Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 29 del 2010, riferito alla settimana che va da lunedì 13 a domenica 19 settembre. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Breezy Badge: nuova versione dello sfondo

Per i più nostalgici e felici utilizzatori del sistema operativo più caro agli autori e ai lettori di questa newsletter, è stata resa disponibile da Tom Cowell, una versione riveduta e rinnovata del vecchio sfondo marrone di Ubuntu 5.10 «Breezy Badge», uscito il 13 ottobre 2005.

Nella nuova versione, il colore marrone è stato sostituito con il color porpora, per adattarsi ai colori dei rilasci più recenti di Ubuntu (scaricabile a questo indirizzo); inoltre è stata anche realizzata una versione che sostituisce il vecchio logo con quello più leggero adottato da aprile 2010, scaricabile da questo indirizzo.

Fonte

Ubuntu 10.10: il nuovo font arriverà in tempo?

Ormai manca poco al prossimo rilascio di Ubuntu, e uno degli obiettivi prefissati per l'uscita della Perfect Ten, ovvero il rilascio stabile del nuovo font, è ancora in dubbio. Fortunatamente ci sono buone notizie; infatti il font designer Bruno Maag, ha dichiarato che, per quanto gli è dato sapere, non ci saranno ritardi per il font. I font principali sono sulla buona strada per essere rilasciati con Ubuntu 10.10 «Maverick Meerkat» e contengono Latin A+B Ext, Greek Polytonic and Cyrillic Extended".

Quindi non ci resta che incrociare le dita e sperare di vedere il nuovo font che, con le altre novità, potrebbe far diventare Ubuntu la distribuzione GNU/Linux con la veste grafica più bella di sempre.

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

FSFE: Stop alla pubblicità ingiusta

La Free Software Foundation Europe (FSFE) invita tutti i cittadini europei a cercare e segnalare la presenza di pubblicità dei lettori PDF proprietari, sui siti dei propri governi. Il Portable Document Format (PDF) è un diffusissimo formato per la pubblicazione dei documenti. La FSFE con questa iniziativa intende mettere in piedi una campagna di convincimento presso i governi europei, al fine di promuovere i visualizzatori open del formato PDF. L'organizzazione promotrice ha preparato anche una petizione per chiedere la fine di questa pratica pubblicitaria proprietaria, invitando le persone sensibili al problema a firmarla.

La ricerca on-line è iniziata il 13 settembre scorso e continuerà fino al 17 ottobre 2010. Ci saranno anche dei premi, che saranno assegnati alla fine di ottobre solamente ai singoli e ai gruppi che avranno segnalato il maggior numero di pubblicità governativa a favore del software proprietario. Per partecipare come gruppo occorre però prima registrarsi inviando una mail a pdfreaders@lists.fsfe.org. Secondo i promotori dell'iniziativa, le pubbliche amministrazioni dovrebbero pubblicare i documenti in formati che possano essere letti anche con Software Liberi, senza avvantaggiare in via di fatto le applicazioni proprietarie. Con questa iniziativa si vuole quindi diffondere la consapevolezza che, oltre ad Adobe® Reader, esistono anche alternative ''open'', installabili sul proprio Sistema Operativo preferito.

Fonte

Dallo stivale

JoomlaDay Italia 2010

La communità italiana di Joomla, in collaborazione con Joomla.org e l'Associazione JoomlaVeneto, organizza il terzo JoomlaDay italiano. L'evento, che dal 2009 ha ricevuto il patrocinio dal Ministero della Gioventù, sarà ospitato a Verona sabato 9 Ottobre 2010 dalle 9:00 alle 18:30, presso il Centro Congressi di VeronaFiere. La partecipazione è libera e gratuita, previa compilazione e invio della scheda di registrazione, per un massimo di 700 persone.

Ricordiamo che Joomla, è un software e un progetto per la gestione di contenuti per siti web, realizzato completamente nel linguaggio PHP, e pubblicato con licenza libera GNU GPL v.2. Il suo nome è una interpretazione fonetica della parola Swahili "jumla" che significa "tutti insieme". Non a caso, uno dei punti di forza di Joomla è proprio la vivacità della comunità che lo supporta, in termini di discussione e capacità di aiuto.

Il JoomlaDay Italia 2010 si svolgerà nell’arco di un’intera e intensa giornata, e sarà ancora una volta un’occasione di incontro tra esperti, sviluppatori, traduttori, utilizzatori e appartenenti alla comunità. Ospite Jean-Marie Simonet co-fondatore di Joomla. Ovviamente, durante la manifestazione, avranno un ruolo centrale le tematiche relative alla prossima uscita di Joomla 1.6.

C'è infatti molta attesa per la nuova versione stabile 1.6, che verrà presentata a Verona il 9 Ottobre, in quanto sarà l'occasione per esporre compiutamente le principali novità che, a detta degli esperti del settore, renderanno gli accessi e i contenuti web molto più semplici da organizzare, utilizzare e proporre agli utenti. La manifestazione sarà trasmessa in diretta, attraverso la predispozione di un dedicato streaming web.

Per chi desiderasse dare una mano alla diffusione della notizia del JoomlaDay, può pubblicare sul proprio sito o Blog un banner dell'evento, scaricandolo da questa pagina.

Fonte

Rubriche settimanali

Lo sapevi che...

Gli Alias

Molte operazioni da riga di comando, richiedono l'utilizzo di lunghe stringhe da digitare nel terminale, il che, ne rende spesso "noioso" l'utilizzo. La soluzione è ricorrere agli alias.

Gli alias non sono altro che nomi alternativi ai comandi tradizionali che, una volta configurati, consentono un agevole utilizzo del terminale. Ecco alcuni esempi di alias:

alias installa='sudo apt-get -y install'

alias cerca='apt-cache search'

alias aggiorna='sudo apt-get update'

All'interno del file di testo /.bash_aliases (notare il punto all'inizio del nome), che dovrà essere creato nella propria Home, inserire tutti gli alias che si vogliono utilizzare nel seguente formato:

alias nome_scelto='comando_da_sosituire'

A questo punto basterà aprire un terminale e digitare il comando:

installa nome_pacchetto

per installare un programma, oppure:

cerca nome_pacchetto

per cercare un pacchetto.

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 79774, +472 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 34, +4 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 39090, +164 rispetto la scorsa settimana;

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessandro Ghersi

Alessio Treglia

Devid Antonio Filoni

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter