Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 41 del 2009, riferito alla settimana che va da lunedì 7 a domenica 13 dicembre. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Prima Alpha per Lucid Lynx

Come indicato nella scaletta di rilascio, è uscita il 10 dicembre la prima Alpha di Ubuntu 10.04 Lucid Lynx, il prossimo rilascio con supporto a lungo termine LTS (Long Term Support) del nostro caro Sistema Operativo. L'Alpha 1 rappresenta solo il primo passo di un cammino ben più lungo che terminerà fra 5 mesi con il dodicesimo rilascio nella storia di Ubuntu. Sono attesi altri due rilasci Alpha e successivamente due rilasci Beta. Per ora c'è poco di differente rispetto al rilascio stabile in corso (Karmic Koala), tra cui versioni di software più aggiornate o di sviluppo. Essendo un rilascio Alpha, di un prodotto in sviluppo e con numerosi bug, l'installazione è fortemente consigliata solo ad utenti esperti e non adatta ad ambienti di produzione.

Fonte

Altre notizie

Dal mondo

Spagna: campagna Cenatic: i dieci motivi per utilizzare l'open source nel settore dell'istruzione

Utilizzando software Libero e standard aperti, si dà alle scuole l'opportunità di far progredire la società dell'informazione in maniera libera e cooperativa. E' con questa convinzione che Cenatic inizia la sua campagna di promozione, attraverso un opuscolo da distribuire presso le scuole superiori spagnole. Cenatic è una Fondazione pubblica spagnola, il cui scopo fondamentale è la promozione del Software Libero in tutti i settori della società. Miguel Jaque, il nuovo Direttore di questa fondazione, ritiene che a favore dell'adozione del Software Libero e Open Source, ci siano diversi argomenti oggettivi, sia sul versante tecnico, sia su quello sociale e culturale. In estrema sintesi, il software a codice aperto, oltre a far risparmiare delle importanti risorse allo Stato, è anche un modello che aiuta ad educare le persone a essere libere, indipendenti e critiche, creando una condivisione comunitaria delle conoscenze. A detta di diversi osservatori, le scuole spagnole sono all'avanguardia nell'uso del software Libero. Per fare un esempio, nella sola regione autonoma dell'Andalusia, nell'ambito scolastico vi sono circa 300.000 PC che hanno installato Guadalinux, una distribuzione GNU/Linux rivolta alle pubbliche amministrazioni, con il patrocinio della giunta regionale Andalusa. E' possibile visionare il documento completo, con le dieci motivazioni favorevoli all'utilizzo del Software Libero nelle scuole, visitando questo indirizzo.

Fonte

Dallo stivale

Lettera aperta al Ministro Brunetta

Numerose associazioni per il software libero, hanno sottoscritto una lettera aperta rivolta al Ministro della Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta, in merito al contenuto di due sue lettere, pubblicate sul giornale «Gli Altri» il 14 ed il 19 novembre. In particolare, nella prima missiva c'è una netta difesa della decisione di sottoscrivere un Protocollo di Intesa con la Microsoft, al fine di supportare gratuitamente l'innovazione digitale nelle scuole; nella seconda lettera del 19 novembre si dichiara di conoscere e valutare positivamente l'Open Source, ribadendo però di non vedere alcuna contraddizione nell’avere accettato un dono da parte della Microsoft, che ha messo a disposizione delle scuole, in maniera assolutamente gratuita, computer e relative licenze: "Non ho fatto alcuna scelta, né esclusiva né parziale, a favore di Microsoft, che resta un leader mondiale e un protagonista non secondario dell’informatizzazione globale" (Renato Brunetta).

L'Associazione per il Software Libero condivide l'intenzione di diffondere nelle scuole e tra gli studenti l'utilizzo degli strumenti informatici, contrastando così l'analfabetismo digitale, ma ritiene che le iniziative presentate con il protocollo di intesa sottoscritto, non siano adeguate allo scopo. Questo perchè esso prevede che Microsoft realizzi iniziative che avranno l'effetto di promuovere i suoi prodotti, con l'impegno dei Ministeri sottoscrittori a collaborare nella ricerca dei clienti (istituzioni scolastiche, personale docente e studenti) e ad offrire pubblicità alle attività che saranno svolte.

Secondo Marco Ciurcina "Così non si diffonde la cultura digitale, ma si promuovono prodotti e tecnologie di un'azienda il cui abuso di posizione dominante sul mercato è stato oggetto di ripetute sanzioni da parte delle autorità antitrust europee". In altre parole la Scuola Pubblica, per sua intrinseca vocazione, ha il compito di formare cittadini, non consumatori. A questo proposito, ecco uno dei passi maggiormenti significativi della lettera aperta rivolta al ministro Brunetta: "La diffusione della cultura digitale passa attraverso la promozione di strumenti e tecnologie liberi: solo in questo modo si attuano i principi ed i valori della nostra Costituzione nella società dell’informazione e della conoscenza. Con il Software Libero si diffonde la condivisione della conoscenza, si rendono concreti valori quali la collaborazione e la libertà di espressione. Si contribuisce ad abbattere il divario digitale".

Fonte

GNU/Linux Nights a Montecchio Maggiore

A partire da lunedì 30 novembre il LugVi di Vicenza in collaborazione con la Consulta Giovanile di Montecchio Maggiore organizza delle serate dedicate al mondo di Linux e all'Open Source. Una iniziativa vivace che potrà far conoscere agli appassionati degli aspetti molto interessanti del mondo del software libero. Gli incontri già iniziati con la serata del 30 novembre dedicata al software libero in generale e ai punti di differenza con il software proprietario si sposteranno a partire da Lunedì 14 dicembre su temi meno teorici e più pratici di grande utilità per chi si vuole avvicinare all'Open Source. La serata del 14 sarà infatti dedicata proprio ad Ubuntu con le istruzioni per provarlo ed installarlo sul proprio computer. Si continuerà Lunedì 11 gennaio con una panoramica dei programmi della suite OpenOffice e del programma per grafica Gimp che rappresenta una vera alternativa ai programmi proprietari più conosciuti come Photoshop e PaintshopPro. Interessante anche la serata del 24 gennaio che tratterà di un tema entrato prepotentemente in voga nell'ultimo periodo, dei sistemi GPS e del progetto OpenStreetmap dove verrà presentato anche il progetto "Montecchio Liberata", progetto di liberazione dei dati geografici del territorio di Montecchio. Al termine di ogni serata inoltre verrà definita una possibile data per una install fest per aiutare tutti gli interessati a liberarsi definitivamente dal software proprietario. Una serie di incontri davvero interessanti ai quali sarebbe davvero un peccato non partecipare e che speriamo abbiano un grande successo.

Fonte

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 76454, +61 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 41, +8 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 39611, +121 rispetto la scorsa settimana;

  • Non assegnati: 67029, +73 rispetto la scorsa settimana;

  • Tutti i bug segnalati: 356337, +1821 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessandro Ghersi

Alessio Treglia

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata:

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter