Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Problemi in questa pagina? Segnalali in questa discussione

Introduzione

Wireshark è un analizzatore di protocolli (packet sniffer), che permette di monitorare e filtrare tutti i pacchetti che passano attraverso una o più interfacce di rete.

In questa guida non viene indicato come interpretare i dati monitorati, in quanto è necessaria un'approfondita conoscenza dei protocolli di rete e dei modelli ISO/OSI, nonchè del protocollo TCP/IP.

Installazione

Installare il pacchetto wireshark disponibile nel componente universe dei repository ufficiali.

Avvio

Avviare Wireshark dal menù Applicazioni → Internet.

In alternativa, digitare il seguente comando in una finestra di terminale:

wireshark 

Configurazione

Per configurare il monitoraggio della scheda di rete è utile cliccare su Capture → Options all'interno della schermata principale. Per esempio, nel menù a tendina è possibile scegliere l'interfaccia di rete che si desidera monitorare. A seconda della propria scheda di rete scelta, è inoltre possibile vedere il relativo indirizzi IP.
All'interno della sezione Capture file(s) è possibile salvare in un file di testo tutto ciò che verrà loggato dall'applicazione. In Stop capture è invece possibile impostare delle condizioni che, quando verificate, comporteranno l'immediato arresto delle operazioni di cattura. In Name Rosolution è possibile attivare la risoluzione dei nomi della rete.

Cattura

Una volta configurato il programma, per avviare il monitoraggio dei pacchetti, è sufficiente cliccare su Capture → Start. In alternativa, è possibile selezionare le interfacce desiderate dalla voce Capture → Interfaces.... Apparità una finestra, dalla quale sarà possibile scegliere le singole interfacce per le quali avviare il monitoraggio:

Una volta cliccato su Start, wireshark inizierà a sniffare i pacchetti.

Per terminare le operazioni è sufficiente fare clic su Stop. Terminata la cattura, verrà mostrato il log contenente tutti i pacchetti inviati e ricevuti attraverso la propria rete.

log.png

Filtri

Wireshark consente di impostare dei filtri: con il programma ve vengono offerti alcuni già preimpostati, è inoltre possibile crearne altri personalizzati.

Di seguito vengono elencati i filtri più comuni:

Nome

Filtro

Descrizione

IP address 192.168.0.1

ip.addr == 192.168.0.1

Filtrare tutte le righe che hanno a che fare con l'IP 192.168.0.1

No ARP

not arp

Visualizzare tutti i protocolli tranne ARP

TCP only

tcp

Visualizzare solo il protocollo TCP

No ARP and no DNS

not arp and !(udp.port == 53)

Non visualizza le informazioni riguardanti il protocollo ARP e tutte le porte UDP 53

Creare un filtro

È possibile creare dei filtri personalizzati: wireshark visualizzerà solo i dati rientreranno nelle condizioni del filtro.

A tale scopo si può procedere cliccando su Analyze → Display Filters.... Verrà visualizzata una finestra, all'interno della quale si trovano tutti i filtri già configurati. Per creare un nuovo filtro è sufficiente assegnargli un nome e cliccare su Nuovo. Per configurare i parametri relativi ai pacchetti e agli indirizzi da filtrare, cliccare su Expression...: si aprirà una finestra dalla quale sarà possibile scegliere il tipo di pacchetto e i relativi parametri.

Per esempio, si potrebbe decidere di creare un filtro che mostri il traffico dei pacchetti solo esclusivamente per la porta TCP 60754. All'interno di Wireshark Dsplay Filter, digitare il seguente testo all'interno della casella Filter name:

TCP porta 60754

Infine cliccare su Nuovo, dunque su Expression.... All'interno della finestra Wireshark Filter Expression scegliere la voce TCP → tcpsrcport - Source Port, dunque selezionare == all'interno di Relation, infine, in Value, impostare 60754 come numero della porta.

Una volta applicato il filtro ecco il risultato:

filtro.png

Protocolli supportati

Wireshark è in grado di leggere un grosso numero di protocolli, i principali sono:

  • TCP: (Transmission Control Protocol) è un protocollo corrispondente al livello 4 (trasporto) del modello di riferimento OSI.

  • UDP: (User Datagram Protocol) è un protocollo di trasporto a pacchetto. È usato di solito in combinazione con il protocollo IP.

  • ICMP: (Internet Control Message Protocol) è un protocollo di servizio che si preoccupa di trasmettere informazioni riguardanti malfunzionamenti.

  • ARP: (Address Resolution Protocol) è un protocollo che fornisce la "mappatura" tra l'indirizzo IP di un calcolatore e il suo MAC address.

La lista completa dei protocolli supportati dall'applicazione si può visualizzare da Analyze → enabled protocols...; dallo stesso menu è possibile anche scegliere quali protocolli abilitare e quali disabilitare.

Ulteriori risorse


CategoryServer CategoryInternet CategoryDaRevisionare