Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

Revision 17 as of 06/10/2016 10.07.56

Clear message

Guida verificata con Ubuntu: 16.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Il programma Poedit è un editor specializzato per tradurre i file .po usati per internazionalizzare i programmi, utile per programmi od applicazioni non ancora tradotte in cui è disponibile il supporto Gettext.


Installazione

Installare il pacchetto poedit.


I file .po

I pacchetti da tradurre possono essere recuperati sia dal sistema sia dai pacchetti sorgente, per trovarli nel sistema viene utile il pacchetto synaptic.

Preinstallati

Cercare quelli già installati nel file system nella propria o altre lingue in formato .mo, da convertire in formato .po per poterli tradurre.

Per mantenere ordinata la propria "Home" si consiglia di creare una cartella specifica per le traduzioni.

  1. Avviare il programma Synaptic, cercare il pacchetto richiesto per nome, fare clic sulla scheda File installati e leggere il percorso ai file .qm.

  2. Avviare il file manager seguire il percorso letto e copiare il file .qm nella cartella prescelta nella "Home".

    1. Per convertire i file .mo in file .po digitare nel terminale il seguente comando:

cd /home/nomeutente/cartellaprescelta
msgunfmt -o nome.po < nome.mo
  1. Per rimuovere le traduzioni già fatte in lingua straniera o azzerare quelle in italiano digitare nel terminale il seguente comando:

msgattrib --translated nome.po -o nome.pot

Aprire il file .pot creato con poedit, fare clic su Creare una nuova traduzione e selezionare italiano (Italia), compilare in Catalogo → Proprietà i campi Traduttori: ed Indirizzo email dei traduttori:, infine salvare con nome.po.

Da sorgente

Se la ricerca non dà risultato, è utile scaricare i sorgenti dai repository per verificare l'eventuale presenza dei file .pot, o file .po tutto o in parte già tradotti spesso in lingua straniera, non inclusi nei pacchetti compilati e distribuiti.

  1. Avviare il programma Synaptic, cercare il pacchetto richiesto per nome, fare clic sulla scheda Comune e leggere il nome del sorgente e la versione.

  2. Cercare e scaricare i tarball dei sorgenti dal repository ufficiale, selezionare il repository appropriato, fare clic sulla lettera iniziale, scorrere la lista fino a trovare il nome del sorgente e cliccare sopra, infine scaricare la versione richiesta.

  3. Estrarre il contenuto dei sorgenti nella propria Home, copiare il file .pot, in mancanza il file .po, nella cartella specifica per la traduzione.

Le traduzioni dei pacchetti ufficialmente supportati vengono distribuite con i pacchetti language-pack-it, language-pack-gnome-it e language-pack-kde-it.

I nomi dei sorgenti delle librerie che iniziano con «lib» vanno cercati nelle corrispondenti voci «lib» del repository.

In mancanza di file .pot, seguire le istruzioni riportate sopra per detradurre i file .po da altre lingue.


Configurazione

Base

Cliccare su Modifica → Preferenze e seguire le istruzioni mostrate.

Nella sezione Modifica mettere la spunta a Compila automaticamente il file MO al salvataggio e Controllo ortografico semplificano il controllo e la creazione della traduzione in linguaggio macchina.

Creare Memoria di Traduzione in Trusty 14.04 LTS e versioni precdenti

Per creare la Memoria di traduzione (TM) bisogna cliccare su Aggiungi e selezionare it per l'italiano, selezionare il it apparso nella finestra e cliccare su Genera database, cliccare sull'icona nuovo elemento , seconda da sinistra in alto, digitare il percorso /usr/share/locale-langpack/it/LC_MESSAGES, ricliccare nuovo elemento e digitare /usr/share/locale/it/LC_MESSAGES, indi cliccare prima su Successivo e poi su Fine.

La creazione della memoria di traduzione può richiedere diverso tempo in dipendenza della quantità di file tradotti trovati.

Volendo tradurre in altre lingue si deve sostituire il it con la sigla della lingua scelta.

È anche possibile creare più Memorie di traduzione aggiungendo ulteriori lingue aggiungendo la relativa sigla.

Nella sezione Memoria di traduzione (TM) mettere la spunta a Traduci automaticamente all'aggiornamento del catalogo aggiornerà il database delle traduzioni.

Traduzione

  • Cliccare su Catalogo → Proprietà

Scegliere in entrambi i campi relativi ai caratteri la codifica UTF-8 (consigliato)

Se il file di traduzione verrà distribuito è raccomandabile compilare i campi Traduttori: ed Indirizzo email dei traduttori: con i dati reali in modo che chi ne usufruisce possa segnalare eventuali problemi.

Finite le traduzioni procedere a salvare, così di creare il file .mo.


Allocazione delle traduzioni

Le traduzioni dei pacchetti supportati ufficialmente vanno allocate in /usr/share/locale-langpack/it/LC_MESSAGES, quelle degli altri pacchetti vanno allocate in /usr/share/locale/it/LC_MESSAGES

Ad evitare che un aggiornamento cancelli le traduzioni è consigliabile usare la directory /usr/local per allocare i file tradotti, e creare un collegamento simbolico alla directory richiesta, spostando l'eventuale file .mo preesistente come backup.

Digitare nel terminale i seguenti comandi:

  1. Per spostare l'eventuale file .mo preesistente:

sudo mv /usr/share/locale-langpack/it/LC_MESSAGES/nome.mo /usr/share/locale-langpack/it/LC_MESSAGES/nome.mo~
 
 o
 
sudo mv /usr/share/locale/it/LC_MESSAGES/nome.mo /usr/share/locale/it/LC_MESSAGES/nome.mo~
  1. Per creare la directory dove allocare:

sudo mkdir -p /usr/local/share/locale-langpack/it/LC_MESSAGES

o

sudo mkdir -p /usr/local/share/locale/it/LC_MESSAGES
  1. Per allocare il file .mo:

sudo cp nome.mo /usr/local/share/locale-langpack/it/LC_MESSAGES/

o

sudo cp nome.mo /usr/local/share/locale/it/LC_MESSAGES/
  1. Per creare il collegamento simbolico:

sudo ln -s /usr/local/share/locale-langpack/it/LC_MESSAGES/nome.mo /usr/share/locale-langpack/it/LC_MESSAGES 

o

sudo ln -s /usr/local/share/locale/it/LC_MESSAGES/nome.mo /usr/share/locale/it/LC_MESSAGES


Ulteriori risorse

Sito ufficiale Poedit
Sito ufficiale Gettext


  • l'indicazione di usare Synaptic è dovuta alla facilità con cui rende possibile trovare i percorsi dei file indicati, altri gestori pacchetti sono meno efficaci oltre che spesso oggetto di svariate discussioni con richieste d'aiuto per problemi di funzionamento.