Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 1 del 2010, riferito alla settimana che va da lunedì 4 a domenica 10 gennaio. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie dalla comunità

Matteo Lazzari membro di Ubuntu-it

Matteo Lazzari, componente del Gruppo Promozione e del Gruppo Documentazione è stato nominato membro di Ubuntu-it a riconoscimento del suo costante e sostanziale impegno. Complimenti a Matteo a nome di tutta la redazione e l'augurio di un nuovo anno ricco di soddisfazioni. Forza Matteo, il bello comincia adesso! :)

Fonte

Manuale aggiornabile di Ubuntu

Secondo un importante e ambizioso progetto denominato "The manual project", è possibile che già dal prossimo rilascio di Ubuntu 10.04 LTS, sarà disponibile un apposito manuale in formato PDF, che consentirà di entrare nei dettagli di tutte le funzionalità del Sistema Operativo. A prima vista, questa sembrerebbe una notizia priva di sostanziale novità. Sono usciti infatti in questi anni già diversi manuali dedicati all'approfondimento di Ubuntu. In realtà la novità consiste nel fatto che sarà una fonte ufficiale mantenuta dalla Comunità, sottoposta ad una costante revisione semestrale, in coincidenza con ogni nuova versione di Ubuntu. Secondo il team che seguirà questo progetto di documentazione e promozione, questo manuale avrà un aspetto professionale e sarà al contempo di facile consultazione, anche e soprattutto nei confronti degli utenti poco esperti.

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

In Europa destra e sinistra per il software libero!

Il software libero riceve sempre più attenzione da parte delle istituzioni europee; già negli ultimi anni abbiamo visto come le singole realtà locali hanno iniziato a interessarsi al software libero come alternativa per i loro bisogni. In occasione delle elezioni europee, molti di voi ricorderanno la campagna che ha impegnato tutti noi nel sostenere quei candidati che si presero l'impegno di firmare il patto per il software libero (maggiori informazioni si trovano qui). Questa iniziativa stà cominciando a dare i suoi primi frutti: è stato infatti costituito un Intergruppo sul tema "Nuovi Media, Software Libero e Società dell'Informazione Aperta", al quale hanno aderito diversi EuroDeputati di differenti aree politiche. Un Intergruppo è uno strumento importante del Parlamento Europeo che permette a Deputati di diversa appartenenza politica di discutere di temi trasversali con il fine di portare poi i risultati della discussione all'opinione del parlamento stesso. I Deputati vi possono partecipare indipendentemente dalla commissione di competenza a cui sono stati assegnati, e questo favorisce la partecipazione di coloro che sono veramente interessati al tema, e non è un caso quindi che la maggior parte di coloro che hanno aderito a questa iniziativa siano firmatari del Patto per il Software Libero. I primi ad esprimere il loro gradimento per la formazione di questo Intergruppo sono stati proprio i presidenti delle due associazione che avevano a loro tempo promosso la firma del Patto. Marco Ciurcina presidente dell' Associazione per il Software libero italiana, commenta così la notizia: "L'attenzione e l'impegno di molti Parlamentari Europei, primi fra tutti gli aderenti alla campagna "Free Software Pact", ha reso possibile questo importante passo verso la costruzione di politiche che promuovono software libero, neutralità di Internet e libera circolazione della conoscenza per la realizzazione di una società dell'informazione aperta" . Analogo l'entusiasmo dichiarato dal presidente di April, Benoît Sibaud, l'associazione francese per la promozione del software libero "Questo Intergruppo dimostra che la consapevolezza dei Parlamentari Europei sui beni comuni digitali stà crescendo. Questo ci incoraggia a continuare a richiamare l'attenzione dei nostri rappresentanti grazie al Patto per il Software Libero. Siamo più che mai intenzionati a supportare i Parlamentari Europei per aiutarli a far si che l'Unione Europea si apra alla rivoluzione digitale per il bene dei suoi cittadini". Non possiamo che condividere l'entusiasmo dei due presidenti nella speranza che il lavoro di questo Intergruppo porti presto alla discussione di nuove leggi, per la promozione del software libero che permettano la parità di accesso all'informazione a tutti i cittadini d'Europa.

Fonte

Fonte

LibrePlanet 2010, conferenza della Comunità per il Software libero

Si terrà a Cambridge, nel Massachussetts, presso la sede dell'Università di Hardward, la prossima conferenza LibrePlanet, organizzata dalla Free Software Foundation dal 19 al 21 marzo 2010. All'interno di questo evento di importanza internazionale verrà anche programmato per la prima volta negli Stati Uniti, l'annuale GNU Hacker's Meeting che finora aveva sempre avuto luogo in Europa. La conferenza quest'anno durerà tre giorni anche per questa ragione, cioè per dare spazio all'incontro, ma sopratutto per permettere alle discussioni che emergono nei giorni della conferenza di potersi evolevere con maggior respiro ed alimentare in modo efficace le attività della Comunità del Software Libero. Secondo Peter Brown, direttore della Free Software Foundation", LibrePlanet 2010 sarà una grande occasione sia per i nuovi utenti che per i più esperti di software libero, per conoscere gli ultimi sviluppi del sistema operativo GNU, partecipare a workshop, presentazioni, brevi panoramiche sui principali progetti di software libero; discutere i passi nella promozione e difesa del software libero e collaborare con gli altri al convegno sul codice e l'attivismo "

Fonte

Dallo stivale

Aduc: Class Action per il rimborso di Windows preinstallato

L'Associazione per i diritti degli utenti e consumatori ha comunicato di essere pronta a procedere in una class action (azione giudiziaria collettiva), per ottenere il rimborso del costo della licenza di Windows preinstallato. Possono partecipare tutti gli acquirenti privati che non abbiano accettato la licenza che viene mostrata la prima volta che viene acceso un computer nuovo, denominata EULA (End User License Agreement). I nostri complimenti ad ADUC, la prima associazione Italiana ad intraprendere un'azione del genere nel nostro paese. Per partecipare all'iniziativa occorre compilare il modulo disponibile nel sito dell'associazione.

Fonte

Dalla blogosfera

Edizione 29 di Full Circle Magazine

È stato pubblicato sul sito internazionale di Full Circle Magazine, il numero 29 in Italiano.

In questo numero troviamo:

  • Programmare in Python, parte 3
  • Server LAMP, parte 2
  • Rete privata virtuale (VPN) in Ubuntu
  • Recensione di Kompozer
  • Intervista ai MOTU: intervista a Iulian Udrea
  • Top 5: Giochi di fisica

La rivista si può scaricare da questa pagina.

Rubriche settimanali

Le guide della settimana

  • Blu-Ray Disc Guida per la masterizzazione dei Blu-Ray Disc.

  • Compaq Presario C765EL Resoconto dell'installazione di Ubuntu 9.04 «Jaunty Jackalope» sul portatile Compaq Presario C765EL.

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 76635, -251 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 37, -3 rispetto la scorsa settimana;

  • Non assegnati: 39768, -271 rispetto la scorsa settimana;

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata:

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter