Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo_new_newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 28 del 2013, riferito alla settimana che va da lunedì 2 a domenica 8 settembre. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Ubuntu 13.10: Rilasciate alcune versioni in beta

Sono ora disponibili immagini scaricabili di diverse versioni di Ubuntu 13.10, incluse Lubuntu e Ubuntu Gnome.
La beta di Ubuntu proper (Ubuntu 13.10) verrà invece rilasciata più tardi questo mese.

Si ricorda comunque che è sconsigliato installare versioni Beta come sistema operativo principale: contengono spesso numerosi difetti e non sono ancora completamente stabili, sono riservate ad installazioni a scopo di test.

Vediamo in breve quali sono le principali novità, derivata per derivata.

La beta 1 di Lubuntu 13.10 contiene innanzitutto numerosi miglioramenti sul piano della grafica. Dal punto di vista applicativo, Firefox sostituisce Chromium come browser predefinito.

Per quanto riguarda Ubuntu GNOME 13.10, la versione di GNOME utilizzata è la 3.8, che include la Classic Session, ovvero una sessione in cui saranno disponibili estensioni di GNOME Shell volte a fornire un'esperienza simile a quella di GNOME2.

In Kubuntu 13.10, la novità più notevole riguarda l'introduzione di Muon Discover, una nuova applicazione per la ricerca e l'installazione di applicazioni.

Disponibile infine la Beta di Xubuntu 13.10, con una serie di miglioramenti che riguardano in primis l'esperienza grafica.

Fonte

Ubuntu favorirà il download a 64bit a partire da Ottobre

Ubuntu, come la maggior parte dei sistemi operativi, è rilasciato con il supporto alle architetture 32bit e 64bit.

Attualmente, al momento di scaricare Ubuntu, viene messa come predefinita l'opzione per il download a 32bit, dato che su un computer a 64bit può essere eseguito Ubuntu a 32bit ma non viceversa.
Tutti i nuovi computer però utilizzano processori a 64bit e l'utilizzo di software a 32bit non ne sfrutta appieno la potenza.

Durante l'UDS di agosto (Ubuntu Developer Summit - la conferenza degli sviluppatori di Ubuntu) si è invece deciso di favorire il download a 64bit rendendolo predefinito sul sito internazionale.
Il Gruppo Web di Ubuntu-it ha inoltre deciso che il cambiamento verrà effettuato anche sul sito italiano.
Le derivate potranno decidere in autonomia se effettuare il cambiamento o meno.

Chi possiede computer meno recenti dovrà, al momento del download, ricordarsi di selezionare la versione corretta.

Fonte

Rilasciato Ubuntu Clock App 0.6

Sabato 7 settembre è stata rilasciata una nuova versione dell'applicazione "Clock", una delle "Core Apps" ovvero una delle applicazioni che saranno incluse in modo predefinito al rilascio ufficiale di Ubuntu Touch (ovvero ubuntu per smartphone/tablet).

Una delle novità principali della Clock App è il nuovo layout della pagina per la ricerca delle città. Il pulsante di ricerca è stato totalmente ridisegnato e ora presenta alcuni puntini bianchi disposti a formare un triangolo su sfondo rosa. Il campo di testo adiacente, inoltre, è stato allungato fino a occupare in orizzontale tutto lo schermo.

Migliorati anche i risultati di ricerca rendendoli più precisi ed ordinati. La città trovata viene ora mostrata in alto, con un carattere più grande mentre lo stato è proprio sotto di essa, con un carattere più piccolo. Questo rende molto più semplice la lettura, dato che precedentemente città abbastanza lunghe creavano molti problemi di spazio.

Una volta scelta la città, l'orologio (un po' più grande rispetto alla precedente versione) si riconfigurerà automaticamente in base al fuso orario corretto.

Un'altra miglioria riguarda la possibilità di eliminare i giri del cronometro. Per farlo, basta selezionare il giro da eliminare e trascinarlo ad uno dei margini dello schermo.

Per quanto riguarda il Timer, inserire intervalli di tempo già preconfigurati è ora più facile. Basta cliccare su "Aggiungi in basso". Sarà possibile scegliere l'intervallo di tempo prima che il timer scatti e il nome per ricordare la configurazione.

Infine, altre modifiche riguardano la risoluzione di alcuni problemi: il pulsante "reset" del cronometro ora funziona anche se quest'ultimo è attivo, i nomi delle città non si accavallano più fra loro e tutte le icone sono state sostituite con altre in alta risoluzione.

Il changelog completo delle modifiche è diponibile qui.

Aperte le nomine per partecipare al LoCo Council Ubuntu

Il “Local Community Council” (consiglio delle comunità locali) annuncia che sono state aperte le candidature per rimpiazzare tre dei suoi membri - Laura Czajkowski, Chris Crisafulli e Sergio Meneses - che hanno rassegnato le dimissioni.

Il LoCo Council si riunisce una volta al mese su IRC o Google Hangout, per decidere sulle questioni di sua competenza, tra cui l’approvazione (o rinnovo) delle Comunità Locali oppure aiutare a risolvere problemi delle Comunità.

Per far parte del LoCo council è necessario:

  • conoscere bene l'Inglese
  • essere un Ubuntu Member
  • essere disponibile nei giorni e negli orari degli incontri
  • (se possibile) avere una buona conoscenza dei vari team

Per candidarsi, o per candidare qualcuno che si ritiene valido, basta inviare una mail, che contenga qualche riga di presentazione del candidato, e perché si pensa che sia adatto al ruolo.

Le candidature saranno accettate fino al 18 settembre 2013.

Fonte

Notizie dalla comunità

La newsletter cerca nuovi collaboratori

Vorresti contribuire ad Ubuntu ma non sai da che parte cominciare? Conosci l'inglese, sei intraprendente e hai un'ottima conoscenza della lingua italiana?

La redazione della newsletter Italiana sta cercando nuovi collaboratori!

L'impegno richiesto riguarda la stesura di un articolo a settimana, a partire da notizie verificate nazionali o internazionali, su Ubuntu e sul mondo del software libero.

Se interessato/a, puoi contattarci tramite i nostri contatti, indicati nella pagina wiki del Gruppo Promozione.

Altre notizie

Dal mondo

Free Software Foundation celebra i 30 anni del Progetto GNU

A partire dal prossimo Giorno del Ringraziamento (il quarto giovedì di novembre, N.d.T.) inizierò a scrivere un sistema operativo completo compatibile con Unix chiamato GNU (che sta per Gnu's Not Unix, Gnu Non è Unix), che sarà libero, e lo darò a chiunque voglia usarlo. Abbiamo molto bisogno di contributi in tempo, denaro, programmi ed attrezzature.

Con queste parole, il 27 settembre 1983, Richard Stallman inizio ufficialmente il progetto GNU, un sistema operativo libero Unix-like, precursore del movimento "Free Software" (free as a speech), in cui poi si innestò il progetto del kernel Linux di Linus Torvalds. Il progetto GNU è stato di fondamentale importanza per lo sviluppo del Software Libero, grazie alla creazione di una serie di programmi - come l'edito Emacs e il compilatore GCC - e strumenti - come la licenza libera GPL - che sono stati poi largamente utilizzati per lo sviluppo di tutte le distribuzioni GNU/Linux.

Free Software Foundation celebrerà l'anniversario con uno speciale evento che si terrà il 28 e il 29 settembre al MIT di Cambridge, Massachusetts, e che vedrà la partecipazione dello stesso Richard Stallman. Altri eventi sono previsti in tutto il mondo.

Fonte

Spagna: il governo della regione di Valencia completa il passaggio a LibreOffice

Il governo della regione autonoma della Comunità Valenzana, in Spagna, ha completato la migrazione a LibreOffice sui 120.000 computer in suo possesso, distribuiti tra uffici amministrativi, scuole e tribunali. Solo di licenze il risparmio calcolato è di un milione e mezzo di euro all'anno.

Inoltre usare software libero porta anche altri vantaggi, tra cui la possibilità di adattare i programmi alle proprie esigenze, la disponibilità dei pacchetti di lingua sia in catalano, che è la lingua locale, che in spagnolo, l'indipendenza da una sola soluzione IT, cosa che favorisce la competizione.

Il processo è iniziato nella seconda metà del 2012 e c'è voluto meno di un anno per completarlo.

La Comunità Valenzana non è nuova ad iniziative di questo genere, fra le altre cose avevano infatti già installato una distribuzione GNU/Linux, Lliurex, su 110.000 PC scolastici, risparmiando in 8 anni più di 30 milioni di euro. Queste iniziative fanno parte di un progetto più ampio che ha come obiettivo l'utilizzo unicamente di free software nelle postazioni pubbliche, che non mira solamente al risparmio delle costose licenze proprietarie, ma anche allo sviluppo delle industrie informatiche locali, al miglioramento dell'interoperabilità dei sistemi e della sicurezza e alla promozione del catalano nel mondo digitale.

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare nell'apposita sezione del forum.

Bug riportati

  • Aperti: 106587, +459 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 100, +8 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 52227, +206 rispetto la scorsa settimana;

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter