Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 40 del 2009, riferito alla settimana che va da lunedì 30 novembre a domenica 6 dicembre. Per qualsiasi commento, critica o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Altre notizie

Dal mondo

FSFE: campagna di raccolta fondi di fine anno

Come avviene ogni anno, la Free Foundation Europe (FSFE) lancia una campagna di raccolta fondi. La FSFE lavora per la comunità del Software Libero da diversi anni e, grazie ai suoi sostenitori, la stessa è stata capace di fronteggiare adeguatamente i monopoli di software proprietario, difendendo così gli sviluppatori e gli utenti dai brevetti con codice chiuso. L'interoperabilità nel Settore Pubblico è particolarmente sotto attacco, dal momento che le aziende di software proprietario continuano a far avanzare solo i propri interessi. Assicurare la libertà alle persone supportando lo Sviluppo di Software Libero, è uno dei temi centrali per la FSFE fin dal 2001, l'anno della sua fondazione. Ora però c'è un importante e ambizioso obiettivo da conseguire entro la fine del 2009, in termini di donazioni: raggiungere almeno 100.000 Euro! Per la raccolta fondi di quest'anno, la Free Software Foundation Europe ha escogitato qualcosa di speciale: il donatore più generoso, parteciperà ad una grande cena con il Presidente della FSFE e gli altri membri del gruppo esecutivo dell'organizzazione. Il Software Libero e la cucina rimandano entrambi alla creatività, all'abilità e al meritato momento ludico. “Puoi usare le ricette per qualsiasi scopo, puoi condividerle con altri e puoi migliorarle. Per questo la cucina è molto simile al Software Libero, che ti da la libertà di usarlo, studiarlo, condividerlo e migliorarlo”, ha affermato il Presidente della FSFE Karsten Gerloff. Una barra progressiva posta nel sito dell'organizzazione, monitorerà lo stato delle donazioni ricevute.

Fonte

Spagna: Condividere la propria esperienza

Il responsabile dei sistemi informatici della regione autonoma dell' Extremadura, Rafael Martin Espada, ha annunciato di voler diffondere la propria esperienza open-source al servizio delle Pubbliche Amministrazioni, con un decalogo di preziosi consigli e con una conferenza in ambito europeo sull'argomento. L'Extremadura è un vero e proprio laboratorio di innovazioni nel campo open-source, come dice lo stesso Espada, tra cui il GNU/Linux Excellence Centre, punto di riferimento cruciale per l'adozione di soluzioni open anche in aziende di tipo privato, e il progetto Vivernet, che aiuta gli stessi imprenditori nell'uso di software libero ed infine l'Extremadura Supercomputing Centre che sicuramente migliorerà la collaborazione tra centri di ricerca e aziende.

Fonte

Dallo stivale

Bologna: il comune passa ad OpenOffice.org

Il comune di Bologna ha deciso di passare ad OpenOffice, infatti in questi giorni si stà completando la migrazione dei 3600 PC alla suite per ufficio open-source. L'amministrazione della città aveva fatto partire i primi progetti pilota già nel 2004, dopo i risultati ottenuti da queste sperimentazioni ed dal notevole risparmio economico che porta questa scelta, ha deciso di completare questo passaggio. "Abbiamo speso 570000€ per le licenze di Microsoft Office nel 2006. L'anno prossimo, però, ci aspettiamo di risparmiare circa 160.000 euro", dice Massimo Carnevali, responsabile IT del comune. Naturalmente non è solo per motivi economici che si è deciso passaggio alla suite libera, in quanto questa scelta porterà ad una maggiore indipendenza dai fornitori di applicazioni ed inoltre darà la possibilità di rendere i documenti del comune disponibili per tutti attraverso gli standard aperti. Carnevali, che ha presentato il progetto al LinuxDay di Bologna il 26 ottobre ed alla conferenza su OpenOffice ad Orvieto, ha dichiarato che: "Un ruolo decisivo per questo progetto è stato svolto dalla nostra università che ci ha aiutato per la formazione, ed ha collaborato nei progetti pilota e di ricerca". Il passaggio a OpenOffice è considerato un passo strategico per il comune, perché prepara la strada ad utilizzare questo tipo di software anche per altre applicazioni utilizzate nell'amministrazione.

Fonte

FLOSS@EcoAndEquo, Ancona 27 Novembre

Dalle Marche arriva un'interessante evento nell'ambito open-source al servizio delle pubbliche amministrazioni: il FLOSS alla fiera "Eco & Equo", convegno che si è tenuto il 27 Novembre ad Ancona organizzata dal FLOSSmarche (un'osservatorio sull'uso di software libero nelle pubbliche amministrazioni) e il REES Marche (Rete di Economia Etica e Solidale) ed il patrocinio della regione Marche. L'evento è strutturato in due parti principali: nella prima parte sono stati trattati gli aspetti generali sull'open source mentre nella seconda si sono prese in analisi altre esperienze di Pubbliche Amministrazioni, che hanno già effettuato il passaggio al software libero.

Fonte

Dalla blogosfera

Rubriche settimanali

La discussione della settimana

http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?t=344030

La guida della settimana

Lo sapevi che...

... Ctrl + K nel terminale pulisce la riga dopo il cursore?

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 76393, +284 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 33, +/-0 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 39490, +59 rispetto la scorsa settimana;

  • Non assegnati: 66956, +205 rispetto la scorsa settimana;

  • Tutti i bug segnalati: 354516, +1839 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessandro Ghersi

Alessio Treglia

Devid Antonio Filoni

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

In questo numero hanno partecipato alla redazione degli articoli:

Hanno inoltre collaborato all'edizione:

Licenza adottata:

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter