Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Introduzione

Questa guida spiega come far funzionare i modem supportati dai driver Smartlink Si possono usare i driver già compilati dal sito linmodems o compilarli da sé.

Note per alcuni modem lsmodem

Alcuni lsmodem (che usano i driver ALSA) non hanno bisogno della compilazione. Un esempio è il winmodem HP Pavilion zv5120us (che usa come driver snd-atiixp-modem). In questo caso, si consulti la parte riguardante i modem con driver Alsa.

Questa nota è stata presa dal sito http://archives.linmodems.org/21040:

Slamr has ceased to be the appropriate driver under more current 2.6.n kernels 
If your modem controller is one of these

     PCI  ID       modem controller  name/source     low_level_driver
    =======        ===============    =======         =================
    1002:434d          ATI                            snd-atiixp-modem
    1002:4379          ATI                                 "
    1106:3068          VIA                            snd-via82xx-modem
    10b9:5451          ALI 5451 audio with modem      snd-ali5451-modem
    8086:????           many Intel controllers        snd-intel8x0m
    10de:00d9          Nvidia Corp                          "
    1039:7013          SIS 630                              "
     Others?                                                "

Potete verificare se il vostro modem monta uno di questi chipset scrivendo in un terminale

#lspci -nn

o (lsusb se avete un modem usb) e cercando la riga relativa al modem.

Parte Comune

  • Saranno necessario il pacchetto sl-modem-daemon:

    • Se c'è la possibilità di collegarsi ad internet, abilitare i repository Multiverse (consultare la pagina Repository) e installare il pacchetto sl-modem-daemon.

    • Altrimenti scaricare il pacchetto (attenzione alle dipendenze) dal sito http://packages.ubuntu.com/ selezionando la propria versione di Ubuntu. Una volta terminato il download, copiare il file .deb nel proprio Desktop. Alla fine digitate da terminale:

      cd ~/Desktop
      sudo dpkg -i *.deb

      facendo attenzione che sul Desktop non siano presenti altri pacchetti .deb. Alla fine della procedura sarà possibile eliminare i file.

  • Aprire con i privilegi di amministrazione e con il proprio editor preferito il file /etc/default/sl-modem-daemon e modificare la riga

    SLMODEMD_COUNTRY=

    inserendo il proprio Paese:

    SLMODEMD_COUNTRY= ITALY

Installazione con i driver già compilati

Nel sito linmodems trovate i driver già compilati per i vari kernel ubuntu.

  • Aprire con i privilegi di amministrazione e con il proprio editor preferito il file /etc/default/sl-modem-daemon e modificare la riga

    SLMODEMD_DEVICE=

    inserendo per modem usb:

    SLMODEMD_DEVICE=slusb0

    e per modem interni:

    SLMODEMD_DEVICE=slamr0
  • Scaricate il driver compilato relativo al vostro kernel

    wget http://linmodems.technion.ac.il/packages/smartlink/Ubuntu/slamr-`uname -r`.tar.gz
  • Decomprimetelo

    tar -xzvf slamr-`uname -r`.tar.gz
  • A questo punto dovete copiare i moduli nella cartella cretata appositamente

    sudo mkdir /lib/modules/`uname -r`/extra
    sudo cp slamr-`uname -r`/*.ko /lib/modules/`uname -r`/extra/
    sudo depmod -a
  • Ora riavviamo il demone:

    sudo /etc/init.d/sl-modem-daemon restart

    e controllare se è apparso in /etc il device modem. Se ci sono problemi sarà necessario un riavvio del computer.

  • Per modem usb a volte ho trovato necessario anche il seguente comando

    sudo mknod -m 600 /dev/slusb0 c 243 0

    da eseguire dopo ogni riavvio del pc (e poi richiede un riavvio del demone). Se necessario per renderlo automatico bisogna editare lo script /etc/init.d/sl-modem-daemon con i [:AmministrazioneSistema/Sudo:privilegi di amministrazione] e con il proprio editor preferito, aggiungendo la riga

    mknod -m 600 /dev/slusb0 c 243 0

    dopo la riga

    start() {

A questo punto si potrà procedere con la configurazione della propria rete.

Installazione compilando i driver da sé

  • Assicurarsi di aver installato i pacchetti necessari alla compilazione.

  • Installare il pacchetto sl-modem-sources:

    • Se c'è la possibilità di collegarsi ad internet, abilitare i repository Multiverse (consultare la pagina Repository) e installare il pacchetto sl-modem-source.

    • Altrimenti scaricare il pacchetto (attenzione alle dipendenze) dal sito http://packages.ubuntu.com/ selezionando la propria versione di Ubuntu. Una volta terminato il download, copiare il file .deb nel proprio Desktop. Alla fine digitate da terminale:

      cd ~/Desktop
      sudo dpkg -i *.deb

      facendo attenzione che sul Desktop non siano presenti altri pacchetti .deb. Alla fine della procedura sarà possibile eliminare i file.

  • Quindi si dovrà procedere con la compilazione del driver, da terminale digitare:

    sudo module-assistant auto-install sl-modem
  • Aggiornare la lista dei moduli:

    sudo depmod -a
  • Salvare il file e digitare in un terminale il comando:

    sudo modprobe slamr
  • A questo punto riavviamo il demone:

    sudo /etc/init.d/sl-modem-daemon restart

    e controllare se è apparso in /etc il device modem. Se ci sono problemi sarà necessario un riavvio del computer.

A questo punto si potrà procedere con la configurazione della propria rete.

Note su Ubuntu 6.06 «Dapper Drake»

  • Assicurarsi di aver installato i pacchetti necessari per la compilazione come descritto all'inizio di questa guida.
  • Scaricare i pacchetti sl-modem-daemon2.9.9d+e-pre2-5.deb e sl-modem_2.9.9d+e-pre2.orig.tar.gz da questo indirizzo: sl-modem-daemon.

  • È possibile scaricare una versione aggiornata del pacchetto .tar.gz a questo indirizzo.

  • Molto probabilmente sarà richiesto anche il pacchetto ungrab-winmodem, installarlo scaricandolo da questo.

  • Copiare tutti file appena scaricati nel proprio pc.
  • Successivamente scompattare il file sl-modem_2.9.9d+e-pre2.orig.tar.gz, da terminale digitare:

    tar xvzf sl-modem_2.9.9d+e-pre2.orig.tar.gz
    ed entrare nella cartella appena creata.
  • Procedere con la compilazione, da terminale digitare:

    ./configure
    make
    sudo make install
    sudo modprobe slamr
    dmesg | grep slamr
  • Procedere con l'installazione del pacchetto sl-modem-daemon2.9.9d+e-pre2-5.deb:

    sudo dpkg -i sl-modem-daemon2.9.9d+e-pre2-5.deb
  • Provare con kppp (se si usa KDE) oppure con gnome-ppp (se si usa Gnome) per testare il funzionamento del modem.

  • Se tutto è andato bene, modificare con i privilegi di amministrazione e con l'editor di testo preferito il file /etc/default/sl-modem-daemon e cambiare la riga:

    SLMODEMD_COUNTRY=

    inserendo il proprio Paese:

    SLMODEMD_COUNTRY= ITALY
  • Riavviare il demone, da terminale digitare:

    /etc/init.d/sl-modem-daemon restart
  • Riaprire kppp o gnome-ppp e cliccare su «Query modem» per constatare l'aggiornamento del nuovo Paese inserito.

Sembrerebbe esserci qualche problema con i modem con chip Netodragon MDV92XP, tutto ok invece per il chip ND92XPA.


CategoryHardware CategoryDaRevisionare