• Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Nella seguente pagina vengono passate in rassegna le domande più frequenti sui temi riguardanti le schede video: configurazione, installazione/aggiornamento dei driver e altro ancora.

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione.

Che scheda video ho?

Per visualizzare il modello della propria scheda video, digitare il seguente comando in una finestra di terminale:

lspci | grep VGA

Nel caso il comando non funzionasse si può ricorrere al seguente comando, che oltre a dare informazioni sulla scheda video presente, restituisce anche le sue caratteristiche e driver utilizzati:

sudo lshw -c display

Quale driver è in funzione?

Per sapere con quale driver sta funzionando la scheda video, digitare il seguente comando in una finestra di terminale:

lshw -c display | grep driver

il risultato sarà simile al seguente:

configuration: driver=radeon latency=64 mingnt=8

in questo caso il driver si chiama "radeon" (driver libero per schede ATI).

È attivata l'accelerazione 3D?

Per verificare se l'accelerazione 3D è attivata, digitare il seguente comando in una finestra di terminale:

glxinfo | grep render

Un esempio di risultato:

direct rendering: Yes
OpenGL renderer string: Mesa DRI Intel(R) 945GM GEM 20090326 2009Q1 RC2 x86/MMX/SSE2

Se è presente direct rendering: Yes e la seconda riga è diversa da OpenGL renderer string: Software Rasterizer, allora l'accelerazione 3D è correttamente attivata.

In caso contrario, le possibilità sono:

  1. La scheda video è molto datata e non dispone di accelerazione grafica.
  2. Il driver non supporta l'accelerazione 3D per scheda in questione.
  3. Il driver non è stato installato/attivato correttamente.

A partire da Ubuntu 10.04 per poter utilizzare il comando glxinfo occorre installare il pacchetto mesa-utils.

Che versione di OpenGL è presente nel sistema?

Per conoscere la versione delle OpenGL presente nel sistema digitare all'interno di una finestra di terminale il seguente comando:

glxinfo | grep "OpenGL version"

Verrà visualizzato un output simile al seguente:

OpenGL version string: 2.1 Mesa 10.5.2

Nell'esempio mostrato, la versione delle OpenGL è la 2.1.

Per maggiori informazioni sulle OpenGL consultare questo indirizzo.

A partire da Ubuntu 10.04 per poter utilizzare il comando glxinfo occorre installare il pacchetto mesa-utils.

Come si aggiornano i driver video?

Se sono in uso i driver liberi o quelli proprietari attivati da Sistema → Amministrazione → Driver hardware, gli aggiornamenti sono automatici, ma sono rari e non seguono le uscite ufficiali dei driver. Se i driver in uso sono stati installati manualmente tramite l'installer fornito dal produttore, bisogna scaricare l'installer dei nuovi driver e installarli manualmente (consultare le relative guide).

Che cosa sono i driver Vesa?

Sono driver di base che forniscono supporto per tutte le schede video, ma non supportano l'accelerazione grafica.

Si raccomanda di utilizzare questi driver solo se si hanno problemi con la propria scheda grafica, visto che le prestazioni sono veramente basse.

Cambiare scheda video, come procedere?

  1. La prima operazione da fare è disinstallare i driver della vecchia scheda video per evitare eventuali conflitti.
  2. Dopo aver collegato la nuova scheda video, non occorre reinstallare il sistema ma riconfigurare il server grafico assegnando provvisoriamente i driver vesa oppure direttamente i driver specifici per la nuova periferica.
  3. Se sono stati assegnati i driver VESA e si dispone di una scheda video ATI o nvdia per la quale non è disponibile un driver open con accelerazione 3D, si deve installare i driver proprietari.

Cosa sono X.org e il server grafico?

Con server grafico si indica il software che costruisce l'immagine che compare a schermo e si occupa di gestire scheda grafica, monitor, mouse e tastiera. X.org è il server grafico di Ubuntu.

Cos'è lo xorg.conf?

Il file /etc/X11/xorg.conf contiene la configurazione di X.org e dei driver per la scheda video, per gli schermi, per i dispositivi di input come tastiera, mouse, tavolette grafiche e altre.

A partire da Ubuntu 9.10 il file non è più presente perchè vengono scelte in automatico le opzioni corrette, ma lo si può comunque creare manualmente per personalizzare la configurazione o per risolvere certi tipi di problemi.

Come si crea una copia di sicurezza di xorg.conf?

Per creare una copia di sicurezza del file xorg.conf digitare all'interno di una finestra di terminale il seguente comando:

sudo cp /etc/X11/xorg.conf /etc/X11/xorg.conf.backup

È anche possibile aprire Risorse → Computer e scegliere File System → etc → X11, quindi copiare il file xorg.conf sulla propria Scrivania.

Come si ripristina la copia di sicurezza di xorg.conf?

Se una errata configurazione del server grafico impedisce il corretto avvio del sistema, bisogna ripristinare una copia di sicurezza di tale configurazione:

  1. All'avvio del computer, selezionare dal menù di Grub la voce «Recovery mode»

    Per versioni precedenti ad Ubuntu 8.04 «Hardy Heron» immettere la password di root.Per le versioni successive, nel «Recovery menù», selezionare la voce «root Drop to root shell mode».

  2. Digitare all'interno di una finestra di terminale il seguente comando per ripristinare una versione funzionante del file xorg.conf:

    mv /etc/X11/xorg.conf.backup /etc/X11/xorg.conf
  3. Digitare il seguente comando all'interno di una finestra di terminale per riavviare il sistema:

    reboot
  4. Avviare normalmente Ubuntu e assicurarsi che tutto funzioni correttamente.

Come si riconfigura il server grafico?

  1. Entrare in una consolle virtuale tty e inserire il proprio nome utente e password

  2. Arrestare il server grafico X.

  3. Per riconfigurare il server grafico X digitare il seguente comando:

    sudo X -configure
  4. Questo genererà il file xorg.conf.new nella cartella Home

  5. Se necessario editare il file xorg.conf.new.

  6. È possibile testare il file di configurazione generato digitando:

    sudo X -config $HOME/xorg.conf.new
  7. Digitare il seguente comando:

    sudo cp $HOME/xorg.conf.new /etc/X11/xorg.conf
  8. Riavviare il server grafico.

Lo schermo ha il supporto pivot, come si procede per ruotare l'immagine dello schermo?

Per abilitare il supporto pivot modificare con un editor di testo e con i privilegi di amministrazione il file /etc/X11/xorg.conf aggiungendo alla fine della sezione «Section "Device"» la seguente opzione:

Option          "RandRRotation" "True"

Salvare il file e riavviare il server grafico.

Per ruotare l'immagine di 90° verso destra, digitare in una finestra di terminale il seguente comando:

xrandr -o right

Sostituire right con:

  • left per ruotare verso sinistra

  • invert per ruotare di 180°

  • 0 per tornare alla visuale normale.

Come si procede per variare i parametri del monitor?

  1. Per variare i parametri del monitor è necessario installare il pacchetto ddccontrol.

  2. Per eseguire il programma digitare il seguente comando all'interno di una finestra di terminale:

    sudo ddccontrol

Mentre per l'ambiente grafico GNOME installare il pacchetto gddccontrol, e selezionare Sistema → Preferenze → Monitor per avviare l'applicazione.

Come si procede per cambiare la risoluzione e il refresh del monitor?

  • Nell'ambiente grafico GNOME avviare la voce nel menù Sistema → Preferenze → Monitor

  • Nell'ambiente grafico KDE avviare la voce nel menù MenuK → Impostazioni di Sistema → Schermo

Come faccio a centrare l'immagine nello schermo?

Nei sistemi dual-boot, la posizione dello schermo può risultare sfasata orizzontalmente di qualche millimetro tra Windows e Ubuntu. L'inconveniente può essere eliminato usando xvidtune.

Digitare il seguente comando in una finestra di terminale per avviare xvidtune:

xvidtune

Provare a variare i parametri, testandoli di volta in volta cliccando sull'apposito pulsante. Raggiunta la configurazione ottimale, cliccare su «[show]» che visualizzerà nel terminale la stringa con i parametri da assegnare alla variabile «ModeLine».

Per modificare solo nella sessione corrente, digitare i seguenti comandi:

xrandr --newmode NOME PARAMETRI
xrandr --addmode VGA-0 NOME
xrandr --output VGA-0 --mode NOME

Per esempio:

xrandr --newmode Centrato   135.00   1280 1296 1440 1688   1024 1025 1028 1066 +hsync +vsync
xrandr --addmode VGA-0 Centrato
xrandr --output VGA-0 --mode Centrato

In caso si voglia rendere la modifica permanente, modificare con un editor di testo e con i privilegi di amministrazione il file /etc/X11/xorg.conf nel seguente modo:

Section "Monitor"
        Identifier      "Generic Monitor"
        Option          "DPMS"
        HorizSync       30-83
        VertRefresh     56-75
        ModeLine "NOME"   PARAMETRI
        Option "PreferredMode" "NOME" # Questa linea è fondamentale con le nuove versioni del driver
EndSection

Come si imposta il dual-head?

Il dual-head può essere impostato manualmente, grazie alle estensioni Xinerama e MergeFB, modificando il file xorg.conf .

Con Xinerama, si può configurare anche un multimonitor composto da più di due schermi.

Se si utilizza il driver Radeon e contemporaneamente Xinerama, questo disabiliterà l'accelerazione 3D e di conseguenza gli effetti grafici, usare MergeFB in sostituzione come descritto nella guida per il driver Radeon.

Come si procede per aumentare o diminuire la memoria condivisa?

Questa operazione è possibile, basta cambiare il valore della memoria video, quindi impostarne il valore nel BIOS del proprio computer, in seguito riconfigurare il server grafico e specificare la nuova dimensione della memoria video.

Aggiornando il kernel non funziona più l'accelerazione grafica, è normale?

Purtroppo sì. I driver proprietari come quelli scaricabili dal sito dell'nvidia e ATI e installati manualmente, quando si installa e utilizza un nuovo kernel, vanno ricompilati ed installati per riottenere l'accelerazione 3D.

È possibile prevenire questo problema assicurandosi di aver installato oltre ai pacchetti standard per la compilazione (build-essential e linux-headers-generic) il pacchetto dkms.
All'aggiornamento del kernel i driver saranno automaticamente ricompilati.

Come si avvia, riavvia e arresta il server grafico?

A partire da Ubuntu 12.04, digitare all'interno di una finestra di terminale:

sudo service lightdm comando

Da Ubuntu 9.10 ad Ubuntu 11.10, digitare all'interno di una finestra di terminale:

sudo comando gdm

sostituire comando con stop per fermare il server grafico; con start per avviare il server grafico; con restart per riavviare il server grafico. Se si sta utilizzando Kubuntu, sostituire gdm con kdm.

Come faccio a misurare le prestazioni della mia scheda grafica?

  1. Assicurarsi che il pacchetto mesa-utils sia installato.

  2. Digitare in una finestra di terminale il seguente comando:

    glxgears
  3. Verrà mostrata una finestra 300x300 in cui degli ingranaggi ruotano. A intervalli regolari verrà mostrato nel terminale il numero dei frame per secondo.

Se il frame risultasse pari o leggermente inferiore a quello dello schermo, questo sarà dovuto al vsync. Per oltrepassare la limitazione della sincronizzazione verticale si può utilizzare il comando:

vblank_mode=0 glxgears

glxgears impegna la CPU per la definizione della posizione degli ingranaggi, mentre per la visualizzazione degli stessi impegna la GPU.
Aumentando la dimensione della finestra di test, aumenta il carico di lavoro della GPU, mentre riducendone le dimensioni verrà impegnata maggiormente la CPU. Si potrà infatti notare che con la finestra a dimensioni ridotte, la GPU sarà in grado di creare le immagini molto più rapidamente aumentando il numero di frame.

In alternativa si può utilizzare un test più complesso e completo, che verifica le prestazioni grafiche in vari ambiti e scenari.

  1. Assicurarsi che il pacchetto glmark2 sia installato.

  2. Digitare in una finestra di terminale il seguente comando:

    glmark2
  3. Verrà mostrata una finestra in cui vengono svolti i vari test e nel terminale verrà visualizzata e registrata la prestazione, al termine del test verrà mostrato un indice di prestazione.

Come usare la scheda video per la decodifica video?

In alcuni casi se l'hardware è relativamente recente è possibile utilizzarlo per sgravare in parte il lavoro della CPU nella decodifica dei filmati, tramite delle librerie e API open source VDPAU

La mia scheda video è compatibile con Unity 3D?

Per sapere se la propria scheda grafica sia compatibile con Unity, digitare nel terminale il comando:

/usr/lib/nux/unity_support_test -p

Nel caso in cui l'output sia

Not software rendered:    yes
Not blacklisted:          yes
GLX fbconfig:             yes
GLX texture from pixmap:  yes
GL npot or rect textures: yes
GL vertex program:        yes
GL fragment program:      yes
GL vertex buffer object:  yes
GL framebuffer object:    yes
GL version is 1.4+:       yes

Unity supported:          yes

la scheda supporta Unity. In caso contrario, sarà necessario avviare al login Unity 2D.


CategoryHardware