Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 2 del 2012, riferito alla settimana che va da lunedì 9 a domenica 15 gennaio. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Arriva Unity 5.0!

Finalmente una buona notizia per gli utilizzatori di Ubuntu e di Unity: la scorsa settimana è stata rilasciata Unity 5.0, l'innovativa interfaccia grafica presente in Ubuntu di default sin dalla 11.04. Unity 5.0 porta con se svariate novità, la maggior parte mirate a una più completa personalizzazione della propria interfaccia grafica predefinita.

Il Launcher

La maggior parte delle novità riguardano il Launcher, la barra verticale che compare a sinistra dello schermo. Facendo clic con il tasto destro del mouse sullo stemma di Ubuntu (il cosiddetto CoF, Circle of Friends), verrà visualizzata una lista delle lenti disponibili, per cercare subito nella categoria desiderata:

http://img33.imageshack.us/img33/4720/schermatadel20120116205.png

Ancora, facendo clic con il tasto destro del mouse su un'applicazione, non sarà più presente la voce "Rimuovi dal Launcher" ma "Sblocca dal launcher", per far scomparire il bottone dell'applicazione dal lanciatore. Sarà inoltre possibile eliminare il pulsante di un'applicazione semplicemente trascinandolo nel cestino in basso a sinistra: se aperta l'applicazione si chiuderà e scomparirà dal launcher, il tutto mentre l'icona del cestino lampeggia per segnalare l'avvenuta eliminazione:

http://img15.imageshack.us/img15/4720/schermatadel20120116205.png

Personalizzazione

Ora, Unity è quasi completamente personalizzabile dal "Gestore CompizConf" (installabile dal software center). Una volta installato, avviatelo e, alla voce Desktop, selezionate Unity quindi la scheda "Sperimentale". Vi troverete di fronte a una miriade di opzioni per personalizzare la vostra interfaccia: potrete aggiungere l'icona per mostrare la scrivania al Launcher:

http://img46.imageshack.us/img46/3428/schermatadel20120116210.png

... potrete cambiare la dimensione delle icone, la durata dei lampeggiamenti, come e se mostrare i dispositivi montati, attivare o disattivare la retroilluminazione dei pulsanti, o la scomparsa automatica della barra, ecc...

Un'opzione interessante prevede il cambio di colore del tema di Unity stesso che, nella foto, è stato impostato a celeste:

unity celeste

Ricordiamo comunque che anche Unity 5.0 è totalmente personalizzabile con il popolare tool MyUnity.

Se ne siete affascinati, potrete provarlo ora sul vostro Ubuntu 11.10 (Oneiric Ocelot) installandolo facilmente, digitando questi tre comandi in sucessione nel terminale:

sudo add-apt-repository ppa:unity-team/staging
sudo apt-get update
sudo apt-get dist-upgrade

Se dopo averlo provato il vostro Unity non vi piace, potrete tornare alla versione precedente digitando:

sudo apt-get install ppa-purge
sudo ppa-purge ppa:unity-team/staging

Per concludere, vi lasciamo a un video dalla redazione di OMG Ubuntu, che espone tutte le nuove principali caratteristiche di Unity 5.0, disponibile al seguente indirizzo.

Buona visione!

Ubuntu 12.04 consente di disattivare 'Apps per il Download' in Unity

Con il prossimo rilascio Ubuntu 12.04 LTS, sarà possibile disabilitare i suggerimenti delle "Applicazioni disponibili per il download" posti nel riquadro della dash di Unity.

Questa, secondo diversi utenti, è una funzionalità poco utile e rappresenta uno spreco di spazio. Ebbene, a partire dalla prossima release di Ubuntu, sarà possibile nascondere le “App disponibili per il download”. Se siete in possesso di Ubuntu 12.04 in versione di test Alpha 1, è possibile testare con mano questa funzionalità, installando il pacchetto dconf-tools.

Fonte

Anteprima dal CES, arriva la 'Ubuntu TV'

  • Lunedì 9 gennaio, Canonical ha svelato davanti al grande pubblico, un prototipo del suo nuovo sistema operativo Ubuntu TV che, secondo le previsioni di Canonical stessa, sarà montato e messo in commercio sulle TV a fine 2012.

L'azienda conta di arrivare a pari livello con i progetti TV di Apple e Google, poiché la gente, desidera una TV libera, fuori dal mercato chiuso e dai vincoli commerciali di svariate multinazionali, come afferma Jane Silber:

"I produttori di hardware e i consumatori, sono sempre più diffidenti nei confronti dei 'giardini murati' di Apple e Google, anche se quest'ultimo è un po' più aperto rispetto ad Apple. Abbiamo ricevuto molte richieste riguardo ad un player neutrale".

A questo proposito, Canonical prevede di commercializzare la sua Ubuntu TV verso la fine del 2012 nei mercati statunitensi e cinesi, per poi farla arrivare, in un secondo momento, nel Regno Unito, quindi nell'Europa.

Per promuovere il progetto, essa gli ha dedicato l'home page ed una intera sezione del sito www.ubuntu.com, dove presenta lo con un semplice slogan:

"Everything you want in a TV. In a TV."

Ovvero:

"Tutto quello che vuoi in una TV. In una TV".

Entrando nella sezione TV, notiamo subito una certa somiglianza con Ubuntu Desktop. La Ubuntu TV monta, infatti, una versione appositamente realizzata di Unity, con lo sfondo predefinito in Ubuntu 11.10. Tra le svariate possibilità di utilizzo di un simile apparecchio, citiamo la semplice ricerca in YouTube e fra i titoli di maggior rilievo nell'ambito cinematografico, la possibilità di acquistare film e scaricarli direttamente nella Tv, quella di vedere film on-demand e visualizzare una lista dettagliata della programmazione sui vari canali, con la possibilità di registrare o guardare i trailer dei propri titoli preferiti. Il tutto, tramite un'interfaccia semplice e funzionale come Unity, che si adatta bene a ruoli di questo genere. L'Ubuntu TV sarà inoltre connessa con il proprio Ubuntu One, per visualizzare in tempo reale le proprie foto e la propria musica caricata sulla 'nuvola'.

Delle anteprime sulle enormi potenzialità di questo sistema operativo, rappresentate in foto e video, sono visibili nella sezione dedicata sul sito di ubuntu e nel video ufficiale in YouTube, disponiblie al seguente indirizzo.

I progetti per il futuro da parte di Canonical non finiscono qui. Essa vuole infatti rilasciare a tutti i costi degli smartphone con Ubuntu preinstallato, come già annunciato da Jane Silber, senza ovviamente dimenticare la versione per i Desktop, che tuttavia, sta risentendo dell'attrazione sempre più forte gente verso i dispositivi mobili.

Notizie dalla comunità

Progetto Cd ubuntu: statistiche 2011

Come è in uso fare in alcune società/comunità/gruppi, anche per il progetto CD Ubuntu questo inizio d'anno rappresenta il momento di tirare le somme sull'attività svolta l'anno scorso.

I dati numerici riportati nella seguente tabella, evidenziano la esigua quantità, poco meno di un terzo rispetto al totale, delle richieste che trovano effettiva esecuzione.

Il numero delle richieste evase sta a indicare quanto pochi siano coloro che effettivamente, dopo la prima e-mail di richiesta, hanno ritenuto di volersi avvalere di un servizio che i componenti del Team svolgono con dedizione e responsabilità, talvolta superando la semplice consegna/spedizione del CD/DVD, per fornire anche delucidazioni e rimediare alle deficienze materiali riscontrate al ricevimento del plico (CD o DVD già utilizzati e impossibli ad essere masterizzati, affrancature inadeguate).

Noi Siamo Ubuntu

È disponibile il numero 30 delle interviste "noisiamoubuntu", testimonianze di persone che usano Ubuntu nel loro lavoro o vita privata, e che si sentono parte di Ubuntu, pur non contribuendo direttamente allo sviluppo.

Questa settimana intervistiamo Luca, tecnico informatico che ha fatto della sua passione per Ubuntu una professione.

La redazione della newsletter è sempre alla ricerca di nuove persone da intervistare, leggi come partecipare!

Fonte Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 87871, +191 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 157, -14 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 46211, +234 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Devid Antonio Filoni

Leo Iannacone

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter