Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 34 del 2013, riferito alla settimana che va da lunedì 14 a domenica 20 ottobre. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Rilasciata Ubuntu 13.10

Giovedì 17 ottobre 2013 è stata rilasciata Ubuntu 13.10, la nuova versione del sistema operativo libero più diffuso al mondo, e come di consueto ubuntu-it ha voluto accompagnare l'attesa festeggiando assieme agli utenti. La sera del giorno stesso si è svolta, nell'ambito del release party, una trasmissione in diretta nella quale i membri della Comunità Italiana hanno spiegato le novità di Saucy Salamander, delle derivate ufficiali e di Ubuntu Touch, il sistema ottimizzato per smartphone e tablet.

Ubuntu 13.10 porta con sé numerose novità intese a migliorare ancor di più la piacevolezza e la facilità nell'utilizzo del computer e di altri dispositivi grazie a una convergenza verso un sistema integrato che unisce PC desktop con tablet, smartphone e TV. In particolare sono da segnalare: miglioramenti nelle prestazioni di Unity, l'interfaccia grafica di Ubuntu, l'integrazione delle nuove Smart Scope, che integrano nel desktop ricerche da decine di risorse Internet come Google e Wikipedia, ma anche social network come Facebook e Twitter. Tutte le ricerche su Internet sono anonime, nel rispetto della privacy. Accanto a queste novità si nota l'aggiornamento alle ultime versioni del migliore software libero come il browser Firefox 24, il programma per la posta elettronica Thunderbird 24 e la suite per l'ufficio LibreOffice 4.1.

Insieme a Ubuntu 13.10 è stato rilasciato Ubuntu Touch 1.0, il nuovo sistema per smartphone e tablet basato interamente su software libero, che rivoluziona il modo di utilizzare questi dispositivi mobili.

ubuntu-it, la Comunità Italiana di Ubuntu, è pronta a dare tutto il supporto necessario alle persone che si vogliono avvicinare alla più diffusa distribuzione Linux, oltre che a chi già usa Ubuntu e vuole aggiornare il proprio PC con questa nuova versione.

Grande successo per il "Release Party" della Comunità ubuntu-it

Il 17 ottobre la Comunità ubuntu-it ha organizzato un "Release Party", per festeggiare il rilascio di Ubuntu 13.10 "Saucy Salamander". Durante la serata, trasmessa in diretta su Youtube, Marco Trevisan, Dario Cavedon e Riccardo Padovani hanno esposto le novità del nuovo rilascio di Ubuntu, le novità presenti nelle derivate ufficiali e il funzionamento di Ubuntu Touch, il nuovo sistema per smartphone e tablet. Anche il numeroso pubblico ha potuto partecipare, ponendo domande ai relatori via chat.

Il grande successo del “Release Party” è confermato dai numeri: il party è stato seguito in diretta da circa 700 persone e il video di presentazione di Ubuntu, realizzato da ubuntu-it, ha avuto 1.800 visualizzazioni in poche ore.

Anche il sito web ha registrato numeri notevoli: nella giornata del 17 ottobre, ha avuto più di 20.000 visite, in crescita del 17% rispetto al rilascio di Aprile 2013, con più di 14.000 download (+20%), 3.200 visite al “tour virtuale” e 2.200 visite alla pagina dedicata a Ubuntu Touch.

A nome della Comunità ubuntu-it ringraziamo tutti quelli che hanno festeggiato con noi!

Fonte

Ubuntu 14.04: il nome in codice è "Trusty Tahr"

Mark Shuttleworth, fondatore e leader di Ubuntu, ha annunciato in un lungo post sul suo blog, il nome di Ubuntu 14.04, la prossima versione di Ubuntu, che sarà rilasciata ad Aprile 2014. Il nome scelto è “trusty tahr” (Tar affidabile). Il Tar è una capra selvatica che popola diverse zone dell’Asia e dell’Africa. La scelta di Mark è dovuta infatti ai ricordi della sua infanzia in Sudafrica, quando un piccolo gruppo di questi animali popolava la Table Mountain.

In occasione dell’annuncio del nome, Mark si è congratulato con tutte le persone della comunità per il grande lavoro fatto per il rilascio di Ubuntu 13.10, che ha reso possibile una completa riscrittura di Unity (l’interfaccia grafica predefinita di Ubuntu) e l’introduzione degli “Smart Scopes”, l’interfaccia di ricerca che consente di accedere a decine di risorse online, come Wikipedia, Flickr, GitHub, Google Drive, Google News, Ubuntu One Music Store e molto altro. Con Ubuntu 13.10 è stata rilasciata anche la prima versione ufficiale di Ubuntu Touch, il nuovo sistema per smartphone e tablet, per ora disponibile solo su dispositivi Nexus.

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

La fine del supporto a Windows XP ha favorito l'adozione di Ubuntu da parte della Gendarmeria francese

Secondo Stéphane Dumond, del dipartimento dei servizi tecnologici e informatici del Ministero degli Interni francesi, circa 37.000 pc usano GendBuntu, la versione personalizzata per la Gendarmeria di Ubuntu LTS, che diventeranno 72.000 alla fine della distribuzione entro la prossima estate.

L’ultima fase del progetto ha segnato una decisa accelerazione, il piano di distribuzione iniziale ne prevedeva il completamento nel 2015, ed è dovuta alla fine del supporto ufficiale di Microsoft a Windows XP (prevista ad Aprile del 2014).

Fonte

Il laptop touchscreen con Ubuntu di System76

System76, un'azienda produttrice di PC con Ubuntu, ha svelato il nuovo notebook touchscreen con Ubuntu13.10 preinstallato.

Il Darter Ultra Thin (questo il nome del pc) ha un monitor multitouch di 14.1 pollici che funziona - out of the box - con Ubuntu. Il peso del PC è intorno ai 2 kg e la durata della batteria è stimata intorno alle 5 ore.

Assieme al touchscreen questo laptop offre anche metodi di input più tradizionali, come un trackpad multi-touch e una tastiera.

Il prezzo del modello base parte da 899$, ma come per tutti i computer di System76 è possibile aggiungere delle opzioni extra per migliorarne le caratteristiche.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito di System76, dove è possibile preordinare il computer fino al 28 Ottobre.

Fonte

La Free Software Foundation indice la XVI edizione del "Free Software Awards"

La Free Software Foundation (FSF) ed il Progetto GNU hanno indetto la sedicesima edizione dei "Free Software Awards", un riconoscimento pubblico a chi promuove il Software Libero. Dal 2005 è stato riconosciuto anche un premio per i promotori dei progetti di utilità sociale che riguardano il software a codice aperto.

Ecco perchè verranno offerti due premi, collegati ma al contempo distinti. Il primo, chiamato "Award for the Advancement of Free Software" andrà alla persona che durante l’anno in corso ha contribuito maggiormente alla causa dell’Open Source.

Il secondo, l'"Award for Projects of Social Benefit", sarà destinato al progetto di chi ha saputo distinguersi nella promozione dell’etica del software libero.

La FSF promuove infatti non solo lo sviluppo e l'uso del software libero, ma anche l'accrescimento della consapevolezza sociale delle questioni etiche e politiche, le quali sono strettamente legate alla libertà nell'uso del software.

Fonte

Rubriche settimanali

Succede su Chiedi

Le domande più attive

Vieni a trovarci! chiedi.ubuntu-it.org

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 107659, +480 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 130, -1 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 52855, +360 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessio Treglia

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter