Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 3 del 2012, riferito alla settimana che va da lunedì 16 a domenica 22 gennaio. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Novità in LightDm in Precise

È stato aggiornato graficamente, come anche alcune funzioni, il gestore predefinito d'accesso di Ubuntu, LightDm. Cosa più evidente e più attraente, è la possibilità di poter impostare uno sfondo per il login personale per ogni utente. Ma non è tutto; infatti d'ora in poi si potrà scegliere anche la lingua della tastiera ed è stato anche aggiornato il mascheramento della password, come anche il logo di Ubuntu a "Ubuntu 12.04".

Un'anteprima è disponibile al seguente indirizzo.

Fonte

Java resterà installato sulle macchine degli utenti Ubuntu

Oracle, proprietaria di Java, ha ritirato lo scorso Agosto la 'licenza distributore', che consentiva ai produttori di sistemi operativi di fornire il pacchetto Java ai propri utenti. Questa decisione ha portato il board che si occupa della sicurezza di Ubuntu a rimuovere la JDK dal suo repository 'Partner' e a disabilitare di fatto la release ufficiale di Java sulle versioni 10.04, 10.11 e 11.04 (qui l'annuncio).

Ubuntu ha però ora preso la decisione opposta, per evitare problemi sulle installazioni degli utenti. La JDK resterà quindi installata sugli attuali sistemi, ma senza nuovi aggiornamenti di sicurezza. Inoltre sui sistemi nuovi non sarà più possibile installare i pacchetti corrispondenti dall'archivio 'partner'.
I pacchetti della JDK saranno rimossi dall'archivio il prossimo 16 Febbraio, dopo di che non sarà più possibile installarli attraverso il Software Centre o Synaptic.

Il cambio di licenza non ha effetti sulla disponibilità di Java per Linux, ma solo sui permessi per i sistemi operativi di distribuirlo. Java può quindi essere scaricato ed installato manualmente dal sito di Oracle, oppure sarà possibile usare la soluzione proposta da Martin Wimpress.

Fonte

Notizie dalla comunità

Full Circle Magazine Italia nel Software Center

Dopo mesi e mesi di attesa, ce l'abbiamo fatta! Ora, potete sfogliare la vostra rivista in italiano direttamente sul vostro PC, installandola dal Software Center. Vi basterà cercare "Full Circle Magazine" e vi troverete di fronte a scegliere fra la versione inglese e quella italiana, tradotta dall'instancabile gruppo FCM Italia. Una volta installato, potrete aprire la cartella FCM cercandola nella barra di Unity, di Gnome3 o trovandola in Applicazioni → Educazione, se usate Gnome2.

Full Circle Magazine: Speciale Python, volume #3

È stato pubblicato il terzo volume dello Speciale sul Python, in Italiano.

Si può trovare il link per scaricare il pdf dello speciale direttamente dal blog del gruppo FCM.

Buona lettura!

Fonte.

Nuova puntata spot "Liberi di..."

E' stata pubblicata su YouTube la seconda puntata della serie promozionale "Liberi di...", intitolata Liberi di... Conoscere.

Per visualizzarla, fate click qui



Per partecipare al gruppo promozione potete consultare la pagina del gruppo.

Altre notizie

Dal mondo

Estremadura decisa a migrare tutti i suoi 40.000 desktop all'open source

L'amministrazione della regione spagnola autonoma dell'Extremadura è intenzionata a migrare verso un desktop completo open source; così afferma il governatore, Teodomiro Cayetano Lopez. Il reparto IT ha avviato un progetto per installare la distribuzione Debian su tutti i 40.000 PC desktop. "Il progetto è molto avanzato e speriamo di avviare la distribuzione già dalla prossima primavera, concludendo entro dicembre".

Il progetto diventa quindi il secondo più grande progetto di migrazione verso l'open source d'Europa, inserendosi tra il progetto della Gendarmeria francese (90.000 desktop) e quello della città tedesca di Monaco di Baviera (14.000 desktop).

La migrazione rapida è possibile, assicura il direttore generale, perché la regione dell'Extremadura passerà al sistema desktop open source sviluppato e utilizzato dai servizi sanitari pubblici della regione. Questo sistema è basato sulla distribuzione Debian ed è in uso da cinque anni.

"Questa versione ci offre un buon punto di partenza per adattare Debian alle esigenze di un utente standard e offrire un desktop leggero e sicuro, conforme ai requisiti degli standard di sicurezza ISO e IEC 27001."

Secondo Cayetano Lopez, non occorreranno più di tre mesi per avere pronta la distribuzione basata su Debian. Durante i tre mesi, il reparto preparerà il dispiegamento della distribuzione a tutti gli uffici del governo regionale, una mossa che impiegherà circa un anno.

I piani per la migrazione di tutti i desktop da un tipo proprietario ad uno open source sono stati citati il ​​31 dicembre in un articolo dal quotidiano spagnolo Publico. Il governo regionale ha annunciato in quel periodo la consenga al Cenatic, centro di risorse del governo spagnolo sull'open source, di Linex, una distribuzione basata su Debian.

Il CIO dice che la ragione più importante per la migrazione verso l'open source è la necessità di unificare tutti i desktop dei dipendenti pubblici. Il desktop ha bisogno di essere forte, facile da usare e facile da gestire e supportare in maniera remota, senza virus e libero da problemi di sicurezza che sono comuni a soluzioni proprietarie. "E naturalmente, ha bisogno di essere libero. Perché il nostro budget per questo progetto è di zero euro".

Fonte

Nuovi aggiornamenti arrivati per Ubuntu One su Android

È arrivato un nuovo aggiornamento del client Ubuntu per i dispositivi con Android. Quest'ultima versione della famosa e amata cloud, oltre ad avere delle caratteristiche in più rispetto alla versione precedente, ha anche più stabilità. Infatti uno dei bug più fastidiosi come "upload automatico delle foto con sovraccarico di notifiche", è stato sistemato.

Potete godervi la nuova versione di Ubuntu One Files, scaricandola gratuitamente dall'Android Market.

Fonte

Lubuntu 12.04: le principali novità

Come è noto, Lubuntu è una particolare distribuzione di Ubuntu in versione più "leggera" da un punto di vista grafico, vale a dire meno affamata di risorse e con una maggiore efficienza energetica. In Lubuntu è possibile accedere all'intero repository di Ubuntu e a tutto il software in esso incluso.

Ecco le principali novità che riguarderanno il rilascio di Lubuntu 12.04:

  • Lubuntu 12.04 non avrà il supporto a lungo termine (Long Term Support); questo però non significa che la release non verrà adeguatamente seguita, specialmente a livello di sucerezza, ma solo che il team di sviluppo non è così grande da occuparsi contemporaneamente di due versioni LTS;
  • L'installazione di Lubuntu sarà possibile anche con Wubi: quest'ultimo consente di provare questa release anche senza partizionare il disco fisso;
  • Il Centro Software Lubuntu è stato aggiunto nei repository ufficiali di Ubuntu;
  • Il tanto apprezzato tema di default di Lubuntu 11.04 viene portato su GTK3. GTK+ (acronimo che sta per GIMP ToolKit) è un toolkit (un insieme di strumenti, tra i quali il principale è la libreria libgtk) per la creazione di interfacce grafiche.

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 88150, +279 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 116, -41 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 46330, +119 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Devid Antonio Filoni

Leo Iannacone

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter