Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 24 del 2009, riferito alla settimana che va da lunedì 8 a domenica 14 giugno. Per qualsiasi commento, insulto o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Canola in Ubuntu a partire da Karmic

Prodotto dall' Open Bossa Labs dell' "Istituto Nokia de Tecnologia" brasiliano, Canola, è un media center per i tablets Nokia, semplice ed intuitivo, che unisce il lato multimediale di Internet a quello presente sul tablet. L'applicazione è in continuo sviluppo, e proprio in questo periodo ha subito la svolta più importante: da programma freeware è passato sotto la licenza GPLv3, scelta che ha permesso agli sviluppatori di Ubuntu riuniti nell'ultimo UDS di includerlo nella distro a partire dalla prossima release Karmic Koala, esattamente nel repository Universe. Analizziamo meglio Canola (attualmente è in fase beta la versione 2). Nato per i tablets touch screen, si basa su una struttura modulare costituita da plugin: ogni cosa in Canola è un plugin, e ce ne sono alcuni davvero interessanti, come quelli per You Tube, Last.Fm o Flickr, e all'ultimo Google Summer of Code ne sono stati approvati altri cinque (Picasa, Twitter, Remember the Milk, Bit Torrent ed Instant Messaging). Canola gode del supporto di un'ampia comunità, ed è una delle applicazioni più scaricate da Maemo Garage. Per chi lo volesse provare, segnaliamo l'esistenza di un PPA (Personal Package Archives) dedicato, ma a breve sarà disponibile su Karmic, manca solo un MOTU che lo sponsorizzi.

Fonte

Dal mondo

La Free Software Foundation (FSF) lancia AdBard

Il 2 giugno la FSF ha annunciato nella mailing list dedicata alle news, il lancio del servizio AdBard, un sistema di adversting per siti che collaborano attivamente al FLOSS. Il tutto parte dall'esigenza di poter collegare i siti che seguono l'ideali del software libero alle compagnie, che propongono soluzioni compatibile con le linee del FLOSS. Il direttore esecutivo di FSF, Peter Brown, ha così commentato: "Con AdBard proponiamo una valida ed etica alternativa alle reti che supportano annunci di software proprietari. Rappresenta una grande vittoria per i siti della comunità e ci auguriamo che sia un faro per altri". Il servizio è frutto di una collaborazione fra FSF e Tag1, compagnia mondiale specializzata in servizi per computer consulting.

Fonte

Linux Foundation Membership: Ecco le novità

Da oggi essere un membro di supporto della Linux Foundation comporterà dei benefici unici e molto interessanti specie per i veri appassionati del nostro sistema operativo preferito. Infatti la quota di iscrizione annuale di 99$ permette non solo di partecipare alle elezioni per la scelta di un rappresentante nella Assemblea Generale, ma fin da subito di accedere ad alcuni sconti molti interessanti come il 20% di sconto per l'iscrizione a tutti i corsi di aggiornamento della fondazione, il 35% per l'acquisti di libri e e-book della O'Reilly, il 35% per le pubblicazione della No Starch Press, il 15% per l'abbonamento annuale al Linux Journal, e uno sconto di 10$ ogni 40$ di spesa per tutti gli acquisti da ThinkGeek.com; in più a tutti i membri verrà recapitata una T-shirt che sarà un chiaro, evidente segno dell'appartenenza al gruppo di supporto della Linux Foundation. Da quanto fin qui detto è già chiaro come per molti dei membri più attivi la quota di iscrizione venga ripagata ampiamente nell'arco dell'anno. Le novità più interessanti però riguardano invece la nuova possibilità per tutti i membri di creare ed utilizzare una mail a dominio linux.com. Sarà quindi possibile per tutti coloro che ci tengono a collaborare con lo sviluppo di Linux e le attività della Fondazione mettere via la vecchia mail e passare alla più gratificante NOME@linux.com, un chiaro segno di distinzione per tutti i membri del supporto. Inoltre la sottoscrizione, e anche questa è una novità interessante permette di ricevere sulla propria nuova mail il "Linux Briefing Book", un resoconto settimanale delle attività della Fondazione e dei suoi membri che sarà sicuramente uno strumento utilissimo per connettere gli utenti di ogni tipo con gli sviluppatori e viceversa. Anche se la cifra di sottoscrizione può sembrare inizialmente alta, ci pare che venga ampiamente ripagata da tutti i servizi e i benefici di cui si può usufruire e dei quali si può comunque avere un maggiore dettaglio accedendo direttamente alla pagina di sottoscrizione.

Fonte

Intel acquisisce la Wind River

Intel ha concluso un accordo strategicamente importante, acquisendo la software house Californiana Wind River, per la cifra di circa 884 milioni di dollari. La società acquistata è altamente specializzata e qualificata nello sviluppo di soluzioni software, in particolar modo per i cosiddetti sistemi integrati dedicati. Essa è perfettamente in grado di implementare architetture hardware diversificate: MIPS, ARM, X86. I termini dell’accordo, prevedono che Wind River diverrà una sussidiaria di Intel, ma conserverà il suo marchio e continuerà nelle implementazioni di soluzioni embedded, comprese quelle basate sul kernel di Linux. Non verranno quindi meno i supporti a VxWorks, Moblin e Android, ma si amplieranno, anche grazie alla collaborazione di Intel con Canonical (Ubuntu Netbook Remix). Secondo l'analista Jay Lyman, del gruppo di analisi indipendente 451, la Intel corporation, per dare finalmente una svolta al mercato dei chip di nuova generazione, ha avvertito il bisogno di dotarsi di adeguati strumenti software. Per cui l'acquisizione di Wind River, può garantirle in futuro lo spazio sufficiente e la credibilità necessaria, per entrare a pieno titolo nel mercato dei sempre più richiesti sistemi mobili "embedded", come gli smartphone, i MID, i netbook, o i player MP3.

Alcuni osservatori sostengono che ci vorrà del tempo per valutare se Intel ha effettivamente fatto un buon acquisto, annettendosi la società di Software Statunitense. Al momento il suo progetto aziendale si può considerare una scommessa feconda e innovativa. Anche altri sembrano interessati ad adottare soluzioni simili, per esempio "Oracle-Sun": parola di Larry Ellison. Intanto però alcuni azionisti Wind River hanno fatto mettere sotto inchiesta l'intera operazione, con l'ipotesi di violazione del diritto societario. In pratica il consiglio di amministrazione è stato accusato di aver "svenduto" la società, non avendone massimizzato adeguatamente il suo valore, a tutto discapito dei suoi azionisti. In altri termini, l'offerta di acquisto da parte di Intel ($ 11,50 per azione), appare opportunistica perchè, secondo loro, tesa unicamente a sfruttare l'attuale forte rallentamento economico, senza una valutazione obiettiva della rinomata società di software.

Fonte

Rubriche settimanali

La discussione della settimana

http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?t=295627

Lo sapevi che...

.... Ctrl + L in terminale pulisce lo schermo?

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 57357, -221 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 19, +1 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 26734, +191 rispetto la scorsa settimana;

  • Non assegnati: 49494, -135 rispetto la scorsa settimana;

  • Tutti i bug segnalati: 288007, +1406 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessandro Ghersi

Alessio Treglia

Andrea Gasparini

Devid Antonio Filoni

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione

Licenza adottata:

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter