Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 37 del 2009, riferito alla settimana che va da lunedì 9 a domenica 15 novembre. Per qualsiasi commento, insulto o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Inizio ai lavori per Lucid Lynx

Steve Langasek ha comunicato ufficialmente che è iniziato lo sviluppo di Lucid Lynx, il prossimo rilascio di Ubuntu a lungo supporto LTS (Long Term Support), per consentire agli sviluppatori di procedere nelle tappe collaborative dello sviluppo (per maggiori informazioni consultare la scaletta di rilascio). Essendo un rilascio a lungo supporto, Lucid Lynx viene supportata ufficialmente per 3 anni sulla versione desktop e 5 anni sulla versione server, usufruendo così di un nuovo ed esteso periodo di maggior sviluppo per l'hardware nuovo, nonchè della garanzia ulteriore di maggior stabilità dei pacchetti software. I due rilasci LTS finora presenti sono: Dapper Drake e Hardy Heron. Tra le proposte che potrebbero essere presenti già nella prossima versione, merita di essere segnalata quella di rendere predefinita la distinzione tra la '''/''' e la '''Home''', con indubbi vantaggi in caso di problemi, oppure di aggiornamento del Sistema Operativo, in quanto i dati e le impostazioni personali restano integri nella Home.

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

Danimarca: Comune di Rødovre : OpenOffice è una alternativa molto più economica

Lars Roark, dirigente del comune di Rødovre, ha preso la decisione di sostituire gli applicativi Microsoft con OpenOffice, sostenendo che questo rappresenta un'alternativa molto più economica nonché più efficiente.

Già settecento computer appartenenti al Comune sono passati ad OpenOffice senza incontrare nessun problema. Uno dei vantaggi subito evidente nel passare alla suite open source, è quello di poter trasformare in modo semplicissimo i documenti più importanti in PDF. La decisione di fare questo passo è stata comunicata la settimana scorsa all'OOoCon di Orvieto a cose praticamente già fatte: non solo la decisione ma anche le fasi inziali del progetto sono state tenute riservate perchè la Microsoft non resta a guardare; solo qualche mese prima un comune danese il cui manager aveva introdotto OpenOffice si è visto recapitare una lettera dalla casa produttrice di Bill Gates dove si cercava di gettare discredito sul dirigente affermando che il passaggio ad OpenOffice nelle scuole renderebbe le cose più difficili per gli insegnanti, per gli studenti e per i loro genitori. Nella lettera inoltre si aggiunge come metafora che una scuola non acquisterebbe mai un libro di matematica che non corrisponde agli standart educativi solo perchè è più economico.

Fonte

FSFE rilascerà 36 sussidi per la Fellowship nei prossimi 12 mesi!

La Free Software Foundation Europe (FSFE), ha deciso che nei prossimi mesi premierà 3 persone al mese, pagando personalmente la Fellowship per tutto il 2010. Possono farne richiesta tutti quelli che contribuiscono alla diffusione del Software Libero, ma che non possono permettersi la Fellowship.

La FSFE vuole finanziare quelle persone che, anche se in difficoltà economica, dedicano al software libero gran parte del tempo a loro disposizione. "La Fellowship è il miglior modo in cui le persone possono identificarsi con FSFE e sostenerla, ed ha sempre implicato tre aspetti: supporto finanziario, peso politico e partecipazione attiva. Offriamo il sussidio della Fellowship per quelle persone che hanno dimostrato dedizione alla causa del Software Libero. Non vogliamo che problemi finanziari impediscano a queste persone di diventare parte della comunità della Fellowship." ha dichiarato Matthias Kirschner, coordinatore della Fellowship di FSFE.

Il pagamento delle 36 Fellowship è stato reso possibile grazie alle numerose offerte ricevute da FSFE. I sostenitori del Software Libero possono fare domanda inviando una e-mail a fellowship@fsfeurope.org descrivendo in che modo promuovono il Software Libero. Ogni mese, FSFE selezionerà i migliori candidati e annuncerà i 3 vincitori all'inizio del mese successivo.

Fonte

Il governo tedesco vuole orientarsi su standard aperti e liberi

Il neo-eletto governo tedesco, prevede di orientare la sua azione di governo, verso gli standard digitali aperti e il software libero. Nel programma di coalizione guidato dal cancelliere Angela Merkel, si può rilevare questa intenzione e, precisamente nel capitolo dove si parla di "Società dell'informazione e dei media", si prende consapevolezza dell'opportunità di ampliare il processo di informatizzazione. Quest'ultimo, unitamente ad azioni di cambiamento organizzativo, consente di trattare la documentazione e di gestire i procedimenti con sistemi digitali, in modo tale da ottimizzare il lavoro degli enti e di offrire agli utenti, cittadini ed imprese, servizi più rapidi.

Il portavoce del Ministero degli Interni tedesco Daniela Alexandra Pietsch, anche su sollecitazione della comunità Linux, ha in seguito precisato che solo attraverso l'attuazione di norme aperte e di licenze libere standard, potranno essere gestibili in libertà e sicurezza la complessità degli attuali e futuri sistemi informatici. Senza entrare nei dettagli tecnici, Pietsch ha dichiarato di aspettarsi che venga implementato lo sviluppo dello standard XML, per lo scambio di dati all'interno ed all'esterno degli organismi di governo.

Fonte

Rubriche settimanali

La guida della settimana

Lo sapevi che...

... Alt + B nel terminale, muove il cursore indietro di una parola nella riga corrente.

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 74528, +1454 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 30, +2 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 38335, +919 rispetto la scorsa settimana;

  • Non assegnati: 65268, +1331 rispetto la scorsa settimana;

  • Tutti i bug segnalati: 348233, +4438 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessandro Ghersi

Alessio Treglia

Andrea Gasparini

Devid Antonio Filoni

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata:

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter