guida oppure si consulti la documentazione del proprio web hosting.

  • Una volta configurato l'account FTP creare la cartella di destinazione dei file di backup in una posizione non raggiungile dal server web. Negli esempi, sul server FTP, è stata creata la cartella backup.

  • Si tenterà di compiere delle copie di backup di una cartella locale avente la seguente struttura:

    mario@mario:~/Scrivania$ tree salvami/
    salvami/
    |-- due.txt
    |-- sottocartella
    |   `-- quattro.txt
    |-- tre.txt
    `-- uno.txt

Funzionalità di base

Backup

  • Per compiere il backup copiare quanto segue in un editor di testo:

    export PASSPHRASE=UnaPasswordMoltoLungaDifficilmenteCraccabile
    export FTP_PASSWORD=LaPasswordDelServerFTP
    duplicity /home/mario/Scrivania/salvami ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup
    unset PASSPHRASE
    unset FTP_PASSWORD

    e salvarlo denominandolo backup.sh.

  • Attribuire allo script appena creato i seguenti permessi:

    chmod 700 backup.sh
  • Questo script eseguirà il backup della cartella salvami posizionata sulla Scrivania in volumi compressi e cifrati con la password specificata e quindi caricherà i file di backup sullo spazio FTP all'interno della cartella backup utilizzando i nomi utenti e la password specificate.

  • Dopo aver modificato adeguatamente l'esempio, lanciarlo digitando in una finestra di terminale il seguente comando:

    ./backup.sh
  • Al termine delle operazioni, lo script restituirà un output simile al seguente:

    --------------[ Backup Statistics ]--------------
    StartTime 1292235612.44 (Mon Dec 13 11:20:12 2010)
    EndTime 1292235612.48 (Mon Dec 13 11:20:12 2010)
    ElapsedTime 0.04 (0.04 seconds)
    SourceFiles 6
    SourceFileSize 8192 (8.00 KB)
    NewFiles 6
    NewFileSize 8192 (8.00 KB)
    DeletedFiles 0
    ChangedFiles 0
    ChangedFileSize 0 (0 bytes)
    ChangedDeltaSize 0 (0 bytes)
    DeltaEntries 6
    RawDeltaSize 0 (0 bytes)
    TotalDestinationSizeChange 300 (300 bytes)
    Errors 0
    -------------------------------------------------
    dove si può leggere che in circa 4 secondi sono stati salvati 6 elementi della grandezza complessiva di 8Kb e non ci sono stati errori.
  • Sul server FTP si dovrebbe trovare un elenco di file simile al seguente:

    duplicity-full-signatures.2010-11-27T01:00:01-05:00.sigtar.gpg
    duplicity-full.2010-11-27T01:00:01-05:00.manifest.gpg
    duplicity-full.2010-11-27T01:00:01-05:00.vol1.difftar.gpg
    duplicity-full.2010-11-27T01:00:01-05:00.vol2.difftar.gpg

Per ulteriori dettagli si rimanda alla pagina man di Duplicity. In questa sede, brevemente:

  • Il file sigtar.gpg contiene la chiave di ogni file del quale viene eseguito il backup in modo che Duplicity riesca a capire quale parte di un file è stato modificato. Con queste informazioni si possono caricare solo le parti mancanti per completare un nuovo set di backup.

  • Il file manifest.gpg contiene un elenco di tutti i file nel set di backup e un hash SHA1 di ogni file, probabilmente così Duplicity può dire molto rapidamente se un file è stato cambiato o no dopo l'ultimo backup.

  • I file vol?.difftar.gpg contengono i dati di file effettivamente copiati. Sembra che i volumi Duplicity siamo al massimo di 5 MB. Questo è utile durante ripristina così l'intero set di backup non devono essere scaricati per recuperare un singolo file. Duplicity scaricherà solo il volume che contiene quel file.

Verifica

  • Un archivio può essere verificato per controllare se il backup è stato eseguito completamente e quali file sono stati modificati dopo l'ultimo backup. Il codice sotto riportato è un esempio di come verificare le copie eseguite con lo script backup.sh (dare sempre permessi 700 come mostrato in precedenza):

    export PASSPHRASE=UnaPasswordMoltoLungaDifficilmenteCraccabile
    export FTP_PASSWORD=LaPasswordDelServerFTP
    duplicity verify ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup /home/mario/Scrivania/salvami 
    unset PASSPHRASE
    unset FTP_PASSWORD
  • Un possibile output:

    mario@mario:~/Scrivania$ ./verifica.sh 
    NcFTP version is 3.2.4
    Local and Remote metadata are synchronized, no sync needed.
    Last full backup date: Mon Dec 13 11:20:06 2010
    Difference found: File sottocartella has mtime Mon Dec 13 11:39:46 2010, expected Mon Dec 13 11:13:30 2010
    Difference found: New file sottocartella/cinque.txt
    Verify complete: 7 files compared, 2 differences found.
    in questo caso volutamente sulla cartella locale è stato aggiunto un file. Le modifiche segnalate sono due in quanto viene tenuto conto della cartella in cui è contenuto il nuovo file.
  • Per aumentare il livello del dettaglio delle informazioni fornite modificare l'opzione -v passando da 4 (livello di default quando non è indicato come nel caso precedente) a 9 (il livello massimo, per esempio). Modificando in questo modo la riga indicata in precedenza:

    duplicity verify -v9 ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup /home/mario/Scrivania/salvami 

Elenco dei file archiviati

  • A volte è utile controllare quali file sono nella copia di backup più recente. Questo può essere fatto con il seguente script:

    export PASSPHRASE=UnaPasswordMoltoLungaDifficilmenteCraccabile
    export FTP_PASSWORD=LaPasswordDelServerFTP
    duplicity list-current-files ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup
    unset PASSPHRASE
    unset FTP_PASSWORD
  • Un possibile output:

    mario@mario:~/Scrivania$ ./elenco.sh 
    NcFTP version is 3.2.4
    Local and Remote metadata are synchronized, no sync needed.
    Last full backup date: Mon Dec 13 11:20:06 2010
    Mon Dec 13 11:13:24 2010 .
    Mon Dec 13 11:13:07 2010 due.txt
    Mon Dec 13 11:13:30 2010 sottocartella
    Mon Dec 13 11:13:27 2010 sottocartella/quattro.txt
    Mon Dec 13 11:13:14 2010 tre.txt
    Mon Dec 13 11:12:58 2010 uno.txt

Ripristino

  • Ad un certo punto, potrebbe essere necessario ripristinare un file. Questo compito può essere realizzato rapidamente e facilmente, facendo piccole delle modifiche allo script seguente:

    export PASSPHRASE=UnaPasswordMoltoLungaDifficilmenteCraccabile
    export FTP_PASSWORD=LaPasswordDelServerFTP
    duplicity --file-to-restore uno.txt ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup /home/mario/Scrivania/uno.txt
    unset PASSPHRASE
    unset FTP_PASSWORD
  • Il comando precedente ripristina il file uno.txt dall'ultimo backup trovato sullo spazio FTP copiando il file nella propria cartella Scrivania.

Alcune note sullo script restore.sh appena visto:

  • Il percorso del file da ripristinare è relativo alla cartella su cui si basa il set d backup. Inserire il percorso relativo partendo dalla radice backup. Quindi, in questo caso, trovandosi in backup il file uno.txt da recuperare, è stato sufficiente indicare uno.txt. Per recuperare il file quattro.txt si doveva mettere sottocartella/quattro.txt.

  • Duplicity non sovrascriverà un file esistente. Si sarebbe ricevuto il seguente errore tentando si sovrascrivere il file uno.txt:

    Restore destination directory ~/Scrivania/salvami/uno.txt already exists.
    Will not overwrite.
    Bisogna prima cancellare il file di origine oppure salvare il file del backup su un percorso diverso (come è stato fatto nell'esempio) oppure cambiare il nome del file.
  • Potrebbe essere utile verificare un file di backup anteriore ad un certo periodo di tempo. il parametro -t 3D recupererà le copie di uno specifico file più vecchie di 3 giorni. Ecco lo script restore.sh modificato:

    export PASSPHRASE=UnaPasswordMoltoLungaDifficilmenteCraccabile
    export FTP_PASSWORD=LaPasswordDelServerFTP
    duplicity -t 3D --file-to-restore uno.txt ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup /home/mario/Scrivania/uno.txt
    unset PASSPHRASE
    unset FTP_PASSWORD
  • Questo esempio invece recuperà il file uno.txt nelle versioni del backup di 4, 5 e 6 giorni fa:

    export PASSPHRASE=UnaPasswordMoltoLungaDifficilmenteCraccabile
    export FTP_PASSWORD=LaPasswordDelServerFTP
    duplicity -t4D --file-to-restore uno.txt ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup /home/mario/Scrivania/uno.txt
    duplicity -t5D --file-to-restore uno.txt ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup /home/mario/Scrivania/uno.txt
    duplicity -t6D --file-to-restore uno.txt ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup /home/mario/Scrivania/uno.txt
    unset PASSPHRASE
    unset FTP_PASSWORD

Fare riferimento alla pagina di man per conoscere le altre modalità di ripristino dei file di backup.

Automatizzare Duplicity

Aggiungere il file backup.sh all'interno di cron:

0 0 * * * /home/mario/Scrivania/backup.sh >>/var/log/duplicity/etc.log

Sarà eseguito un backup a mezzanotte e verrà creato un log per potere verificare che i backup siano stati compiuti con successo.

Funzionalità avanzate

Con l'aumentare del numero dei backup eseguiti il ripristino dei file potrebbe subire dei rallentamenti. Questo perché il file di base è presente solo sul primo backup completo e i backup incrementali conterranno solo le differenze rispetto al primo.

In questo modo, sarà necessario scaricare il volume che contiene il file di base e anche tutti i file di backup incrementale che detengono le modifiche che devono essere applicate al file. Di conseguenza è necessaria una corretta gestione del backup per mantenerlo sotto controllo. Una soluzione potrebbe essere quella di compiere dei backup completi con cadenza mensile.

Cancellare i vecchi backup

Questo comando elimina i backup più vecchi di un anno:

duplicity remove-older-than 1Y --force ftp://UtenteFTP@ftp.nomedominio.com/backup

Non è possibile fare un backup (completo o incrementale) e cancellare i vecchi file con lo stesso comando.

Cambiare modalità di backup

  • 'full-if-older-than 1M': Questa opzione fa in modo che duplicity esegua un backup completo una volta al mese anche quando il backup del 1° giorno di un mese non riesce.

Supponiamo si voglia eseguire il backup solo il primo giorno del mese. Il secondo script di seguito indicato mostra come è possibile farlo utilizzando l'opzione 'full-if-older-than 1M'. Questo verificherà che duplicity faccia il backup una sola volta al mese anche quando il backup del primo del mese fallisca.

Script di esempio

Primo script di esempio

Questo script esegue solo il backup del file delle password GPG. Si noti i file non saranno crittografati. Questo perché i file GPG lo sono già. L'esempio è disponibile in allegato. Si vedano i commenti interni al file e lo si modifichi nel modo appropriato.

Secondo script di esempio

Fare una copia completa ogni mese (si veda anche sopra). L'esempio è disponibile in allegato. Si vedano i commenti interni al file.

Ulteriori risorse


CategoryAmministrazione CategoryDaRevisionare