• Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Guida verificata con Ubuntu: 15.04 14.04 12.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione.

Introduzione

Quando si effettua il download di Ubuntu da internet, c'è la possibilità che il file non venga scaricato nel modo corretto e presenti degli errori. Questi errori possono compromettere la stabilità e/o il funzionamento di Ubuntu.

Il programma md5sum è progettato per verificare l'integrità e l'autenticità dei dati usando l'hash crittografica a 128 bit MD5.

In questa pagina viene mostrato come confrontare l'impronta MD5Sum dei file .iso per i CD di installazione, in modo da verificare che le hash dei file .iso risultino identiche a quelle riportate nella lista completa. In questo modo è possibile assicurarsi che durante la fase di download non sia stata compromessa l'integrità del file, evitando eventuali problemi durante l'installazione del sistema.

È altamente consigliato, in caso di divergenza fra le due MD5SUM di scaricare nuovamente il file e di non procedere alla masterizzazione dell'immagine.

Per il nuovo download può essere consigliabile un mirror differente se si sospetta un errore nel server. Qualora si riceva continuamente un file errato da un server è opportuno e gradito segnalare tale problema al webmaster, in modo che si possa investigare.

Su Ubuntu

Tramite Brasero

  1. Assicurarsi che l'immagine .iso e il relativo file MD5SUM siano salvati nella medesima cartella.

  2. Avviare Brasero e selezionare Strumenti → Controllo integrità.

  3. In Opzioni spuntare la voce Usare un file md5 per controllare il disco.

  4. Selezionare quindi la cartella in cui i file sono salvati.
  5. Fare clic su Controlla e attendere il responso.

Da terminale con file MD5SUM

Supponendo di aver scaricato nella propria Home il file .iso (ad es ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso) e il file MD5SUM:

  1. Digitare in una finestra di terminale il seguente comando:

    md5sum ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso

    Dopo qualche secondo viene restituito un output di questo tipo:

    dccff28314d9ae4ed262cfc6f35e5153  ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso 
  2. Digitare il comando:

    md5sum -c MD5SUMS | grep ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso

    Se non ci sono errori verrà restituito il messaggio:

    ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso: OK

Da terminale senza file MD5SUM

In alternativa se non si è in possesso del file MD5SUMS, upponendo di aver scaricato nella propria Home il file .iso (ad es ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso):

  1. Digitare nel terminale il comando:

    md5sum ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso

    che nel caso specifico restituisce la hash dccff28314d9ae4ed262cfc6f35e5153.

  2. Aprire la seguente pagina con l'elenco di tutte le hash dei sistemi Ubuntu.

  3. Digitare Ctrl+F per aprire la casella di ricerca del browser.

  4. Fare copia/incolla della hash nel campo di ricerca ed eseguire la ricerca.
  5. Se non ci sono errori verrà evidenziato il medesimo codice all'interno della lista.

Su Windows

Per sistemi Windows è possibile utilizzare Cygwin, software che funziona in modo analogo a md5sum su sistemi Linux.

Alternativamente è possibile utilizzare winMD5Sum:

  1. Scaricare e installare winMD5Sum.

  2. Fare clic con il tasto destro sul file .iso e selezionare l'opzione Invia a → winMD5Sum

  3. Una volta completato il checksum del programma copiare la corrispondente hash da questa pagina, incollarla nella casella di testo in alto e fare clic su Compare.

  4. Apparirà un messaggio di avviso che confermerà o meno la validità del file .iso. Nel caso i codici risultassero differenti procedere ad un nuovo download del file .iso.

Su Mac OS X

Su sistemi Mac OS X, supponendo di aver scaricato l'immagine ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso, procedere nel seguente modo:

  1. Avviare il programma Utility Disco dal menù del Finder Vai → Utility → Utility Disco.

  2. Spostarsi nella cartella dove è stata scaricata l'immagine di Ubuntu e trascinarla nella dock del programma Utility Disco.

  3. Appena l'immagine disco compare nella colonna di sinistra, selezionare il menù Immagini → Checksum → MD5.

  4. Il programma riporterà il seguente risultato:

    Checksum of "ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso" completed. MD5 dccff28314d9ae4ed262cfc6f35e5153
  5. Controllare che l'ultimo dato sia identico al corrispettivo delle .iso riportate in questa pagina. Nel caso i codici risultassero differenti procedere ad un nuovo download del file .iso.

Su Solaris

Supponendo di aver scaricato nella propria home un file .iso, ad esempio ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso:

  1. Digitare in un terminale il seguente comando:

    $ digest -a md5 ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso
  2. Verrà restituito un output di questo tipo:

    dccff28314d9ae4ed262cfc6f35e5153
  3. Confrontare la hash con la corrispettiva delle .iso riportate in questa pagina. Nel caso i codici risultassero differenti procedere ad un nuovo download del file .iso.

Verifica su CD

Ubuntu monta automaticamente CD e DVD all'interno della directory /media. Per esempio se è stato masterizzato il file ubuntu-14.04-desktop-amd64.iso il CD verrà montato nella cartella /media/Ubuntu 14.04 amd64/.

  1. Aprire una finestra di terminale e spostarsi nella cartella relativa al CD digitando:

    cd '/media/Ubuntu 14.04 amd64'
  2. Utilizzare il file md5sum fornito dal CD, digitando:

    md5sum -c md5sum.txt | grep -v 'OK$'

L'operazione richiederà alcuni minuti. Se al termine non viene stampato nessun messaggio il file .iso risulterà integro. In caso contrario verranno visualizzati messaggi di errori.

Questa procedura serve solamente per verificare l'autenticità dell'hash.

Problemi noti

In termini di sicurezza, gli hash crittografici come MD5 consentono l'autenticazione di dati ottenuti da mirror non sicuri. L'hash MD5 deve essere firmato o provenire da una sorgente sicura (una pagina HTTP) di un'organizzazione in cui si ripone fiducia.

Sebbene siano state scoperte delle falle di sicurezza nell'algoritmo MD5 e sia stato discusso il passaggio ad hash più sicure come SHA-256 e Whirlpool, le hash MD5 risultano tuttora utili purché sia ritenuta affidabile la fonte che le ha prodotte.

Collegamenti esterni


CategoryInstallazioneSistema