Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 26 del 2011, riferito alla settimana che va da lunedì 27 giugno a domenica 3 luglio. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie dalla comunità

Pubblicato il secondo speciale su Python

Grazie al Gruppo FCM Italiano che provvede alla traduzione, revisione e impaginazione della nota rivista on line Full Circle Magazine inglese, è stato finalmente pubblicato il secondo volume dello speciale " Programmare in Python" in lingua italiana.

Lo speciale è scaricabile dai link riportati in questo articolo.
Dal Blog del gruppo è anche possibile leggere lo speciale direttamente on line senza doverlo scaricare.

Buona lettura a tutti!

Fonte

La newsletter va in vacanza!

Anche quest'anno, la Newsletter Italiana di Ubuntu va in ferie per le vacanze estive, dopo quasi quattro anni di attività, dall'uscita del primo numero.

In tutti questi anni, la Newsletter Italiana è diventata qualcosa di più degli articoli che la compongono. E' diventata quasi un punto di riferimento per i progetti della comunità e non. Dallo sviluppo di ubuntu Feisty Fawn agli aggiornamenti di Ubuntu Oneiric Ocelot, dalla nascita di KDE 3.5.6 all'introduzione di Unity come ambiente grafico predefinito.

Ubuntu sta crescendo e la Newsletter Italiana ne è la prova. In questo 2011 siamo arrivati a ben 4003 utenti abbonati alla newsletter via mail e 2500 che leggono ogni numero via Web. Inoltre, nel corso del 2011, i visitatori totali sono stati ben 45.517.

Grazie a tutti voi per aver reso possibile tutto questo.

Il prossimo numero della newsletter verrà pubblicato Lunedì 5 Settembre.

Buone Vacanze!

Ubuntu-it... ...al Colosseo!

Si, lo sappiamo, non ci crederete ma ne abbiamo le prove!

L'Ubuntu meeting a Roma quest'anno ha avuto una location insolita!

Udite udite.....

L'anfiteatro Flavio a Roma, altresì conosciuto da tutti come "il Colosseo".

http://farm6.static.flickr.com/5223/5833883400_c2891656d6_b.jpg

Ebbene si, dopo l'immensa attività svolta dagli organizzatori, le pressanti richieste e le infinite, lunghe ed interminabili email giunte al Sindaco di Roma, lo stesso non ha potuto far altro che permettere a Ubuntu-it di entrare nel più maestoso, imponente e conosciuto anfiteatro di epoca romana!

Tra leoni e giraffe, rinoceronti e gazzelle, tigri e coccodrilli, il meeting si è svolto all'insegna dell'amicizia e della solidarietà affrancando ancora di più il gruppo strettosi al centro del Colosseo forse anche per sfuggire ai soventi attacchi del bestiario romano; come impavidi 'gladiatores' i ragazzi che hanno partecipato al meeting sono tornati alle proprie dimore, forti nello spirito ma purtroppo sfiancati nel corpo sul quale tuttora portano i segni, mostrando con orgoglio qualche livido e graffio felino.

Beh... Iniziavate a crederci eh?

Invece la foto che abbiamo inserito non è altro che l'opera di fusione di foto diverse con GIMP da parte di un goliardico partecipante al meeting. :D

Buone Vacanze a tutti!

Altre notizie

Dal mondo

LibreOffice 3.4.1 fornisce nuove funzionalità stabili per ogni utente

Il 1 luglio, The Document Foundation, ha annunciato sul suo blog il rilascio di LibreOffice 3.4.1, la seconda versione della nuova famiglia 3.4, rivolta sia ai privati sia alle imprese.

LibreOffice 3.4.1 corregge diversi bug che hanno interessato la versione precedente e può essere tranquillamente utilizzata per esigenze di produzione dalla maggior parte degli utenti.

LibreOffice 3.4.1 può essere scaricato da questa pagina.

Le grandi imprese ed aziende che usano la distribuzione LibreOffice sui PC desktop, sono ancora vivamente consigliate di implementare LibreOffice 3.3.3, testato per diversi mesi da migliaia di persone in tutto il mondo e sono incoraggiate a chiedere servizi di supporto professionale. LibreOffice 3.4.2, disponibile alla fine di luglio si rivolgerà direttamente alle imprese.

Riconoscendo che le grandi aziende e gli utenti conservatori hanno esigenze particolari, The Document Foundation ha deciso di fornire due diverse versioni del software, in modo da raccogliere le esigenze degli utenti power riguardo gli ultimi miglioramenti.

Le versioni annunciate come stabili possono essere utilizzate negli ambienti di lavoro ed anche se i bug potrebbero ostacolare le caratteristiche individuali, non avranno alcun impatto sulla qualità e sulla sicurezza complessiva di produzione dei documenti.

Fonte

Debian si sposta su LibreOffice

Il progetto Debian ha comunicato ufficialmente il passaggio alla suite per ufficio LibreOffice, lasciando comunque la possibilità all'utente di installare OpenOffice. LibreOffice è un software libero e come tale è liberamente modificabile e ridistribuibile dagli utenti, secondo i termini stabiliti da un'apposita licenza. Il nome di questo software multipiattaforma è costituito da un innesto curioso e originale tra la parola spagnola e francese Libre (che significa libero) e quella inglese Office (ufficio).

Come è accaduto per Ubuntu, Fedora e Sabayon, anche Debian ha deciso alla fine di adottare la nuova suite per ufficio, in quanto maggiormente rispondente ai canoni del software libero, rispetto al precedente OpenOffice passato sotto la gestione di Oracle, attraverso l'acquisizione della società Sun Microsystems. Per questo Rene Engelhard, responsabile della versione Debian di LibreOffice, ha dichiarato di essere certo "che Debian e i suoi utilizzatori avranno grandi benefici da questa transizione"; con un prevedibile incremento della collaborazione e dei cicli di sviluppo.

Fonte

Germania: La migrazione verso un fornitore indipendente della città di Monaco è sulla strada giusta.

La migrazione verso un fornitore indipendente per l'infrastruttura IT della città tedesca di Monaco è "in tempo, in bilancio e in pista", dice uno dei consulenti esterni coinvolti nel progetto. La città si propone di migrare circa l'80 per cento di tutti i PC desktop della città 15.000 PC desktop su Ubuntu Linux.

Che il 20 per cento dei PC dell'amministrazione comunale rimarranno su un sistema operativo proprietario è stato previsto fin dall'inizio, afferma Andreas Heinrich, consulente di IBM strettamente coinvolta nel progetto, fugando le voci che il progetto manchi il suo obiettivo.

"L'obiettivo del progetto è quello di migrare l'80 per cento dei PC nell'amministrazione. Fin dall'inizio, era previsto che ci fossero vincoli finanziari o tecnici, dove una mossa verso l'open source non sarebbe stata vantaggiosa."

"Abbiamo affrontato le sfide che solitamente fanno parte di un progetto con tredici dipartimenti organizzativi, con 21 reparti, ciascuno con un proprio approccio all'IT. Abbiamo moderato il tutto concentrandoci sulle persone e le loro esigenze."

Entro la fine dell'anno, circa 8500 PC useranno questo sistema operativo indipendente e le sue applicazioni per ufficio. Heinrich dice che finora 6.500 PC sono stati passati all'open source. Alla fine del prossimo anno, la città avrà circa 12.000 PC con un sistema indipendente.

Durante la conferenza 'Linux Tag' a Berlino lo scorso maggio, il consulente IBM ha presentato il progetto di migrazione di Monaco verso un fornitore IT. Foss Bazaar, un gruppo di lavoro della Fondazione Linux sulla governance di progetti liberi e open source, ha riassunto i principali insegnamenti che sono stati presentati: "attività tecniche e requisiti sono facili da gestire, ma la gestione di fattori sociali inerenti il cambiamento sono difficili dato che tutto il cambiamento è associato alla paura. Ci sono particolari persone che sono responsabili della gestione del cambiamento e per la comunicazione. Ad esempio, si organizzano eventi per condividere informazioni e fornire la formazione. Essi hanno inoltre donato CD in modo che i dipendenti possano utilizzare il software a casa ".

Foss Bazaar: "Assicurarsi che il nuovo sistema venga accettato: se agli utenti non piace il sistema (per qualsiasi motivo), il loro capo e gli altri dipendenti se ne accorgeranno immediatamente dal momento che" le cattive notizie viaggiano veloci". Assicurarsi che siano soddisfatte le esigenze degli utenti: si parla molto ai propri utenti per incontrare i loro bisogni e come soddisfarli. "

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 90282, -177 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 153, +1 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 49585, +176 rispetto la scorsa settimana;

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessio Treglia

Paolo Sammicheli

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter