Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 3 del 2013, riferito alla settimana che va da lunedì 14 a domenica 20 gennaio. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Rilasciata Unity 6.12

Da pochi giorni è apparsa in maniera predefinita in Ubuntu “Raring Ringtail”, Unity 6.12, l'interfaccia grafica che accompagna Ubuntu da quasi un anno e mezzo.

Alcuni cambiamenti di Unity 6.12 riguardano la Dash, il “cruscotto” di Unity, dalla quale è possibile accedere ai contenuti presenti sul PC e fare ricerche su Internet.

http://www.ubuntu-it.org/sites/default/files/Selezione_001.png

Il nome “Dash Home” che appare quando si posiziona il puntatore del mouse sul primo pulsante nel Launcher (la barra laterale) di Unity, è stato modificato in “Search your computer and online sources”, ovvero “Cerca sul tuo computer e online”; questa frase è stata inoltre aggiunta come suggerimento nel campo di ricerca che appare appena si apre la Dash.

http://www.ubuntu-it.org/sites/default/files/Selezione_003.png

Sempre riguardo la Dash, sono state anche rivisitate le icone che permettono di passare da una lente all'altra: tra le tante migliorie notiamo l'adozione della nuova icona per le applicazioni, rappresentata da una "A" con una barra di avanzamento al centro. Potrebbe quindi avverarsi l'ipotesi avanzata mesi fa, ovvero quella di un eventuale restyling grafico di tute le icone che riguardano il software (Software Center, Aggiornamenti, ecc...).

Migliorate anche le animazioni quando si passa nella modalità “preview”, quando si fa clic con il tasto destro del mouse su un'applicazione nella Dash. Ora, infatti, il colore dell'icona dell'applicazione scelta resta invariato, al contrario delle altre icone, che diventano grigiastre. L'effetto di chiusura è inoltre al contrario e si muove dal basso verso l'alto.

Novità anche nelle impostazioni di sistema dove, sotto la scheda “Aspetto”, è stata aggiunta la possibilità di rimuovere dal Launcher il pulsante che permette di cambiare spazio di lavoro o di aggiungere un comodo pulsante “Mostra Desktop”.

La redazione della Newsletter ubuntu-it ha inoltre avviato un nuovo servizio. Nel canale YouTube ubuntu-it promozione è stata infatti inaugurata una nuova sezione, che ospiterà video che mostrano le novità che man mano verranno inserite in Ubuntu.

Ecco il primo video che riguarda appunto le novità di Unity 6.12:



Aggiornamenti del 19/01/2012

Lo scorso 19 gennaio, sono approdate in Ubuntu 13.10 ulteriori modifiche che riguardano Unity (l'interfaccia grafica) e Rhythmbox (il gestore musicale predefinito).

Una buona parte delle novità riguarda il Launcher, la barra laterale dalla quale si accede alle varie applicazioni:

  • è stata introdotta una nuova icona per la Dash (il primo puslante nel Launcher), che aggiunge al logo di ubuntu già esistente delle sfumature sullo sfondo;
  • l'icona del selettore spazio di lavoro è adesso dinamica, infatti cambia a seconda dello spazio di lavoro che stiamo visualizzando;
  • la grandezza complessiva dei pulsanti nel Launcher può essere ridotta fino a 8 pixel.

In Rhythmbox, invece, è stato rimosso il link al negozio online "Ubuntu One Music Store", che ora è solamente accessibile via web, sul sito ufficiale dell'ubuntu one.

Per ulteriori informazioni sulle nuove aggiunte, è disponibile un video realizzato dalla redazione ubuntu-it news:



Notizie dalla comunità

La comunità Ubuntu-it si aggiorna

In un processo di revisione dei propri regolamenti interni e nella direzione di una maggiore trasparenza, compartecipazione e apertura, in questa discussione della Mailing List Lista Gruppi, è stata indetta una votazione per la ratifica all'interno della comunità italiana di Ubuntu delle nuove regole per la composizione ed elezione del Consiglio della Comunità. Proprio nella direzione di una maggiore e sempre migliore trasparenza e integrazione di tutti i membri della Comunità con il Consiglio eletto, le nuove regole prevedono una riunione mensile del Consiglio della Comunità aperta a tutti i membri.

Qui potete trovare il link ai risultati della votazione.

Buon lavoro al Consiglio della Comunità, espressione democraticaticamente cristallina e trasparente della Comunità italiana di Ubuntu.

Fonte

Nuovo membro della comunità

La comunità italiana è lieta di annunciare un nuovo ubuntero: Pietro Albini! Pietro ha iniziato a collaborare con il Gruppo Web a metà 2012, dove è diventato presto una colonna portante grazie al suo entusiasmo e alla grande quantità di idee proposte; inoltre è stato anche il responsabile del lancio del nuovo portale della comunità: chat.ubuntu-it.org. Auguriamo a Pietro un buon proseguo all'interno della comunità, sperando riesca a portare questo suo entusiasmo in altri gruppi.
Per chi volesse approfondire il lavoro di Pietro, è disponibile la sua pagina wiki e il suo profilo Launchpad.

Con l'ingresso di Pietro la comunità conta 44 membri, di cui ben due sono entrati nel 2013! Se vuoi essere il prossimo, inizia a collaborare con la comunità, e leggi le regole per ottenere la membership!

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

Uno studio del parlamento raccomanda di cambiare la legge per dare una spinta all'Open Source

La commissione del governo tedesco "Interoperabilità, Standard e Software Libero" ha pubblicato lunedì scorso il risultato di uno studio sul software libero e la sua diffusione con alcune proposte per incrementare la presenza dell'Open Source nelle pubbliche amministrazioni e fornire un servizio migliore ai cittadini.

La commissione, nel portare avanti il suo studio, ha potuto beneficiare dell'esperienza della città di Monaco, che ha già avviato con successo e completato il passaggio di tutti i suoi servizi al software libero.

Un primo punto essenziale prevede una modifica della legge sul bilancio, che impedisce alla pubblica amministrazione di condividere materiale informatico senza un compenso. In questo modo in futuro il software Open Source, scritto da e per le pubbliche amministrazioni, potrà essere condiviso e distribuito più agevolmente.

Un altro punto importante riguarda la riassegnazione di fondi al Centro di Competenza per il software libero, un organismo che dovrebbe avere il compito di fornire un supporto attivo e un coordinamento a tutte le amministrazioni che richiedano di passare all'Open Source.

L'indicazione di base per tutte le amministrazione è che nella produzione di nuovo software si pongano come obiettivo l'interoperabilità dello stesso e il fatto che possa essere indipendente dalla piattaforma finale.

La commissione, guidata dal membro del partito Libero Democratico Jimmy Schulz ha inoltre sottolineato l'importanza degli standard aperti, che permetterebbero una maggiore interazione con i cittadini e le aziende e faciliterebbero la diffusione del software libero.

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 103159, +221 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 85, -6 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 51113, +123 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessio Treglia

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter