Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


NewsletterItaliana/Materiale/logo-newsletter.png

Benvenuti alla newsletter della comunità Italiana di Ubuntu! Questo che leggete è il numero 19 del 2009, riferito alla settimana che va da lunedì 4 a domenica 10 maggio. Per qualsiasi commento, insulto o lode contattaci attraverso la mailing list del gruppo promozione.

Notizie da Ubuntu

Ubuntu Open Week: si è chiusa la settimana dedicata ad Ubuntu

Il primo maggio si è concluso l'Ubuntu Open Week, e, come ogni anno, ha dato l'opportunità di conoscere meglio il mondo di Ubuntu. Il workshop si è tenuto sul canale IRC #ubuntu-classroom del network Freenode (irc.freenode.net), dove è stato possibile discutere con gli sviluppatori e i membri dei vari gruppi di lavoro. La settimana dedicata ad Ubuntu viene sempre organizzata dopo il rilascio di nuova versione, è ha lo scopo di indicare agli utenti la strada che sarà presa per il futuro. Il lato positivo di questa manifestazione è che mette in contatto tutta la comunità, dalle squadre di sviluppatori agli utenti finali, in modo da rendere la comunità consapevole del lavoro fatto e del lavoro ancora da fare. Le sessioni sono state tutte molto frequentate, ma la sessione più attessa è stata, naturalmente, quella di Q&A con Mark Shuttleworth (sabdfl), ma anche le altre sessioni hanno avuto nomi di spicco tra gli ospiti. Potete trovare tutti i logs in questa pagina, nella sezione "The Timetable" cliccando sui titoli delle sessioni.

Fonte

Notizie dalla comunità

Ubuntu-it a scuola

Sabato 16 Maggio, Paolo Sammicheli e Dario Cavedon per il Gruppo Promozione terranno agli studenti del IPSIA A. PACINOTTI di PONTEDERA (PI) una lezione introduttiva al Software Libero ed Ubuntu. La giornata sarà ospitata dalla "Fondazione PIAGGIO" nella sua sala conferenze, proprio di fianco al Museo della Piaggio. L'iniziativa vuole essere il primo progetto pilota per formalizzare ed avviare il progetto "Ubuntu a scuola" del Gruppo Promozione. Nel corso della mattinata verranno poi consegnati degli attestati di "ringraziamento" agli studenti della classe quinta che, sotto la guida del Prof. Francesco Scionti, hanno contribuito alla traduzione della rivista Full Circle Magazine. Al termine dell'iniziativa è fissato un incontro tra i docenti interessati, i volontari di Ubuntu-it e rappresentanti dei Lug di Empoli e Pisa per pianificare alcune iniziative per il prossimo anno scolastico. L'obiettivo vuole essere quello di promuovere il Software Libero presso gli studenti organizzando iniziative didattiche in cui Ubuntu è strumentale all'iniziativa stessa. A tal proposito si è già anticipato nelle mailing list dei Lug coinvolti idee quali tornei di TuxMath tra studenti delle elementari e di estendere ulteriormente le iniziative di traduzione dall'inglese di documenti inerenti il software libero per i ragazzi delle superiori, con il duplice vantaggio di aver svolto un attività utile per gli altri ed al tempo stesso didatticamente molto valida in quanto accresce la conoscenza della lingua Inglese e dell'informatica.

Altre notizie

Dal mondo

GNOME Foundation: Donate, donate, donate!

La crisi che ha colpito tutto il mondo si riflette ora anche su GNOME: negli ultimi due anni un surplus di donazioni aveva fatto ben sperare per il futuro e la GNOME Foundation aveva avviato dei progetti importanti sopratutto grazie alla assunzione di Stormy Peters come Direttore esecutivo. Ora però sono cambiate: le aziende a causa della crisi non riescono più a contribuire come prima e per mantenere gli alti standard di sviluppo di questi anni e continuare i progetti messi in atto sotto la supervisione di Stormy Peters c'è biosgno del contributo delle comunità e degli utenti. La Fondazione si trova di fronte alla difficile prospettiva di dover rinunciare al proprio Direttore Escutivo o di dover tagliare il budget dei progetti avviati proprio nel momento in cui questi stavano dando i frutti migliori. Inoltre mentre tutti gli altri devono stringere i denti per la crisi sarebbe proprio un bel vantaggio competitivo riuscire a garantire gli standard di sviluppo precedenti e peremetterebbe a Gnome di fare un balzo in avanti. Come dicono alla GNOME Foundation ogni contributo è ben accetto, anche poco può bastare se in molti contribuiscono. Lìinvito a contribuire è rivolto a tutti gli utenti di GNOME, non importa quanto ma l'mportante è contribuire facendo una donazione una tantum o aumentando la donazione fissa mensile. Per tutti coloro che vogliono aderire all'invito segnaliamo il sito Friends of GNOME dove vengono raccolte le donazioni. Se siete dei felici utenti di Ubuntu e di GNOME non vi resta che una cosa da fare: Donate! Donate! Donate!

Fonte

Dallo stivale

Security eBook

Per tutti coloro che vogliono approfondire le tematiche della sicurezza è ora disponibile il sito Security e-book che si prefigge di essere una guida aggiornata ed approfondita per tutti coloro che vogliano interessarsi a questo tema. Il progetto è stato creato con il patrocinio di [www.sikurezza.org/ sikurezza.org] grazie al contributo e al lavoro di Giuseppe Paternò, già Solution Architect e EMEA Security Expert di Red Hat che, oltre a contenuti nuovi, ha messo a disposizione con licenza Creative Commons anche i suoi libri già pubblicati, che molti di voi forse già conoscono, "Sicurezza nelle Wireless LAN" e "Single Sign-On con Kerberos e LDAP".

MArketing manager e allo stesso tempo contributore di questo progetto è anche Gianluca Varisco, Web Engineer per Red Hat e Fedora Ambassador. Delle credenziali di tutto rispetto per questa pubblicazione che segue la strategia della Defense in Depth una tecnica di difesa informatica che basa la sua struttura su diversi livelli(gli utenti, la tecnologia, le operazioni) per respingere gli attacchi possibili al sistema. Ispirato alla stessa filosofia di Wikipedia il sito permette agli utenti di contribuire alla creazione dei contenuti che così raccolti andranno, ogni uno o due anni circa, a formare una pubblicazione cartacea ed elettronica i cui proventi andranno devoluti in beneficenza.

Fonte

Festival delle libertà digitali: La 1a edizione

Il primo Festival delle libertà digitali di Vicenza e provincia, si svolgerà dal 20 al 24 maggio p.v., con il proposito di contribuire al rafforzamento delle “reti di persone” e delle"condivisioni digitali". I promotori della manifestazione, sono delle associazioni senza scopo di lucro: Wikimedia Italia e LUGVi (Linux User Group di Vicenza). Secondo l'opinione degli ideatori di questo evento, oltre all'importante appuntamento annuale del Linux Day, è giunto il momento di pensare e fare qualcosa di nuovo che, partendo sempre dai principi di libertà, possa coinvolgere però una più ampia fascia di persone. Da quì è sorta l'idea di mettere in piedi questa edizione nuova di zecca, dedicata alle libertà in formato digitale. In altri termini, queste associazioni promotrici, hanno avvertito l'esigenza di creare una maggiore condivisione anche tra i non addetti ai lavori, cercando fattivamente di far crescere la consapevolezza di quel "salto" culturale della società, che si può definire "svolta antropologica digitale".

Il Format di questa prima edizione è indubbiamente accattivante, in quanto è stata pensato e strutturato, cercando di favorire un maggiore collegamento, sia con le associazioni, sia con i movimenti culturali radicati nel territorio. La scelta del “modello festival” è stata compiuta, non solo per veicolare contenuti a carattere strettamente informatico ("da smanettoni"), ma anche per creare un'agorà fatta di esperienze dirette e personali. Infatti, se il tessuto sociale di Vicenza e il suo territorio circostante vivono di innovazione tecnologica, vi sono al contempo presenti delle forti tradizioni legate, per esempio, al volontariato solidale, con il quale è possibile interagire. La sfida per il futuro è dunque quella di diventare progressivamente, il principale luogo di incontro in Italia sul tema (accanto al Linux Day), partendo da ciò che è presente in loco. Chi desiderasse iscriversi ai molti eventi che sono stati programmati, come quelli sul Wiki-Music Day, sui formati liberi e aperti, sulla Fotografia, GPS e cellulare, sul mappare con il GPS, sulla condivisione in Internet, ... e altri ancora!, può compilare on-line un'apposita modulistica, naturalmente rispettosa della privacy.

Fonte

Rubriche settimanali

La discussione della settimana

http://forum.ubuntu-it.org/viewtopic.php?t=286388

Le guide della settimana

Aggiornamenti e statistiche

Aggiornamenti di sicurezza

Gli annunci di sicurezza si possono trovare anche nell'apposita sezione del forum: Bacheca degli annunci ufficiali di sicurezza

Bug riportati

  • Aperti: 55515, +1085 rispetto la scorsa settimana;

  • Critici: 15, -1 rispetto la scorsa settimana;

  • Nuovi: 25070, +663 rispetto la scorsa settimana;

  • Non assegnati: 47501, +988 rispetto la scorsa settimana;

  • Tutti i bug segnalati: 280251, +2558 rispetto la scorsa settimana.

È possibile come sempre aiutare a migliore Ubuntu riportando problemi o malfunzionamenti. Se si desidera collaborare ulteriormente, la Bug Squad ha sempre bisogno di una mano.

Statistiche del gruppo sviluppo

Segue la lista dei pacchetti realizzati dalla comunità italiana nell'ultima settimana:

Alessandro Ghersi

Alessio Treglia

Andrea Gasparini

Devid Antonio Filoni

Leo Iannacone

Luca Falavigna

Se si vuole contribuire allo sviluppo di Ubuntu correggendo bug, aggiornando i pacchetti nei repository, ecc... il gruppo sviluppo è sempre alla ricerca di nuovi volontari.

Commenti e informazioni

La tua newsletter preferita è scritta con il duro lavoro degli eroici attivisti. Per metterti in contatto con loro e quindi con il «Sovrano Ordine dei Cronisti della Tavola Ovale» della newsletter italiana puoi scrivere alla mailing list del gruppo promozione.

Licenza adottata:

La newsletter italiana di Ubuntu è pubblicata sotto la licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0.

Uscite settimanali

Per ricevere la newsletter direttamente nella tua email, iscriviti qui.
Per tutti i numeri usciti della newsletter, consultare la nostra edicola.


CategoryComunitaNewsletter