Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments

Revision 2 as of 11/02/2006 13.52.15

Clear message

Introduzione

Opera è disponibile in due versioni: static e shared. Esse differiscono per il legame di Opera con le librerie Qt: nella versione shared Opera utilizza le librerie Qt installate sul proprio sistema; nella versione static il browser dispone di librerie Qt integrate: si tratta di una versione più pesante e in cui vengono utilizzati caratteri bitmap (senza antialias) nei menu e nelle finestre di scelta dei file. La versione shared , integrandosi con il sistema, usa le stesse impostazioni di antialias delle altre applicazioni Qt; la static permette invece di effettuare l’antialias delle finestre del browser e molti altri elementi dell’interfaccia utente. Generalmente la versione static risulta più stabile di quella dinamica, ma data la semplicità d’installazione e disinstallazione delle applicazioni in Ubuntu, vale la pena di provarle entrambe.

Scaricare l'Ultimo .deb di Opera per Ubuntu

Opera adesso fornisce i file .deb specifici per Ubuntu, anche se i .deb generici dovrebbero ugualmente funzionare; inoltre , in Opera 8.51 per Ubuntu 5.10 sembra siano stati sistemati molti dei bug presenti nella 8.5.

Per [http://www.opera.com/download/linux/ ottenere opera] è sufficiente collegarsi alla sezione download del sito ufficiale (www.opera.com) e selezionare il sistema operativo desiderato (Ubuntu 5.10 Breezy Badger, nel nostro caso) e il mirror da cui desideriamo effettuare il download; a questo punto sarà sufficiente selezionare la directory in cui desideriamo salvare il file e attendere il download.

Installare Opera

Apriamo un terminale e ci posizioniamo nella cartella in cui abbiamo scaricato il file; a questo punto scriviamo:

        sudo dpkg -i opera<tasto Tab>.deb

Nota: il tasto Tab completa automaticamente il nome del file e costituisce un valido aiuto quando ci troviamo in presenza di nomi lunghi e complessi. L'installazione durerà circa un minuto e se dovessero sorgere problemi di dipendenze è possibile risolvere il problema scrivento:

        sudo apt-get -f install

Ubuntu-izzare Opera (Completare l'installazione)

Diversamente da molti programmi dei repositories di Ubuntu, Opera non aggiunge automaticamente un link nel menu delle Applicazioni di Ubuntu. E' sempplice porre rimedio all'inconveniente; e imposteremo anche Opera perché utilizzi il gestore di file predefinito di Ubuntu. Tornando su terminale:

        sudo gedit /usr/share/applications/opera.desktop

In gedit, incolliamo quanto segue:

        Desktop Entry]
        Encoding=UTF-8
        Name=Opera Web Browser
        GenericName=Web Browser
        Comment=Simply the Best Internet Experience
        Exec=opera %u
        Terminal=false
        MultipleArgs=true
        Type=Application
        Icon=/usr/X11R6/include/X11/bitmaps/opera.xpm
        Categories=Application;Network
        MimeType=text/html;image/gif;image/jpeg;image/png

Salviamo il file e torniamo al terminale. Scriviamo:

        mkdir ~/.opera gedit ~/.opera/filehandler.ini 

Su gedit incolliamo quanto segue:

        Opera Preferences version 2.0
        ; Do not edit this file while Opera is running
        ; This file is stored in UTF-8 encoding
        [Settings]
        Default File Handler=gnome-open ,1
        Default Directory Handler=gnome-open ,1

Salviamo il file e chiudiamo gedit.

Alternative a quanto detto sopra - Installazione tramite apt-get

Aggiungiamo la linea seguente al nostro file sources.list:

        deb http://deb.opera.com/opera/ unstable non-free 

OPPURE, se preferisci non "vivere sul filo del rasoio" possiamo optare per la versione stabile, aggiungendo:

        deb http://deb.opera.com/opera/ stable non-free 

A questo punto possiamo salvare il file sources.list e scrivere sul terminale:

        sudo apt-get update

seguito da

        sudo apt-get install opera

Apt-get si prenderà cura di tutte le dipendente e non dovrai modificare le impostazioni del desktop, come descritto sopra. Tutto viene fatto automagimante! L'altro aspetto positivo di questo metodo è che non avrai bisogno di preoccuparti dell'aggiornamento del software, che verrà automaticamente eseguito al posto tuo!

Interfaccia Gnome per Opera

[http://my.opera.com/community/customize/comments.dml?id=3255 Questa pagina] fornisce l'anteprima e il download di un'interfaccia GNOME-like per Opera.

Impostare Opera come browser di default

Per impostare Opera come browser e mailreader di default del tuo sistema basta seguire i seguenti passi:

  • Andiamo su Sistema -> Preferenze -> Applicazioni Preferite

  • Nella tabella dedicata al Browser Web selezioniamo "Imposta" e, nel box del i comandi, scriviamo:

        opera -newpage "%s"
  • Nella tabella dedicata al Mail Reader selezioniamo "Imposta" e, nel box dei comandi, scriviamo:

        opera -newmail "%s"

Avviare il browser

A questo punto, per avviare il browser, sarà sufficiente clickare su Menu Applicazioni -> Internet -> Opera Web Browser.

Risoluzione dei Problemi

Pacchetto Mancante

Se avete scelto la versione qt-shared, vi serve il pacchetto libqt3c102-mt. In Ubuntu Breezy si tratta di libqt3-mt.

Problemi con Operamotif

Aggiungiamo il repository multiverse e scriviamo:

        sudo apt-get install libmotif3 lesstif1 lesstif2 motif-clients

Potresti anche voler provare questo:

        cd /usr/lib; cp libXm.so.2 libXm.so.3

Problemi con Java

Se fai partire Opera da console puoi notare i seguenti messaggi di errore se Java non funziona correttamente:

        ERROR: ld.so: object 'libjvm.so' from LD_PRELOAD cannot be preloaded: ignored.
        ERROR: ld.so: object 'libawt.so' from LD_PRELOAD cannot be preloaded: ignored. 

oPer correggerli, modifica il path di Java in Tools -> Preferences -> Advanced Tab -> Content -> Java Options. Dovrebbe apparire simile a questo:

        /usr/lib/j2re1.5-sun/lib/i386/

La tua attuale versione della runtime java potrebbe essere differente; ogni cambiamento non sarà operativo prima di aver riavviato il browser. Per testare la tua Java Virtual Machine (JVM) puoi usare [http://www.java.com/en/download/help/testvm.xml questo link]. Per farlo devi aver installato Java sul tuo sistema: [http://wiki.ubuntu-it.org/InstallazioneJava?highlight=%28Java%29 questa wikipage] d'illustrerà come fare.

Problemi Generali con i Plugin

Perchè Opera riconosca un plugin, esso si deve trovare in uno dei path per i plugin impostati in Opera; per aggiungere una nuova directory a questo elenco è sufficiente: andare su Tools -> Preferences -> Advanced -> Content -> Plugin Options. Clickando infine su Find Plugins e riavviando il browser si renderà attivo a tutti gli effetti il plugin desiderato. La lista dei plugin per Opera è disponibile in [http://www.opera.com/linux/docs/plugins/install/ questa pagina].

Problemi con Flash

Il lettore Flash Macromedia usa OSS come output sonoro, perciò se qualche altra applicazione sta usando il suono, o /dev/dsp non esiste, non sarà disponibile il suono. Una possibile soluzione è quella di avviare Opera con un wrapper sonoro, così che il suono inviato a /dev/dsp sarà prima catturato dal demone. E' necessario anche installare arts o esd-clients, scrivendo su console:

        sudo apt-get install arts

oppure

        sudo apt.get install esd-clients

Si potrà così avviare opera con il wrapper corrispondente:

        esddsp opera

oppure

        artsdsp opera

Arts è il demone di default sotto KDE, esd lo è sotto GNOME. Entrambi possono essere avviati insteme:

        artsdsp esd &

oppure

        esddsp artswrapper &

Problemi con il Plugin Acroread

Il plugin di Acroread non funziona per default sotto Opera, come nella versione 8; è necessario editare lo script di avvio di Opera per farlo funzionare. Per aprire il file si può usare qualunque editor di testo:

        sudo gedit /usr/bin/opera

Basta sostituire le linee:

        OPERA_LD_PRELOAD="${LD_PRELOAD}"
        export OPERA_LD_PRELOAD 

con

        LD_PRELOAD="libXm.so.2:${LD_PRELOAD}"
        export LD_PRELOAD
        OPERA_LD_PRELOAD="${LD_PRELOAD}"
        export OPERA_LD_PRELOAD 

A questo punto è necessario tentare di aprire un documento in pdf con Opera: nella finestra che viene aperta bisognerà sclickare su Open With -> Change e selezionare il plugin nppdef.so, che dovrebbe essere fra le opzioni.

Segmentation Fault di Opera e crach si Java con la versione statica

Se all'avvio di Opera si versifiva un segmentation fault o si sta usando Java in una versione statica di Opera, è necessario fare quanto segue: 1. Editare il file ~/.opera/pluginpath.ini e cambiarne il contenuto con:

        [Paths] /usr/lib/opera/plugins=1
        /usr/lib/mozilla/plugins=0
        /usr/lib/netscape/plugins-libc6=0

2. Creare un link simbolico da /usr/lib/mozilla/plugins/libflashplayer.so a /usr/lib/opera/plugins/libflashplayer.so. 3. Controllare il nostro ~/.opera/javapath.txt, che se usiamo una versione blackdown di java potrebbe essere /usr/lib/j2se/1.4/jre/lib/i386.


CategoryNuoviDocumenti