Wiki Ubuntu-it

Indice
Partecipa
FAQ
Wiki Blog
------------------
Ubuntu-it.org
Forum
Chiedi
Chat
Cerca
Planet
  • Immutable Page
  • Info
  • Attachments


Introduzione

Questa guida si rivolge a chi:

  • Possiede un modem ADSL con chipset ST Unicorn e interfaccia USB:

    • Access Media Fastrate USB 100 (fornito ad esempio da Alice ADSL)

    • BeWAN ADSL USB ST

    • Urmet Speed Access USB

  • Ha installato Ubuntu 6.06 Dapper Drake senza aver modificato i pacchetti installati di default.
  • Ha un kernel con architettura i386.

È consigliato installare i driver prima di qualsiasi altro programma o aggiornamento.

Per accertarsi che il proprio modem sia davvero un Fastrate USB 100 è necessario effettuare una verifica sul chipset del modem stesso. Per far ciò, è sufficiente collegarlo alla porta USB e digitare il seguente comando:

sudo lsusb

Dovrebbe apparire un output simile al seguente:

Bus 001 Device 003: ID 0483:0137 SGS Thomson Microelectronics

Il driver di Bewan supporta solo architetture a 32 bit.

Preparativi

Per compilare i driver sono necessari i sorgenti del kernel e gli strumenti per lo sviluppo. È possibile soddisfare queste dipendenze con il seguente comando:

sudo apt-get install linux-headers-$(uname -r) build-essential

Compilazione e installazione dei driver

Scaricare e salvare in ~/ la versione più recente dei driver reperibile facendo clic qui.

È opportuno creare, all'interno della cartella /usr/src, un link simbolico alla directory contenente gli header del kernel in uso e denominarla linux.
Questo collegamento risulta indispensabile in quanto all'atto della compilazione dei driver si fa riferimento a tale cartella, e deve essere ricreato dopo ogni aggiornamento del kernel:

sudo rm -i /usr/src/linux
sudo ln -s /usr/src/linux-headers-$(uname -r) /usr/src/linux

Ora si può procedere con la scompattazione dell'archivio contenente il driver.

tar xzvf ~/A1012-A1006-A904-A888-A983-0.9.3.tgz

Una volta scompattato l'archiviodi può procedere alla compilazione dei moduli:

cd ~/unicorn
make clean
make modules CC=/usr/bin/gcc-3.4

Una volta terminata la compilazione bisogna copiare il file unicorn_usb_atm.ko, presente nella sottodirectory unicorn_usb, all'interno della cartella contenente i moduli del kernel in uso:

sudo mkdir -p /lib/modules/$(uname -r)/extra/
sudo cp -i unicorn_usb/unicorn_usb_atm.ko /lib/modules/$(uname -r)/extra/

Per registrare il nuovo modulo in modo che possa essere usato dal kernel, è sufficiente digitare il seguente comando:

sudo depmod -a

A questo punto non resta che collegare il modem alla porta USB e digitare il seguente comando:

sudo modprobe unicorn_usb_atm ActivationMode=4

Il parametro

ActivationMode

determina la modulazione utilizzata dal modem per sincronizzarsi. Il valore 4, corrispondente alla modulazione G.dmt, è stato testato con Alice ADSL ma potrebbe dipendere dal provider utilizzato. Di seguito la tabella delle quattro possibilità, in caso di mancata sincronizzazione, provate per prima cosa le altre modalità dopo avere riavviato il computer.

  • Modulazione

    ActivationMode

    ANSI

    1

    G.lite

    2

    MULTI

    3

    G.dmt

    4

Il modem dovrebbe avviare la procedura di sincronizzazione, la quale potrebbe richiedere qualche minuto. Una volta terminata la sincronizzazione, la luce rossa dovrebbe accendersi e rimanere fissa. Nel frattempo è possibile verificare la presenza di eventuali messaggi di errore con il seguente comando:

dmesg | grep unicorn

Il messaggio «SHOWTIME_L0» indica che la sincronizzazione è stata portata a termine con successo, altri messaggi, come «INIZIALIZING» e «ACTIVATING», indicano invece che è in corso lo svolgimento delle operazioni necessarie.

Il modulo compilato in precedenza verrà automaticamente caricato all'avvio. In questo modo ogni volta che si collegherà il modem alla porta USB, esso tenterà immediatamente di agganciare la linea. Per fare in modo che venga usata la modulazione adatta al proprio provider, è necessario modificare in maniera opportuna il file /etc/modules.conf con un editor di testo:

options unicorn_usb_atm ActivationMode=4

Nel caso si presentino dei problemi, è utile evitare il caricamento automatico del modulo all'avvio. A tale scopo è sufficiente creare un nuovo file /etc/modprobe.d/blacklist_unicorn con il seguente comando:

gksudo "gedit /etc/modprobe.d/blacklist_unicorn"

Il file appena creato verrà aperto all'interno di gedit. Non rimane che aggiungere al suo interno la seguente riga:

blacklist unicorn_usb_atm

Ora non rimane che salvare e chiudere il file.

Con questa modifica, la sincronizzazione dovrà essere avviata manualmente ogni volta che si desidera connettersi alla rete. Per far ciò è sufficiente digitare il seguente comando:

sudo modprobe unicorn_usb_atm ActivationMode=4

Compilazione e installazione delle applicazioni di supporto

In questa sezione vengono illustrate i procedimenti utili alla compilazione e alla installazione delle seguenti applicazioni opzionali fornite con i driver del modem:

  • unicorntest: Strumento da linea di comando utile a controllare lo stato del modem e a inviargli dei comandi; una volta avviato viene elencata la lista di comandi a disposizione dell'utente.

  • unicorn_status: Mostra le informazioni sullo stato corrente del modem; come il programma precedente, anche questo è dotato di interfaccia testuale.

  • bewan_adsl_status: Strumento grafico per avviare e interrompere la connessione con il modem e per rilevare eventuali problemi di linea.

Prima di installare gli strumenti sopra elencati, è ovviamente necessario aver compilato e installato con successo i driver.

Compilazione di unicorntest

Per compilare unicorntest è sufficiente digitare i seguenti comandi:

cd ~/unicorn/unicorntest
make clean
make
sudo make install
cd ..

Per avviarlo digitare il seguente comando:

unicorntest

Compilazione di unicorn_status

Per compilare e installare il programma è utile digitare i seguenti comandi:

cd ~/unicorn/tools
make clean
make
sudo make install
cd ..

Infine, per avviarlo, è sufficiente digitare il seguente comando:

unicorn_status

Compilazione di bewan_adsl_status

La compilazione di bewan_adsl_status richiede che i pacchetti libgtk1.2-dev, autoconf e automake1.4 siano già installati sul sistema in uso. È possibile soddisfare queste dipendenze semplicemente installando i suddetti pacchetti.

Per installare i sopra elencati pacchetti con apt-get, è sufficiente aprire una finestra di terminale e digitare, al suo interno, il seguente comando:

sudo apt-get install libgtk1.2-dev autoconf automake1.4

Una volta soddisfatte le dipendenze, si può procedere con la compilazione e l'installazione:

cd ~/unicorn/adsl_status
./autogen.sh
make clean
make
sudo make install
cd ..

L'applicazione è stata installata con successo. Per avviarla è sufficiente digitare il seguente comando:

bewan_adsl_status

Connessione a Internet

Per connettersi alla rete verrà usato il Point-to-point-protocol. Questa sezione contiene le istruzioni necessarie alla configurazione e all'avvio del servizio pppd.

Configurazione

Prima di attivare la connessione, è necessario configurare il servizio pppd. Innanzitutto, creare e aprire all'interno di un editor di testo un nuovo file, con un comando simile al seguente:

gksudo gedit /etc/ppp/peers/alice

All'interno del file vanno inserite le seguenti righe:

lock
kdebug 1
ipparam ppp0
noipdefault
default-asyncmap
defaultroute
hide-password
sync
user NOMEUTENTE
noauth
noaccomp
nopcomp
noccp
nobsdcomp
nodeflate
novj
novjccomp
lcp-echo-interval 20
lcp-echo-failure 3
holdoff 5
persist
maxfail 25
usepeerdns
logfile /var/log/pppd.log
plugin /usr/lib/pppd/2.4.3/pppoatm.so 8.35

Sostituire la dicitura «NOMEUTENTE» con il nome utente fornito dal provider.

Salvare e chiudere il file.

Ora è possibile per impostare i server DNS all'interno del file /etc/resolv.conf. Aprire suddetto file con un editor di testo e aggiungere in fondo le seguenti righe, contenenti gli indirizzi validi per Alice ADSL:

nameserver 212.216.112.112
nameserver 212.216.172.62

Infine, per settare username e password da utilizzare con la connessione, è necessario modificare due file di configurazione con il seguente comando:

gksudo gedit /etc/ppp/chap-secrets /etc/ppp/pap-secrets

In fondo a entrambi i file è necessario aggiungere la seguente riga, sostituendo i valori corretti (al posto di «USERNAME» va inserito il nome utente, al posto di «PASSWORD» la propria password):

USERNAME * PASSWORD *

Stabilire la connessione

Prima di connettersi bisogna attendere che il modem abbia agganciato la linea, ovvero che il led rosso presente nella parte frontale dell'apparecchio smetta di lampeggiare.

Il comando per stabilire la connessione è il seguente:

pppd call alice

Per disconnettersi:

killall -s9 pppd

Note

Aggiornamento del kernel

Nel caso si desideri aggiornare il kernel in uso si prenda in considerazione la possibilità che, già dal primo avvio del sistema con la nuova configurazione, non sarà possibile stabilire alcune connessione tramite il modem in questione: ciò è dovuto al fatto che il driver deve essere ricompilato utilizzando i sorgenti del kernel in uso.

Nel caso si disponga di una connessione a Internet alternativa, è possibile risolvere il problema ripetendo parte della procedura descritta sopra: argomenti come l'installazione delle dipendenze e la modifica dei file di configurazione possono anche essere saltati.

Nel caso non sia disponibile un'altra connessione, l'unico problema sarà installare il pacchetto linux-headers contenente i sorgenti dell'attuale kernel in uso. Si può procedere in questo modo:

  • Eseguire il seguente comando e prendere nota dell'output:

    uname -r
  • Riavviare il sistema
  • Dal menu di grub selezionare l'avvio con il vecchio kernel, in modo da potersi collegare ad Internet

  • Installare il pacchetto degli headers corrispondenti alla versione segnata al primo punto, ad esempio:

    sudo apt-get install linux-headers-2.6.17-10
  • Riavviare il sistema
  • Dal menu di grub selezionare l'avvio con il nuovo kernel

  • Saltare la sezione dedicata ai preparativi e procedere direttamente con le istruzioni contenute nella sezione Compilazione e installazione dei driver

Ulteriori risorse


CategoryHardware CategoryDaRevisionare