Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 23 del 2009, riferito alla settimana che va da lunedì 1 a domenica 7 giugno. Per qualsiasi commento, insulto o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Karmic e le Morphing Windows

Tra le interessanti novità di Karmic Koala presentate all'Ubuntu Developer Summit di Barcellona, troviamo le Morphing Windows. Di cosa si tratta? Come sapete, in Jaunty, è stato introdotto il nuovo sistema di notifiche, basato su finestre phantom, ovvero finestre immateriali che al passaggio del puntatore del mouse si dissolvono, per permettere di usare eventuali componenti al di sotto di esse. Questo per far sì che le notifiche non siano di intralcio alla normale operatività. Ma come fare per quelle notifiche importanti che richiedono una interazione utente? Ecco che le Morphing Windows vengono in aiuto in questi particolari casi d'uso. Le Morphing Windows sono quindi finestre che nascono immateriali, che però al passaggio del puntatore del mouse sopra di esse si materializzano in finestre tradizionali, proponendo delle opzioni all'utente. Nel caso però che l'utente ignori tali finestre esse scompariranno dopo un tempo di time out. Un esempio pratico è la notifica che un contatto di instant messaging voglia inviarci un file. La finestra di notifica mostrerà questo evento per un tempo specifico, ad esempio 45 secondi, dopo il quale scomparirà notificando all'utente remoto il non completamento dell'operazione. Se invece l'utente evidenzierà tale finestra con il puntatore del mouse, essa si trasformerà in una finestra tradizionale, con cui si potrà selezione la directory di destinazione del file ed iniziare il trasferimento.

Tale implementazione risulta estremamente originale a dimostrare di come i nuovi Desktop Experience Team e Design Team di Ubuntu stiano facendo un ottimo lavoro per migliorare l'esperienza utente del nostro amato sistema operativo.

Fonti: Specifica, Dettagli

Collaborazione tra Canonical e SanDisk per migliorare il supporto SSD

Canonical ha comunicato una notizia di rilievo: l'inaugurazione di una sempre più stretta collaborazione con SanDisk, noto leader a livello mondiale delle Memory Card. Questo al fine di una adeguata interazione con Ubuntu, con i driver migliori per l'SSD, garantendo così una corretta e flessibile gestione delle memorie, degli innumerevoli dispositivi portatili ultraleggeri, sempre più presenti e richiesti sul mercato tecnologico. Ingegneri di entrambe le società, stanno già lavorando sul lato dell'ottimizzazione, per garantire innanzitutto una maggiore durata delle batterie, una riduzione delle temperature prodotte dai dispositivi stessi durante il loro funzionamento, nonchè dei migliori livelli di reattività del Sistema.

Il fine dell'operazione, consiste quindi nell'offrire ai produttori ODM e OEM la migliore soluzione possibile per Ubuntu Netbook Remix, per poi proporla ottimizzata agli utenti finali dei netbook e laptop. La cosiddetta flash memory è molto indicata per questi dispositivi, perchè veloce, non richiede parti meccaniche aggiuntive, è leggera, silenziosa ed ha dimensioni contenute. Come ha recentemente affermato Chris Kenyon di Canonical, i "dischi solidi" rappresentano la soluzione ottimale per questi mini-computer: la stabilità e le "performance" degli SSD SanDisk di seconda generazione, sono infatti migliori di quelle di un tradizionale disco rigido da 5400 RPM.

Fonte

Accordo tra Canonical ed Intel per i nuovi netbook

Intel per Ubuntu" è un progetto che ha l'obiettivo di coniugare Ubuntu con i nuovi dispositivi portatili, ma anche di andare incontro alle esigenze scolastiche (con Classmate Pc) e quelle di facile portabilità, specialmente per le nuove generazioni. Ubuntu Netbook Remix, interagirà proficuamente quindi con Intel e Classmate pc, in quanto il OS è stato adattato appositamente per i piccoli schermi, interagire con le nuove tecnologie touch screen e, infine, grazie a questo accordo, sfruttare al massimo le potenzialità dei processori Atom. Ubuntu Remix, è insomma particolarmente adatto e adattabile allo scopo, in quanto è nativamente una variante di Ubuntu per l'internet mobile.

Questo è un passo importante, non solo per un sistema operativo, ma per qualsiasi dispositivo in grado di offrire queste funzionalità. L'intenzione (poi andata in porto) di Intel Corporation, di acquisire la Wind River, ha in qualche modo creato i presupposti, per l'accordo con la società Canonical, quest'ultima fortemente interessata ad impostare combinazioni mirate hardware/software. Per questo Jon Melamut ha dichiarato la propria soddisfazione per questa importante collaborazione, in quanto l'obiettivo fondamentale di Canonical, è sempre stato quello di prendere la migliore tecnologia, rendendola al contempo accessibile a tutti.

Fonte

Dal mondo

Kernel 2.6.30: Ecco cosa ci aspetta...

E' notizia del primo giugno le innovazioni che porterà l'ultimo kernel sviluppato da Linus Torvalds e co. Ad ora si è giunti alla settima release candidate del kernel 2.6.30, anche se secondo Linus un ulteriore revisione uscirà prima della realizzazione finale che verrà realizzata nel periodo di uno o tre settimane. Una gran quantità di driver son stati integrati nel kernel, aumentando il numero di schede audio riconosciute dal sistema, un integrazione di più driver V4L/DVB e GSPCA delle più importanti schede di acquisizione del digitale terrestre; gli sviluppatori hanno integrato numerosi cambiamenti per integrare le schede Intel e con una patch di 650 kiB vengono aggiornati i driver per le ultime schede Radeon della serie HD. Migliorato il supporto delle periferiche di archiviazione USB e il sottosistema FireWire offre notevoli miglioramenti con anche la possibilità di trasferimento asincrono. Per quanto riguarda i notebook i tasti speciali di diversi portatili sono stati inseriti come hotkey supportati nel kernel e per consentire un maggior risparmio della batteria è stata inserita la funzionalità di autosuspend, oltre alla funzionalità di multi-touch. Infine molte nuove schede wifi saranno supportate a pieno dalla nuova versione del kernel che si attende con grande impazienza. Per una lista completa di tutte le variazioni è possibile consultare il sito ufficiale del kernel.

Fonte

FSFE General Assembly: "And the winner is..."

Torsten Grote, è stato eletto come rappresentante dei fellow nella Assemblea Generale della FSFE - Free Software Foundation Europe La FSFE è la associazione europea che si occupa di promuovere e diffondere il software libero sia sul piano politico-giuridico che su quello della società in generale. Recentemente l'associazione della quale si può diventare sostenitori tramite l'impegno personale nei progetti promossi o tramite una semplice donazione di denaro ha deciso di permettere a tutti i soci, o Fellow di poter eleggere tra di loro un rappresentante per l'Assemblea Generale (GA - General Assembly ndr) in modo da permettere a chi si impegna concretamente di avere una vera rappresentanza nell'organo decisionale più importante dell'Associazione. Dopo un primo breve periodo erano emerse quattro nomi per le candidature:Torsten Grote, Jan-Hendrik Peters, Michel Roche, e Bjoern Schiessle. Le elezioni avvenute con la partecipazione di tutti i soci hanno dichiarato la netta vittoria di Torsten Grote ai quali vanno le nostre congratulazioni e gli auguri affinchè posa mettere a frutto questa possibilità e fare un ottimo lavoro!

Fonte

Dallo stivale

Modena: a scuola di open source

L'Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena, in collaborazione con il Consorzio FIT (Formazione ed Innovazione Tecnologica), organizzerà corsi e seminari sull'open source. Questi corsi inizieranno nel prossimo autunno, con lo scopo di formare i giovani sull'uso di questo tipo di software. L'assessorato ha anche chiesto collaborazione alle imprese locali, che hanno pianificato degli stage per i giovani che partecipano ai corsi. L'Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena, ha già promosso in passato, con varie iniziative, il software open, come per esempio la creazione e la gestione di nove reti chiamate "Net Garage", dove vengono messi a disposizione ai giovani una serie di computer con software open source. Questi laboratori sono gestiti congiuntamente dall'Università degli Studi di Modena e dall'Università degli Studi di Reggio Emilia. "Insegnare l'uso del software open source, aumenteranno le loro opportunità di trovare lavoro", spiega Walter Martinelli, il coordinatore di Net Garage presso il Comune di Modena. Secondo Martinelli, uno dei progetti di maggior successo del Net Garage è "Il Pinguino d'oro", in cui gli studenti si sfidano nella creazione di un micrometraggio realizzato grazie a software open source. Un secondo progetto di successo è il "Il pinguino tra i banchi", che consiste nell'organizzare una settimana di formazione presso l'Università di Modena e di Reggio Emilia, ad un gruppo di studenti delle scuole medie superiori, su come installare, configurare e mantenere GNU/Linux. In questo corso si trattano argomenti come il partizionamento del disco fisso, la configurazione dei servizi di rete e l'installazione e la configurazione di applicazioni utili per le scuole.

Fonte

Rubriche settimanali

La discussione della settimana

http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?t=293429

Lo sapevi che...

... AltGr + ì è la combinazione per ottenere il carattere tilde (~)?

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 57578, +250 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 18, +/-0 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 26543, +166 rispetto la scorsa settimana;

  • Non assegnati: 49629, +266 rispetto la scorsa settimana;

  • Tutti i bug segnalati: 286601, +1496 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessandro Ghersi

Alessio Treglia

Andrea Gasparini

Devid Antonio Filoni

Leo Iannacone

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Crediti

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter