Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Durante l'installazione di Windows viene riscritto il settore di avvio del disco, ciò comporta la sostituzione di GRUB con il boot loader di Windows.

Altre volte, su un sistema in cui è già installato Windows, non è possibile modificare il settore di boot per consentire l'avvio di GRUB.

EasyBCD è un semplice strumento utile a modificare il file di configurazione del boot loader di Windows al fine di consentire l'avvio di altri sistemi operativi, fra cui Ubuntu.

EasyBCD è un programma gratuito solo per uso personale. Se se ne ha bisogno in ambito professionale è necessario acquistare la versione commerciale.

Aggiungere Ubuntu al menu di avvio di Windows

Per aggiungere Ubuntu al menù di avvio di Windows è sufficiente seguire le seguenti istruzioni:

  1. Scaricare il pacchetto di installazione dal seguente indirizzo e procedere alla sua installazione.

  2. Se il programma richiede di selezionare il disco di avvio, selezionare la partizione contenente Windows.
  3. Fare clic su Add new Entries.

  4. Nella scheda Linux/BSD modificare il valore Type a seconda del boot loader utilizzato.

  5. Inserire in Name il nome che si desidera assegnare al sistema Linux (per esempio Ubuntu).

  6. In Device, se non compare il messaggio Automatically configured, selezionare la partizione di root di Ubuntu.

  7. Fare clic su Add Entry.

  8. Riavviare il sistema.

NeoGrub

Nel caso in cui si fossero riscontrati dei problemi nella procedura appena seguita, EasyBCD mette a disposizione un boot loader alternativo chiamato NeoGrub, in grado di avviare Ubuntu anche quando GRUB non è installato o non funzionante.

Installare NeoGrub

  1. Avviare EasyBCD e fare clic su Add new Entries.

  2. Nella scheda NeoGrub fare clic su Install.

  3. Nella scheda Edit Boot Menu è possibile rinominare lo voce NeoGrub con il nome che si desidera assegnare al sistema Linux (per esempio Ubuntu).

  4. Fare clic su Save.

Ricavare la partizione di installazione di Ubuntu

Per conoscere su quale partizione è installato Ubuntu, è necessario avviare il sistema da sessione live. Una volta caricato il sistema, individuare la partizione sulla quale è installato Ubuntu. Annotare quindi le partizioni sulle quali sono installati Ubuntu e Windows.

Nei prossimi passi verrà dato come assunto che la partizione di Ubuntu sia /dev/sda4 e quella di Windows /dev/sda1.

Ricavare la versione del kernel di Ubuntu

  1. Montare la partizione sulla quale risiede Ubuntu. Aprire una finestra di terminale e digitare il seguente comando:
    sudo mount /dev/sda4 /mnt
  2. Spostarsi nella cartella /mnt/boot e visualizzare i file e le cartelle contenuti nella cartella digitando il seguente comando:

    dir
  3. Molti file finiscono con una scritta simile alla seguente:
    3.0.0-14-generic

    Esso è il nome della versione del kernel che servirà per la configurazione. Prenderne nota. Nei prossimi passi verrà assunta come versione del kernel di Ubuntu la 3.0.0-14-generic.

  4. Smontare la partizione di Ubuntu, digitando in una finestra di terminale il comando:
    cd /
    sudo umount /dev/sda4

Configurare NeoGrub

Quando si installa uno nuovo kernel è necessario aggiungere manualmente la configurazione appropriata nel file menu.lst perché NeoGrub non viene aggiornato automaticamente. Dato che NeoGrub risiede nella partizione di Windows, se venisse cancellata tale partizione sarebbe impossibile avviare anche Ubuntu. Nel caso in cui si volesse eliminare Windows sarebbe necessario eseguire una nuova installazione di Ubuntu.

NeoGrub può essere configurato sia da terminale che da Windows tramite il programma EasyBCD.

Da terminale

  1. Montare la partizione sulla quale risiede Windows, digitando in una finestra di terminale il seguente comando:
    sudo mount /dev/sda1 /mnt
  2. Modificare con un editor di testo e con i privilegi di amministratore il file /mnt/NST/menu.lst aggiungendo le seguenti righe:

    timer=10
    title Ubuntu
    find --set-root /boot/vmlinuz-3.0.0-14-generic
    kernel /boot/vmlinuz-3.0.0-14-generic ro root=/dev/sda4
    initrd /boot/initrd.img-3.0.0-14-generic
    Sostituire «3.0.0-14-generic» e «/dev/sda4» con i valori appropriati per il proprio sistema.
  3. Salvare e chiudere il file. Smontare la partizione di Windows digitando il seguente comando:
    cd /
    sudo umount /dev/sda1
  4. Riavviare il sistema e rimuovere il CD Live.

Da Windows

  1. Avviare EasyBCD e fare clic su Add new Entries.

  2. Nella scheda NeoGrub fare clic su Configure.

  3. Modificare il file di testo che si apre aggiungendo le seguenti righe:
    timer=10
    title Ubuntu
    find --set-root /boot/vmlinuz-3.0.0-14-generic
    kernel /boot/vmlinuz-3.0.0-14-generic ro root=/dev/sda4
    initrd /boot/initrd.img-3.0.0-14-generic
    Sostituire «3.0.0-14-generic» e «/dev/sda4» con i valori appropriati per il proprio sistema.

Avviare il sistema

All'avvio del sistema, fra le voci selezionabili, compariranno quelle relative a Windows e a Ubuntu. Selezionare la voce desiderata e premere Invio per avviarlo.

Ulteriori risorse


CategoryAmministrazione CategoryDaRevisionare