Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Guida verificata con Ubuntu: 19.10

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Il comando commit è l'azione che nel software Git permette di aggiungere, rimuovere e modificare i file del repository. Nella seguente pagina viene mostrato come utilizzarlo e come monitorare lo stato del repository attraverso un esempio pratico.

Stato iniziale

Lo stato del repository e ulteriori informazioni sono consultabili tramite i comandi:

Supponendo di aver creato il progetto gitproject come mostrato in precedenza e di essersi spostati al suo interno:

cd gitproject
  • Il comando:

    git status

    restituirà inizialmente le seguenti stringhe:

    Sul branch master
    
    Commit iniziale
    
    nothing to commit (create/copy files and use "git add" to track)

    Il comando dice che non c'è niente da committare perché non è stata eseguita nessuna modifica.

  • Il comando:

    git log

    restituirà:

    fatal: bad default revision 'HEAD'
    Il comando da errore perché essendo il repository appena creato non esiste ancora un log.

Creazione primo file

  1. Creare il primo file del progetto digitando:

    echo Inizio progetto > README
  2. Eseguire il comando:

    git status

    verrà restituito il messaggio:

    Sul branch master
    
    Commit iniziale
    
    Untracked files:
      (use "git add <file>..." to include in what will be committed)
    
            README
    
    nothing added to commit but untracked files present (use "git add" to track)

    Git avvisa che è presente un nuovo file nella cartella, ma che è nello stato untracked, ovvero che non viene tenuto in conto dal repository.

Aggiungere il file al repository

  1. Il nuovo file deve essere aggiunto manualmente al repository attraverso il comando:

    git add README
  2. Eseguire quindi lo status:

    git status

    ottenendo:

    Sul branch master
    
    Commit iniziale
    
    Changes to be committed:
      (use "git rm --cached <file>..." to unstage)
    
            new file:   README

    Adesso il file si trova nello stato di stage, ovvero è pronto per essere committato all'interno del repository. In breve i file in stato stage sono quelli pronti per essere committati, le cui modifiche ovvero verranno salvate nel repository.

Effettuare il commit

Per applicare le modifiche fatte si utilizza il comando commit con i seguenti falg:

  • -a per committare tutti i files in stato stage;

  • -m per inserire il messaggio associato al commit che altrimenti verrebbe richiesto in una finestra interattiva.

Procedere quindi con il commit.

  1. Digitare:

    git commit -a -m "README aggiunto"

    Si visualizzerà il messaggio:

    [master (root-commit) 4510db0] README aggiunto
     1 file changed, 1 insertion(+)
     create mode 100644 README
  2. Controllare lo status:

    git status

    che restituirà:

    Sul branch master
    nothing to commit, working directory clean

    Lo stato è in clean, ovvero la nostra cartella adesso è allineata col repository (dato che si sono appena sincronizzati).

Controllo del log

Il controllo del log è possibile attraverso il comando standard git log, tuttavia viene qui mostrata l'utilità di aver creato l'alias git lg.

  • Controllare il log con il comando alias:

    git lg

    Si visualizzerà:

    * e9ea39b (HEAD, master) - user : README aggiunto (30 seconds ago)
    Il log contiene la lista dei commit. Avendo fatto solamente un commit abbiamo un'unica riga dove sono rappresentati:
    • SHAID: ogni commit e' identificato da un checksum SHA. Questa e' una particolarità di Git che lo differenzia da molti altri prodotti simili. Semplificando si può dire che è un ID univoco per ogni commit che permette di distinguerlo dagli altri. L'ID è molto lungo ma in genere viene mostrata solo una piccola parte.

    • Branch: quando si crea un repository, viene creato un branch di default chiamato master. Qua viene scritto il nome del branch cui appartiene il commit. HEAD è un segnaposto che indica in che punto ci troviamo nel repository. Dato che abbiamo appena committato, HEAD coincide col nostro stato (verrà mostrato avanti a cosa serve).

    • Nome utente: il nome dell'utente che ha eseguito il commit. Collaborando con altri utenti verrà mostrato l'identificativo di ognuno.

    • Messaggio: è il messaggio scritto nel commit. In particolare è solo la prima riga nel caso in cui il messaggio sia composto da più righe.

    • Timestamp: mostra a quando risale il commit.

  • Controllare il log con comando standard:

    git log

    Il messaggio visualizzato:

    commit e9ea39bb9e5d93584eb8af4cbe037622ff123ef8
    Author: user <user@mail.com>
    Date:   Thu Dec 4 14:39:46 2014 +0100
    
        README aggiunto
    Come è possibile immaginare, quando si hanno lunghi log il comando customizzato si rivela molto utile (oltre al fatto, come verrà mostrato, che rappresenta graficamente il branching).

Aggiunta di altri file

Vengono qui aggiunti ulteriori file al progetto come un file sorgente minimale ~/gitproject/src/main.cpp e un makefile ~/gitproject/Makefile.

Creazione file

  1. Digitare i seguenti comandi (ogni blocco rappresenta un unico comando):

    mkdir src
    printf '#include <iostream>\nint main() {\n\tstd::cout << "Benvenuti su Git!" << std::endl;\n\treturn 0;\n}\n' > src/main.cpp
    echo 'vpath %.cpp ./src'$'\n'$'\n''src = main.cpp'$'\n\n''objects = $(patsubst %.cpp,obj/%.o,$(src))'$'\n\n''$(objects): | obj'$'\n\n''obj:'$'\n\t''@mkdir -p $@'$'\n\n''obj/%.o : %.cpp'$'\n\t''@echo $<'$'\n\t''@$(CXX) $(CXXFLAGS) -c $< -o $@'$'\n\t''mkdir bin'$'\n\t''@$(CXX) $(LDFLAGS) -o bin/main $(objects)'$'\n\n''clean:'$'\n\t''rm -fr bin/ obj/'$'\n' > Makefile
  2. Il comando:

    ls -altr

    dovrebbe riportare la seguente situazione:

    total 24
    drwxrwxr-x 20 user group 4096 Dec  4 14:37 ..
    -rw-rw-r--  1 user group   16 Dec  4 14:38 README
    drwxrwxr-x  8 user group 4096 Dec  4 14:40 .git
    drwxrwxr-x  2 user group 4096 Dec  4 14:42 src
    -rw-rw-r--  1 user group  258 Dec  4 14:42 Makefile
    drwxrwxr-x  4 user group 4096 Dec  4 14:42 .
  3. Creare l'eseguibile digitando i comandi:

    make
  4. Il comando:

    bin/main

    dovrebbe restituire il messaggio:

    Benvenuti su Git!
  5. Visualizzare il nuovo status digitando:

    git status

    verrà visualizzato:

    Sul branch master
    Untracked files:
      (use "git add <file>..." to include in what will be committed)
    
            Makefile
            bin/
            obj/
            src/
    
    nothing added to commit but untracked files present (use "git add" to track)

    Dato che non sono stati modificati file pre-esistenti, ma creati di nuovi (Git sta mostrando le cartelle create), dobbiamo come nel caso precedente aggiungere a mano i file che ci servono.

In questo caso per i fini del progetto non serve aggiungere tutti i file. I file object infatti non servono, dato che vengono creati ogni volta dalla compilazione, così come l'eseguibile. Non ha senso metterli sotto configurazione ed è anche dannoso (a lungo andare i file binari aumenteranno le dimensioni del repository).
È possibile cancellarli a mano, ma andrebbe fatto ogni volta. Oppure potrebbero essere non aggiunti al repository, ma rimarrebbero sempre in mezzo.

Git permette di filtrare i file che non vogliamo, utilizzando .gitignore nel prossimo paragrafo.

.gitignore

Questo file permette di specificare quali file devono essere esclusi dal repository. È un semplice file di testo con un pattern per riga. Deve essere creato nella root del repository, dove si trova .git. I pattern possono essere file o cartelle. Nel nostro caso escluderemo la cartella bin e i file oggetto .o.

  1. Creare il file:

    echo 'bin/'$'\n''*.o'$'\n' > .gitignore
  2. Il comando:

    cat .gitignore

    dovrebbe restituire le seguenti stringhe:

    bin/
    *.o

    Nella prima riga viene esclusa la cartella bin (per escludere cartelle occorre mettere / alla fine), e tutti i file con estensione .o.

  3. Analizzare lo status:

    git status

    Risulterà:

    Sul branch master
    Untracked files:
      (use "git add <file>..." to include in what will be committed)
    
            .gitignore
            Makefile
            src/
    
    nothing added to commit but untracked files present (use "git add" to track)

    in cui si vede come ora siano assenti i file inclusi in .gitignore.

Modifiche al repository

  1. Aggiungere tutti i file. Per evitare di scrivere a mano ogni file, è possibile utilizzare il simbolo "." per indicarli tutti:

    git add .
  2. Eseguire il commit:

    git commit -a -m "Aggiunti sorgenti e Makefile"

    verrà restituito il seguente output

    [master e1e5a46] Aggiunti sorgenti e Makefile
     3 files changed, 28 insertions(+)
     create mode 100644 .gitignore
     create mode 100644 Makefile
     create mode 100644 src/main.cpp
  3. Lo status:

    git status

    restituisce le seguenti stringhe:

    Sul branch master
    nothing to commit, working directory clean
  4. Il log:

    git lg

    ha come output:

    * e1e5a46 (HEAD, master) - user : Aggiunti sorgenti e Makefile (25 seconds ago)
    * e9ea39b - user : README aggiunto (8 minutes ago)
    Il contenuto della cartella è sincronizzato col repository, ed è stato aggiunto il commit fra i log.

Modifiche a file esistenti

Viene qui modificato il file ~/gitproject/src/main.cpp, già presente nel repository.

  1. Digitare il seguente comando in modo che venga mostrata la data nel messaggio:

    sed -i "s/Benvenuti/`date`: Benvenuti/" src/main.cpp
  2. Per avere conferma digitare:

    cat src/main.cpp

    il cui output sarà tipo:

    #include <iostream>
    int main() {
        std::cout << "Thu Dec  4 14:48:20 CET 2014: Benvenuti su Git!" << std::endl;
        return 0;
    }
  3. Digitare quindi i comandi:

    make clean
    make
  4. Eseguendo:

    bin/main

    verrà stampato il messaggio di benvenuto:

    Thu Dec  4 14:48:20 CET 2014: Benvenuti su Git!

Nuovo commit e nuova situazione

  1. Verificare la nuova situazione di partenza:

    git status

    il risultato sarà:

    Sul branch master
    Changes not staged for commit:
      (use "git add <file>..." to update what will be committed)
      (use "git checkout -- <file>..." to discard changes in working directory)
    
            modified:   src/main.cpp
    
    no changes added to commit (use "git add" and/or "git commit -a")

    Il file src/main.cpp è stato modificato ma le modifiche non sono ancora state registrate nel repository. Per farlo, occorre committare il file (si evita di parlare dello stash in questa fase).

  2. Eseguire il commit:

    git commit -a -m "Aggiunta data in stampa."

    che restituirà:

    [master 1412239] Aggiunta data in stampa.
     1 file changed, 1 insertion(+), 1 deletion(-)
  3. Controllare lo stato del repository:

    git status

    il cui output risulta:

    Sul branch master
    nothing to commit, working directory clean
  4. In fine consultare il log:

    git lg

    che riporta:

    * 1412239 (HEAD, master) - user : Aggiunta data in stampa. (15 seconds ago)
    * e1e5a46 - user : Aggiunti sorgenti e Makefile (3 minutes ago)
    * e9ea39b - user : README aggiunto (10 minutes ago)
    Il repository è ora sincronizzato col contenuto della cartella e che il commit con le modifiche è stato aggiunto.

Ulteriori risorse


CategoryProgrammazione