Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 36 del 2010, riferito alla settimana che va da lunedì 1 a domenica 7 novembre. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Banshee diventa il lettore audio predefinito in Ubuntu 11.04

Banshee sarà il lettore musicale predefinito in Ubuntu 11.04, ma solo se i problemi relativi allo spazio sul CD di installazione saranno risolti. La decisione, presa due settimane fa all'Ubuntu Developer Summit, ha portato a qualche compromesso sul numero di plugin forniti nell'impostazione predefinita di Banshee.
Il supporto per l'UPNP, la facilità nell'installazione dei codec, le correzioni per l'Ubuntu One Music store, l'indicatore del volume, sono tutti problemi che dovranno essere affrontati.
In particolare, la mono-icona di Banshee, comparirà nel menù audio.
Come da tradizione, in Ubuntu sarà aggiunta una voce di menù descrittiva del programma, in questo caso "Banshee Music Player". Questa convenzione sul nome non apparirà in nessun'altra parte dell'applicazione.

Fonte

Unity: le risposte alle vostre domande

Dopo che la scorsa settimana è stato annunciato che Ubuntu 11.04 avrà Unity come interfaccia ufficiale, si è creata una grande confusione tra gli utenti.

Per fare un po' di chiarezza, ecco le risposte ad alcune tra le domande più frequenti.

Unity Desktop usera il menù globale?
Si, lo userà di default. Potrebbe anche includere alcune funzioni per la gestione di monitor multipli, ma per il momento non esiste ancora un progetto ben definito al riguardo.

Lo strumento per avviare Unity si nasconderà automaticamente in Ubuntu 11.04?
Sì.

Sarà disponibile la funzionalità alt+tab?
Si.

Sarà possibile utilizzare le Applet di GNOME in Unity?
No, come non è possibile in GNOME-Shell.

Sarà possibile personalizzare il tema di Unity?
Non è ancora stato deciso, ma probabilmente sì.

Si potrà usare qualcos'altro al posto di Unity, per esempio nel caso in cui l'hardware non lo supporti?
Sì, resterà disponibile il tradizionale desktop di GNOME (2D) per tutti coloro che non vorranno o non potranno utilizzare Unity (che richiede schede grafiche dotate di accelerazione 3D).

Al momento non è possibile vedere il Network Manager mentre si sta usando la Dashboard. In Ubuntu 11.04 sarà disponibile il network-indicator?
Probabilmente no, si prevede invece di migliorare gli indicatori o modificare il Network Manager perché sia possibile usarlo in backend.

Il gestore dei file di Unity supporterà il clic di destro?
Sì, non è sicuro che questa funzionalità sarà già disponibile in Ubuntu 11.04, ma sicuramente verrà fatto molto lavoro sulla Dashboard prima del rilascio della 11.10. Per la 11.04 Nautilus tornerà in primo piano in modo che sia più semplice lavorare coi file.

Fonte

Banshee fissa la data per la versione 2.0 e si prepara al debutto su Ubuntu 11.04

Banshee 2.0 sarà rilasciato il 6 Aprile 2011, in tempo per essere inclusa in Ubuntu 11.04. Come scritto, Ubuntu 11.04 "Natty Narwahal" avrà Banshee come lettore musicale predefinito, e per rendere onore a questa scelta, gli sviluppatori hanno deciso di dedicare l'intero ciclo di sviluppo alla pulizia e rifinitura del programma, per fare da subito buona impressione sugli utenti Ubuntu.

Alcune nuove funzioni sono state poi richieste dagli sviluppatori di Ubuntu, tra cui il supporto "UPnP mediaserver", che consente la condivisione dei dati multimediali tra le applicazioni, e il supporto MPRIS playlist, che consente di interfacciare Banshee con il nuovo Sound Menu. Infine, si lavorerà anche per ridurre le dimensioni del programma, per riuscire a farlo stare nel CD di installazione.

Fonte

Ciao ciao X.org

Il fondatore di Canonical ha recentemente annunciato nel suo articolo, che X.org, l'attuale server grafico di Ubuntu, verrà definitivamente abbandonato per essere sostituito da Wayland, il sistema di visualizzazione basato su OpenGL. Ricordiamo che per server grafico si intende quel particolare software che costruisce l'immagine che compare sullo schermo e si occupa di gestire per esempio la scheda grafica, il monitor, la tavoletta grafica, ecc.

A questo punto la domanda sorge spontanea: perché questo inaspettato cambio di rotta?

Sembra che la questione non risieda tanto nell'attuale e tra l'altro molto apprezzata funzionalità di Xorg, ma piuttosto nella previsione della sua scarsa flessibilità di sviluppo, nei confronti dei nuovi dispositivi mobili e delle nuove applicazioni.

Insomma, per Mark Shuttleworth, Wayland rappresenta il Display Server del futuro, capace di gestire una grafica di nuova concezione rispetto al più pesante e datato Xorg, con una generazione di immagine molto più fluida, senza sfarfallii e con effetti ancora più sorprendenti.

Quindi Unity, che come è noto sostituirà GNOME SHELL anche nella versione Desktop di Ubuntu, in futuro non girerà sul celebre server grafico X, ma sulla giovane alternativa Wayland che, secondo gli intendimenti di Canonical, consentirà il giusto percorso agli sviluppatori della distribuzione, per poter offrire un’esperienza utente rinnovata, flessibile e diversificata.

Se tutto procederà per il meglio, importanti risultati di questo cambio di rotta si potranno ragionevolmente gia avere entro l'esordio di Ubuntu 11.10.

Fonte

Notizie dalla comunità

Il Gruppo Test della Comunità Italiana nella "Hall of Fame" Ubuntu

Non è cosa da poco, per la comunità italiana di Ubuntu, essere prima nella classifica "Hall of Fame" dei Loco Teams di Ubuntutesting. Un indice chiaro e netto del contributo che la Comunità italiana sta dando in questo campo fondamentale per lo sviluppo del nostro sistema preferito. Il lavoro di testing è una parte indispensabile per la diffusione di Ubuntu, perché permette di trovare e risolvere i problemi che potrebbero sorgere nell'installazione e utilizzo del software, su macchine dalle componenti diverse, massimizzando la compatibilità del Sistema Operativo a partire dal suo rilascio ufficiale. Infatti, l'individuazione dei problemi e la segnalazione dei bug, permettono agli sviluppatori di fornire all'utente finale un prodotto completo, migliore e più adattabile alle diverse tipologie di macchina.

Il Gruppo Test è nato durante il ciclo di rilascio Alpha di Lucid Lynx, ed è stato ufficializzato al rilascio della Beta1; da allora il numero di partecipanti è andato via via crescendo grazie anche all'assiduo lavoro di coordinamento dei due amministratori Paolo Sammicheli e Sergio Zanchetta. Per partecipare al Gruppo Test non sono richieste capacità o conoscenze particolari: le cose più importanti sono l'impegno, la pazienza e l'avere del tempo da dedicare al testing. Da quando è nato molte persone, anche senza nessuna esperienza precedente di collaborazione o di sviluppo, hanno aderito al progetto: secondo uno studio effettuato da Paolo Sammicheli, tramite un questionario sottoposto alla mailing list del gruppo, quasi la metà dei partecipanti non aveva esperienza di altri progetti e non aveva prima trovato una modalità per contribuire allo sviluppo di Ubuntu. Un sincero ringraziamento da parte di tutta la Comunità va per questo a tutti i volontari che hanno aderito e collaborano al progetto e che dedicano il loro tempo a installare e provare le varie versioni del sistema operativo che precedono il rilascio ufficiale.
Parallelamente al Gruppo Test italiano, Paolo Sammicheli e Sergio Zanchetta, citati in rigoroso ordine alfabetico, hanno dato il via a un progetto internazionale di testing dedicato esclusivamente ai laptop, denominato Laptop Testing Project.
In più ora stanno mettendo a punto il Laptop Testing Tracker System, un sistema standardizzato di Q(uality) A(ssurance) per migliorare e garantire la qualità dei progetti di testing, che da un lato faciliterà notevolmente il lavoro di coloro che vorranno collaborare e allo stesso tempo semplificherà il reperimento delle informazioni a coloro che le devono utilizzare.
Come si è visto, le occasioni e i mezzi per collaborare non mancano e auguriamo al Gruppo Test di proseguire a lavorare come hanno fatto finora continuando ad elevare la Comunità Italiana nella Hall of Fame di Ubuntu.

Fonte Fonte Fonte Fonte

Elezioni del Consiglio della Comunità

La scorsa settimana si è conclusa la prima fase per le elezioni del Consiglio della Comunità di Ubuntu-it con la presentazione delle candidature.

I candidati sono, in ordine alfabetico:

I candidati hanno tempo fino al 30 di novembre per presentarsi alla comunità e mostrare le ragioni della loro candidatura. Immediatamente dopo si aprirà la fase di votazioni. Hanno diritto a votare i membri di Ubuntu-it.

Per ulteriori informazioni e per le discussioni sui candidati si può fare riferimento a questa pagina.

Fonte

Rubriche settimanali

Le guide della settimana

  • Scrivere in MoinMoin: In questa pagina sono presenti istruzioni utili per scrivere nel nostro wiki MoinMoin utilizzando come interfaccia grafica OpenOffice.org - Word processor.

  • PlayOnLinux: PlayOnLinux è un'interfaccia grafica di Wine scritta in linguaggio Python che consente l'esecuzione e l'installazione di applicazioni, in particolare giochi, nativamente sviluppate per sistemi Windows.

Per restare sempre informati sulle guide della comunità, potete seguire il nostro Blog al seguente indirizzo. ;)

Accadde su IRC

Supergiovani?!?

<warp10> dobbiamo festeggiare!
<warp10> valix: vai a prendere le coca-cola
<warp10> Claudinux: vai a prendere le aspirine
<Claudinux> warp10, ok
* Claudinux cerca una farmacia di turno
<warp10> LOL
<valix> Claudinux, warp10 fra 10 minuti voglio vedervi tutti in acido (cit.)
<warp10> valix: YEEEEE!!!
<valix> siete forse secchioni????
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Siamo forse matusa?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Siamo forse governi?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Siamo forse checchineris?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Siamo forse bulicci?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Iarrosi?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Buhi?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Puppi?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Posapiano?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Orecchioni?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Mangiatori di fave?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Orrendi?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Rammendati? 
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Giuisci?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Meiusi?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Magutti?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Fenderi?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Finestrati? 
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Oietti?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Samanettati?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Rautiti?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Semeiuti?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Aperitaviti?
<warp10> NOOOOO!!!!
<valix> Aperitivi?
warp10> SI!

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 85230, +610 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 36, +3 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 43144, +363 rispetto la scorsa settimana;

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessio Treglia

Andrea Gasparini

Lorenzo De Liso

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter