Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Linee guida generali

Essere amichevoli

Troll, persone che intasano il canale e altri "disturbatori", sono da sempre presenti in rete. Se qualche utente fa parte di questa categoria, avvisalo. Se ancora la situazione non si evolve nel verso giusto, o l'utente in questione diviene aggressivo, espellilo dalla chat.

Se invece un utente sta intasando il canale accidentalmente (es.: copiando il risultato di un comando, non conoscendo le regole per moderare il flood), applica mute o remove su questo utente, avvisalo della presenza del pastebin e riabilita l'utente in chat. Tutto questo, rimanendo sempre amichevoli.

Non rispondere alle provocazioni di questi utenti e non essere sorpreso se ti scriveranno qualcosa in privato.

Conoscere la lista dei canali di Ubuntu-it

Oltre al canale di supporto, Ubuntu-it si avvale dei canali IRC per il coordinamento delle attivita' dei gruppi di lavoro della comunita' e per le riunioni in rete. La lista completa dei canali della comunita' e' nella pagina Canali. Conoscere i canali IRC della comunita' e' importante per reindirizzare gli utenti nel posto giusto quando e' necessario.

Motivare gli interventi e accettare chiarimenti

E' importante motivare sempre gli interventi di moderazione, dando modo agli utenti di capire le ragioni di un provvedimento disciplinare. Inoltre, accetta chiamate private dagli utenti a cui hai appena applicato un kick, un remove oppure un ban se questi dimostrano volontà di chiarire il problema: cercare un chiarimento con l'utente e' il primo obiettivo e aiuta a mantenere un clima disteso e amichevole nel canale.

Non rimanere +o a lungo

Dopo aver terminato le operazioni in cui erano necessari i privilegi di operatore, torna a essere un utente normale. Rimanere in uno stato di operatore per lungo tempo non è utile.

Non usare ignore

Anche se le persone saranno offensive in privato con te, non usare la funzione /ignore . Potresti "perdere" diversi problemi nel canale. È raccomandabile che disabiliti la funzione di Freenode che filtra i messaggi privati da utenti non registrati ( /mode tuo_nick -E )

Utilizza /remove e funzione mute invece di /kick

Freenode ha una utilissima funzione, /remove, che ti permette di estromettere un utente in un modo "non vistoso": gli utenti del canale vedranno il solito messaggio che vedono quando un utente esce spontaneamente, ma con un messaggio speciale, «("Requested by tuo_nickname")». Ha il vantaggio di non permettere l'auto-rejoin dopo aver cacciato l'utente.

Un'altra funzione utile sui server freenode è la funzione mute (/mode +q hostmask_o_nick). Questo non bannerà l'utente (cioè riusciranno a rientrare nel canale), ma gli vieterà di mandare testo sul canale. Utile per fermare flood (anche accidentali).

Imprevisti che succedono

Dopo prolungata permanenza in #ubuntu-it-xx, gli op tendono ad avere il grilletto facile. Non dimenticare che gli incidenti succedono e dimenticati degli incidenti successi. Per favore non infliggere punizioni troppo severe per errori accidentali.

Pulisci i tuoi ban regolarmente

Quando banni qualcuno, dopo qualche giorno togli il ban.

Quando applicare ban/kick a qualcuno

Questo è un sommario delle attuali politiche usate dagli operatori. Si tratta di un elenco orientativo e non esclusivo. Gli operatori agiscono sempre con buonsenso, nel rispetto del Codice di condotta e delle linee guida.

  • Flood: remove
  • Flood accidentale (mancato uso di paste): mute/remove e link a pastebin.
  • Parolacce/offtopic: avviso
  • Ripetere parolacce/offtopic: kick
  • Parolacce prima di iniziare un argomento: ban, clear troll
  • Chi rientra dopo un /kick e persevera in comportamenti scorretti: ban
  • Trolling: ban
  • Attacchi personali gratuiti contro qualcuno: ban
  • Parlare in una lingua straniera: avvertire l'utente di usare la lingua appropriata al canale
  • Continuando a parlare in altra lingua: kick+forward nel canale della stessa nazionalità

Questa non è una lista vincolante. Ma ci si apetta che l'operatore agisca con buonsenso e cerchi opinioni collegiali quando in dubbio.


CategoryComunitaIrc