Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Guida verificata con Ubuntu: 16.04 18.04 20.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

A seguito di un errore in fase di partizionamento, le partizioni potrebbero non comparire più nella tabella delle partizioni. A patto che i dati non siano stati sovrascritti, queste saranno ancora recuperabili.

In questa guida verranno mostrati i principali programmi utili a questo scopo.

Tutti i comandi mostrati in questa guida devono essere eseguiti nel terminale.

In tutti i casi, è necessario operare a partizioni smontate (compreso lo spazio di swap), quindi avviata la LiveUSB o LiveDVD di Ubuntu Desktop Editition o derivata, digitare il comando:

sudo swapoff -a

GNU Parted

Il programma è preinstallato tramite il pacchetto parted, esso permette d'ispezionare, recuperare e configurare le partizioni.

  1. Eseguire parted digitando il comando:

    sudo parted /dev/sdx

    sostituendo /dev/sdx con l'identificativo del disco da recuperare.

  2. Usare il comando print che mostrerà una schermata simile alla seguente:

    (parted) print                                                            
    Tabella delle partizioni: msdos
    Numero  Inizio  Fine    Dimensione  Tipo      File system     Flag
     1      1049kB  19,6GB  19,6GB      primary   ext4            avvio
     2      19,6GB  20,5GB  899MB       extended
     5      19,6GB  20,5GB  899MB       logical   linux-swap(v1)
  3. Usare il comando rescue per provare il recupero della partizione:

    rescue Inizio Fine

    dove Inizio indica l'area del dispositivo in cui si presume che la partizione inizi e Fine ne indica la fine.
    Nel caso in cui il programma trovi una partizione potenziale, verrà chiesta conferma per la sua aggiunta nella tabella delle partizioni.

  4. Usare il comando quit per uscire dal programma al termine della procedura di recupero.

Per approfondire l'uso del programma fare riferimento alla sua pagina man.

Gpart

Un altro modo per controllare e ricreare la tabella delle partizioni consiste nell'usare il programma GPart.

Installare il pacchetto gpart.

L'esecuzione del programma richiede una quantità di tempo più o meno lunga, a seconda della dimensione della partizione da scansionare e recuperare, e delle prestazioni del proprio computer.

  1. Eseguire la scansione della partizione digitando il comando:

    sudo gpart /dev/sda

    dove /dev/sda è il dispositivo da recuperare.
    La schermata mostrata sarà simile alla seguente:

    Begin scan...
    Possible partition(DOS FAT), size(1907mb), offset(0mb)
    Possible partition(SGI XFS filesystem), size(5730mb), offset(1907mb)
    End scan.
     
    Checking partitions...
    Partition(DOS or Windows 95 with 32 bit FAT, LBA): primary 
    Partition(Linux ext2 filesystem): primary 
    Ok.
     
    Guessed primary partition table:
    Primary partition(1)
     type: 012(0x0C)(DOS or Windows 95 with 32 bit FAT, LBA)
     size: 1907mb #s(3906544) s(16-3906559)
     chs:  (0/1/1)-(1023/19/16)d (0/1/1)-(12207/19/16)r
  2. Eseguire il recupero della partizione digitando il comando:

    sudo gpart -W /dev/sda /dev/sda

Per approfondire l'uso del programma fare riferimento alla sua pagina man.

TestDisk e PhotoRec

TestDisk e PhotoRec sono due programmi con cui si possono recuperare i file cancellati accidentalmente, meglio se usati da una versione LiveUSB o LiveDVD di Ubuntu Desktop Editition o derivata. I file andranno salvati su una diversa partizione o, meglio ancora, su un secondo disco esterno.

Per installare e usare TestDisk leggere questa pagina.

Per installare e usare PhotoRec leggere questa pagina.

Ulteriori risorse


CategoryAmministrazione