Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Guida verificata con Ubuntu: 18.04 20.04

Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

GnuCash è un programma finanziario e di contabilità che implementa anche la partita doppia. È adatto all'utilizzo in ambito familiare o in imprese di piccole dimensioni.

Consente di personalizzare il piano dei conti e, per ognuno di questi, è consentita la tenuta con monete di conto differenti. È possibile importare dati in formato .QIF, .OFX e .HBCI. Sono inoltre disponibili resoconti e grafici.

La presente guida descrive le funzionalità di base del programma. Per una trattazione più completa si rimanda alla documentazione ufficiale.

Installazione

Installare il pacchetto gnucash.

Una volta terminata l'installazione sarà possibile avviare il programma.

Avvio del programma

Al primo avvio comparirà una schermata di benvenuto dalla quale è possibile:

  • «Creare un nuovo gruppo di conti»: avvia la procedura guidata per la creazione di una nuova struttura dei conti;

  • «Importare file QIF»: avvia la procedura guidata per importare file in formato .QIF (per maggiori informazioni su questo formato consultare questa pagina);

  • «Aprire la guida per i nuovi utenti».

È possibile accedere a queste opzioni anche successivamente dopo aver chiuso la schermata di benvenuto nei modi indicati di seguito.

Creare un nuovo piano dei conti

  1. Nella schermata di benvenuto scegliere «Creare un nuovo gruppo di conti».

  2. Per creare un nuovo gruppo di conti, scegliere File → Nuovo → Nuovo file. Verrà creato un nuovo file GnuCash vuoto e automaticamente inizierà la procedura per impostare la nuova struttura dei conti.

  3. La finestra di «Impostazione di una nuova struttura dei conti» si aprirà chiedendo innanzitutto quale moneta di conto si desidera utilizzare. Quindi scegliere quale tra i tipi di conto predefiniti utilizzare.

    Nella parte sinistra della schermata sono elencate le categorie di conti (dei quali è possibile selezionarne più d'uno) e nella parte destra vengono indicati i singoli conti facenti parte del piano selezionato. Una descrizione del piano selezionato è visibile in basso a sinistra nella schermata.

  4. Procedendo è possibile rinominare i singoli conti e far confluire ciascuno di essi nel bilancio di apertura indicando il loro valore iniziale (ad eccezione dei conti di capitale).
  5. Infine, facendo clic su Avanti, terminerà la procedura guidata.

Importare file QIF

  1. Nella schermata di benvenuto scegliere «Importare file QIF».

  2. Per avviare manualmente la procedura di importazione scegliere File → Importa → Importa QIF o premere Ctrl + I. Apparirà una schermata in cui brevemente verrà descritta la procedura di importazione e si chiederà di selezionare il file da importare.

  3. La schermata successiva consente di rimuovere il file .QIF appena importato o di aggiungerne degli altri qualora i conti siano in precedenza stati salvati su più file.

Esempi per un uso familiare

  1. Seguire il percorso File → Nuovo → Nuovo file.

  2. Impostare l'Euro come moneta di conto.
  3. Scegliere, tra i predefiniti, il piano «Conti comuni» che tipicamente è sufficiente per scopi personali o per un piccolo bilancio familiare. In aggiunta, qualora si abbiano esigenze ulteriori, è possibile aggiungere ulteriori piani.

  4. In seguito, se lo si desidera, rinominare i conti a piacimento ed indicare la giacenza iniziale.

Ai fini della registrazione dell'operazione è rilevante il momento della moneta o del credito (in altre parole, il punto di partenza è sempre un entrata o un uscita, vale a dire un conto dello stato patrimoniale e non un costo o un ricavo).

Entrata di cassa

  • Il 27 settembre 2010 si riceve con bonifico uno stipendio di € 500,00.

    1. Si procede col rilevare l'entrata di cassa e ad essa di associa una variazione economica positiva. In Attività fare doppio clic su «Conto corrente».

    2. Inserire come data dell'operazione il 27 settembre 2010.
    3. Nella descrizione scrivere "Stipendio settembre". Alla voce «Trasferimento» selezionare il conto «Stipendio». Alla voce deposito scrivere 500.
    4. Fare clic su Salva e poi su Chiudi.

    5. Ritornati nella schermata precedente avremo una voce Conto corrente di € 500 e una voce Stipendio di € 500.

Uscita di cassa

  • Il 10 ottobre 2010 si paga con bonifico affitto del mese di ottobre per € 100,00.

    1. Rilevare l'uscita di cassa e a cui si associa una variazione economica negativa. In Attività fare doppio clic su «Conto corrente».

    2. Inserire come data dell'operazione il 10 settembre 2010.
    3. Nella descrizione scrivere "Affitto ottobre". Alla voce «Trasferimento» scrivere "Uscite:Casa:Affitto". Quanto appena detto introduce una semplice modalità di creazione di un nuovo conto. Nello specifico, tra i conti economici negativi, si è creata una classe di conto chiamata "Casa" e un conto chiamato "Affitto" (semplicemente si poteva creare il conto senza ulteriore suddivisione ma la categoria "Casa" potenzialmente potrebbe accogliere ulteriori voci di costo).

    4. In "Prelievo" digitare 100.
    5. Fare clic su Salva e poi su Chiudi.

Da banca a cassa

  • Il 14 ottobre 2010 si preleva € 50,00 dal conto corrente.

    1. Rilevare un uscita dal conto Conto corrente a cui si associa un entrata nel conto Liquidità. Fare clic su Conto corrente.
    2. Come data dell'operazione inserire il 14 ottobre 2010.
    3. Nella descrizione scrivere "Prelievo".
    4. Alla voce Trasferimento selezionare il conto Liquidità.
    5. In prelievo digitare 50.
    6. Fare clic su Salva e poi su Chiudi.

Risultato

La seguente immagine è il risultato delle tre operazioni descritte precedentemente:

Ulteriori Risorse


CategoryProduttivita